Come realizzare un'aiuola di erbe aromatiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le aiuole hanno un notevole impatto sulla bellezza di un giardino, soprattutto se ben trattate, e risulta essere un bel passatempo per chiunque sia appassionato di giardinaggio. Utilizzare delle erbe aromatiche può risultare un'idea originale, e che può unire l'utile al dilettevole, poiché le utilizzeremo anche in cucina, oltre che come piante da esterno. In questa guida infatti ci occuperemo su come realizzarla.

26

Scelta del luogo più adatto

Bisogna scegliere con attenzione il luogo del nostro giardino da dedicare alla nostra aiuola. Il luogo deve essere ben esposto al sole, essendo piante di piccole dimensioni possono soffrire molto la carenza di luce. Il luogo inoltre non deve essere eccessivamente esposto alle intemperie e al vento, che potrebbe danneggiare irrimediabilmente le erbe aromatiche. Buona norma inoltre è lavorare bene la terra, rendendola più morbida, prima di inserire le piante.

36

Scelta delle piante adatte

Esistono molte piante che si adattano molto bene ad essere sia piante ornamentali che aromatiche; tuttavia si consiglia l'utilizzo di piante perenni, rispetto alle annuali o le biennali. Utilizzando solo le perenni eviteremo di dover sostituire ogni anno le piante.
Quelle che si adattano di più a questo scopo sono: la salvia, il rosmarino, la menta, l'origano, l'erba cipollina, il timo e l'origano.

Continua la lettura
46

Trapianto delle erbe aromatiche

Sebbene quasi tutte le piante sopra elencate possano essere seminate, per chi non è esperto è probabilmente più sicuro acquistare delle piantine e trapiantarle nel luogo che abbiamo dedicato all'aiuola. Il periodo migliore per fare questo è il periodo primaverile, compreso tra marzo e aprile, in modo tale che il freddo non riesca a danneggiare le piante appena trapiantate.

56

Cura della propria aiuola

Una volta trapiantate le erbe, dovremo darle le corrette attenzioni. Ricordatevi di annaffiarle spesso, e di evitare di bagnare le foglie, che, specialmente durante le giornate estive possono facilmente bruciarsi. Se il terreno non fosse sufficientemente drenante, per evitare di far marcire le radici, potete utilizzare l'argilla espansa, mescolandola alla terra: possiede ottime capacità di assorbire l'acqua in eccesso.

66

Rimozione delle eventuali erbacce

Il terreno dell'aiuola può essere invaso da piante infestanti, oppure da erbacce. Cercate di rimuovere queste piante ogni volta che le notiate, prima che inizino a diventare numerose; con il tempo infatti, possono danneggiare le erbe, e costringervi a dover ripetere tutto il procedimento dal principio, oltre che ad influire negativamente sull'impatto estetico del vostro angolo verde.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 consigli per concimare le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche, utili e profumatissime, possono essere un'ottima ed importante risorsa per un giardino oppure per una cucina. Le erbe aromatiche come il basilico, il rosmarino, la salvia, possono infatti essere utilizzate quotidianamente per rendere...
Giardinaggio

Come coltivare erbe aromatiche in casa

Le erbe aromatiche rendono i nostri piatti più saporiti e profumati senza aggiungere calorie indesiderate. In ogni supermercato troviamo le erbe aromatiche pronte, secche o surgelate, ma il profumo ed il sapore delle stesse erbe fresche, appena colte...
Giardinaggio

Come raccogliere le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche appartengono alla categoria delle piante spontanee, che sono quelle migliori dal punto di vista dell'odore, ed anche esemplari adatti per essere utilizzati come spezie per i cibi e per la produzione di medicinali. Il vantaggio di...
Giardinaggio

Come coltivare le erbe aromatiche in giardino

Per chi ne ha la possibilità, coltivare le erbe aromatiche nel proprio giardino, invece che acquistarle preconfezionate, è un'idea sensata e consigliabile. Erbe aromatiche come alloro, menta, basilico, erba cipollina e ancora peperoncino, origano, prezzemolo,...
Giardinaggio

Come concimare le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche sono senza dubbio un ingrediente indispensabile nelle ricette della cucina italiana: non c'è "caprese" senza basilico, o focaccia senza rosmarino, o ancora nei ravioli burro e salvia, l'aromatizzante la fa da padrone. Perciò, se ne...
Giardinaggio

Come coltivare le erbe aromatiche

Sono dette "erbe aromatiche" quelle piante ricche di profumo e di aroma, che comunemente usiamo in cucina per dare più sapore ai nostri cibi o alle nostre bevande, come l'origano, la salvia, il rosmarino, il cerfoglio, l'alloro, il basilico, ecc. Queste...
Giardinaggio

6 cose da sapere per coltivare le erbe aromatiche in vaso

Le erbe aromatiche sono tra le piante più utili in cucina, perché in grado, anche da sole, di dare un gusto più raffinato alla pietanza. Si tratta di piantine non troppo grandi che si possono coltivare facilmente anche in vaso, adatte quindi anche...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare le erbe aromatiche

Chi non ama il profumo di basilico che arieggia per casa? Quel profumo così intenso che ti ricorda l'estate, e la mamma indaffarata ai fornelli. Basilico, Timo, Coriandolo, Maggiorana e Menta, sono tutte piante aromatiche che possiamo coltivare facilmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.