Come realizzare un bassorilievo in gesso

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questa guida, vi spiegherò come realizzare un bassorilievo in gesso. Per l'esecuzione di calchi, modelli, sculture ed elementi decorativi, si fa spesso uso del gesso, poiché è un minerale cristallino molto tenero e scalfibile, che si presta agli usi più svariati, dato che è facilmente modellabile. Nelle arti decorative, si impiegano i cristalli di gesso più puri, macinandoli finemente e bollendoli ad una temperatura tra i 120° e i 180°; si ottiene così il gesso per forme e modelli che spesso, rinforzato da un'anima, in genere di metallo, si presta appunto all'esecuzione di calchi. Soprattutto per principianti, il gesso è l'ideale, anche per chi si affaccia per la prima volta al mondo della scultura e non. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Stucco da muro
  • Gesso in polvere
  • Spatolina
  • Acqua
  • Lime di vario tipo
  • Pietre pomici (servono per levigare)
  • Matita
37

La tipologia

Anzitutto, questa tipologia di gesso è possibile acquistarla presso qualsiasi ferramenta o grande magazzino, altrimenti, nelle grandi città, potrete trovare negozi specializzati per scultori e hobbisti. Prima di partire, è importante analizzare la differenza tra alto e basso rilievo: molto semplicemente, nel bassorilievo l'immagine ritratta è rilevata sopra la superficie piatta e di sfondo (al massimo per circa la metà del suo volume) con un rilievo, quindi, poco pronunciato. Nell'altorilievo, invece, la figura è nettamente più sporgente rispetto allo sfondo. Questo vi servirà saperlo per porvi dei limiti progettuali.

47

La realizzazione

La prima cosa da fare è capire cosa volete realizzare, immaginarvelo, e possibilmente stamparne un'immagine bella definita. Solitamente, il bassorilievo viene utilizzato per funzioni decorative, come ad esempio scene sacre, mitologiche, guerrieri, dei, e così via. Preparate la tavola grezza di gesso da lavorare, scegliendo come già accennato i giusti materiali. Il materiale e la strumentazione richiesti, li potrete trovare nella sezione "Occorrente" della guida. Ogni singolo utensile ha la sua funzionalità, anche se, non è necessario essere super assortiti per realizzare un bassorilievo; quello che conta, alla fine, è il talento e la perseveranza.

Continua la lettura
57

L'uso della spatola

Adesso, con la vostra spatolina, iniziate a dare la prima sagomatura all'opera, evitando di andare troppo in profondità, (ricordate che dovrete mantenere per l'opera un volume massimo della metà rispetto alla tavoletta). Un altro consiglio, prima di iniziare, è quello di inserire i tratti notevoli dell'opera a matita sulla tavolozza grezza, che costituiranno le linee guida. Da ora in poi, il lavoro è abbastanza intuitivo, poiché si tratta di scolpire, raffinatamente, e ristuccare ove troppo inciso. Scolpire e rifinire, ancora e ancora. L'arma principale è la pazienza.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Un Bassorilievo Fotografico

Generalmente le nostre vecchie foto finiscono dimenticate in un cassetto. Le fotografie più belle possono invece essere valorizzate con una composizione da parete che arreda in modo divertente ed esclusivo l'ambiente in cui viene inserita. In questa...
Bricolage

Come realizzare un bassorilievo con l'argilla

Il bassorilievo è una particolare tecnica scultorea caratterizzata dal fatto che le figure che lo compongono sporgono con un certo rilievo dal piano di fondo. Sebbene nel corso del tempo questo sia stato principalmente realizzato in bronzo e pietra,...
Bricolage

Come realizzare dei quadretti con le foglie in gesso

Se abbiamo appena realizzato delle cornici in legno, ed intendiamo arricchirle con delle decorazioni particolari e quindi originali, magari poi per tinteggiarle, possiamo utilizzare le foglie in gesso che si possono acquistare nei centri che vendono...
Bricolage

Come realizzare un gufo di gesso

In questa bella guida, che abbiamo deciso di scrivere per tutti i inostri cari lettori, vogliamo proporre il metodo per capire come poter realizzare, con le nostre mani e la nostra buona volontà, un gufo di gesso, del tutto originale e fuori dal comune.Gli...
Bricolage

Come realizzare una copia in gesso

Se desiderate realizzare una copia di un vostro lavoro in gesso ma non sapete come fare, o magari non siete voi a desiderarne un'altra, ma un vostro amico che l'ha vista proprio da voi, seguite questa guida e vi sarà spiegato proprio come procedere....
Bricolage

Come Realizzare Una Ghirlanda Di Fiori In Gesso

Una decorazione unica che renderà speciale ogni pezzo dell'arredamento ed ogni stanza. Leggi attentamente cosa serve e di cosa bisogna munirsi per questo lavoro. Le rocce di gesso si presentano solitamente in formazioni ben stratificate con inserti di...
Bricolage

Come realizzare un finto gesso per il braccio

Anche quando il tempo di carnevale è passato da un pezzo, i più burloni e tutti quelli che amano gli scherzi goliardici magari avranno ancora voglia di stupire e, perché no, far preoccupare gli amici e i conoscenti con uno scherzo abbastanza fuori...
Bricolage

Come realizzare degli stampi in gesso

Anche se si ha poca dimestichezza in materia di creazioni realizzate in gesso, ricorrendo ad alcune tecniche di facile applicazione si possono creare graziosi suppellettili, semplicemente realizzando stampi degli oggetti più comuni. Per iniziare si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.