Come realizzare un astuccio per conservare le posate

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Non tutti sanno che le posate di casa possono, con il tempo, deteriorasi: è opinione comune che, essendo realizzate in metallo, esse siano poco meno che indistrubbili, e che quindi la loro conservazione non necessiti di cure particolari. Questo è solo minima parte vero: in realtà le posate, che sono in genere realizzate o in acciaio o in argento, possono essere vittima di alcuni fenomeni chimici come l'ossidazione (soprattutto nel caso di posate in argento), che può portare alla comparsa della ruggine con conseguente perdità di solidità e lucentezza. Per prevenire tali rischi è utile sapere come realizzare un astuccio per conservare le posate, un accessorio in stoffa, anche molto elegante, che tiene al riparo le posate evitando che esse, durante i periodi in cui non vengono utilizzate, possano usurarsi.

25

Progettare l'astuccio e calcolare le misure

Innanzitutto, per realizzare un astuccio di stoffa, bisognerà decidere il numero di elementi da riporci e cominciare progettando l'opera sulla carta (in modo da verificare che le misure siano esatte e il contenitore possa accogliere tutte le posate di casa), che assomiglierà agli astucci degli orefici: un rettangolo di stoffa con piccole tasche dove introdurre ogni posata e che si chiuderà arrotolandolo su se stesso. Ad essere più preicisi, occorrerà disegnare un rettangolo sulla carta e calcolare tre centimetri per ciascun elemento che desiderate inserirci: per valutarne l'altezza, sarà necessario aggiungere dodici centimetri alla misura delle posate maggiormente lunghe, allo scopo di poterlo ripiegare su esse. Successivamente, si dovrà sommare anche l'altezza della tasca che le ricoprirà, la quale deve essere pari circa alla metà del totale dell'astuccio di stoffa.

35

Riportare le misure su tessuto e tagliare la stoffa

Dopo aver segnato e verificato le misure sul modello cartaceo, bisognerà porlo sul tessuto e ritagliare la stoffa seguendo i margini stabiliti con estrema precisione: mi raccomando di compiere l'operazione due volte, in maniera da realizzare due rettangoli. Dopodichè, occorrerà far combaciare quest'ultimi, cucirli con i bordi rivolti verso l'interno (mediante l'ausilio di una macchina da cucire) e piegare orizzontalmente la striscia (formando una lunga tasca): sarà preferibile controllare nuovamente che essa sia in grado di accogliere adeguatamente le posate più lunghe.

Continua la lettura
45

Imbastire e completare l'astuccio

Una volta fissata la tasca con degli spilli, bisognerà cucire con la macchina (in modo da fissare i bordi della tasca al rettangolo), prendere le misure delle singole taschine e imbastire a distanze regolari.
L'operazione conclusiva che occorrerà compiere consiste nell'applicare due nastrini vicini ad uno dei due lati corti: adesso, il vostro astuccio per conservare le posate sarà finalmente pronto e, dopo averle inserite tutte, ripiegate il margine superiore della stoffa su esse (allo scopo di proteggerne le punte), arrotolatelo su se stesso e chiudetelo facendo passare un nastrino da un lato e uno dall'altro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un astuccio con il pannolenci

I bambini sono soliti portare a scuola moltissimi oggetti come matite colorate, pennarelli e altri attrezzi utili a sviluppare il loro estro creativo. Li astucci sono utili sacchetti dove poter riporre tutti questi oggetti in maniera ordinata. In commercio...
Cucito

Come cucire un astuccio

Ormai Settembre è già passato ed ormai siamo ad Ottobre, ma anche dopo un mese dall'inizio della scuola il materiale scolastico viene comunque acquistato per evenienze e imprevisti. Dai diari ai quaderni sono molti gli articoli che vengono comprati...
Cucito

Come fare un astuccio porta pennelli

Ecco una bella guida, utile a tutte le donne, che desiderano imparare come poter fare, un astuccio porta pennelli, in modo da poterli avere tutti sistemati ed in pieno ordine.Se amiamo dipingere con colori a tempera o ad olio, è importante prendersi...
Cucito

Come Realizzare Un Portaocchiali In Tessuto

L'arte del fai da te rappresenta senza dubbio un passatempo che appassiona tantissime persone al giorno d'oggi. Questo hobby infatti consente di realizzare oggetti davvero unici ed originali ad un costo piuttosto contenuto. In questa guida pertanto verrà...
Cucito

Come realizzare un cappotto per neonati

Quando in famiglia si aspetta l'arrivo di un nuovo bambino, di solito c'è grande fermento e sono tutti impazienti di conoscerlo. Nell'attesa del tanto sospirato evento, si preparano tante cose carine per il bebè: tutine, scarpette, bavaglini, cappellini...
Cucito

Come realizzare un costume da gufo

Carnevale, Halloween e feste a tema richiedono di trovare costumi originali con cui non passare inosservati. Se amate il fai da te, potete dare ampio spazio alla fantasia e divertirvi nel creare dei costumi su misura. Negli ultimi tempi, accanto ai soliti...
Cucito

Come realizzare calze di Natale da appendere

Natale è bello anche perché vi consente di creare deliziose opere fai da te. Stiamo parlando di lavori in grado di gratificare chi li effettua. Magari, con l'aiuto dei vostri figli. Tale festività rappresenta un gran momento di condivisione divertente,...
Cucito

Come realizzare una tovaglia con gli scampoli

Può capitare di possedere nella propria dei vestiti logorati dal tempo, resi perciò inutilizzabili, o anche biancheria per la casa come fodere, coperte e tovaglie rovinate e non più in uso. Invece di gettare questi tessuti, si possono riutilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.