Come realizzare un bastone da montagna

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se siete appassionati della montagna e vi piace fare delle escursioni giornaliere sui classici sentieri e pendii, non c'è niente di meglio che usare il bastone. Si tratta in tal caso di un elemento verticale che serve da punto di sostegno del corpo su sentieri inclinati e strade sterrate. In commercio non è tanto facile trovarlo, perché la maggior parte degli escursionisti preferiscono utilizzare un ramo man mano che percorrono la strada stabilita, oppure ne costruiscono uno personalizzato. In riferimento a ciò, ecco una guida su come realizzare un bastone da montagna.

26

Occorrente

  • Ramo
  • Cutter
  • Grip di tela
  • Gommino a vaschetta
36

Scegliere il ramo adatto

Prima di iniziare è importante sottolineare che un buon bastone da montagna deve avere una certa resistenza, e quindi un discreto diametro e una lunghezza minima. Nello specifico il primo deve essere non inferiore a 2,5 cm, mentre la seconda di almeno 150 cm, ovvero in grado di arrivare fine all'ascella. Premesso ciò, per prima cosa scegliete un ramo adatto che abbia cioè le suddette caratteristiche strutturali e possibilmente di legno del tipo acero, ciliegio o pioppo.

46

Sgrossare i residui di corteccia

Una volta individuato il ramo che abbia la lunghezza minima stabilita ed anche il diametro non inferiore alla misura descritta in precedenza, se è eccessivamente lungo tagliatelo con un seghetto senza però scendere al di sotto dei 150 cm. Fatto ciò, con un cutter rimuovete la corteccia evitando di creare delle incisioni in zone dove ci sono dei nodi, che indebolendosi potrebbero far spezzare il bastone. Una volta eseguita la suddetta operazione di pulizia del ramo, prendete della tela abrasiva a grana doppia e sgrossate i residui di corteccia, dopodichè procedete con quella a grana molto più sottile in modo da lucidare il legno che assumerà la sua caratteristica colorazione sul bianco-beige.

Continua la lettura
56

Corredare il bastone di un'impugnatura antiscivolo

A questo punto il bastone da montagna da voi realizzato è praticamente pronto, ma per renderlo molto più funzionale e nel contempo esteticamente bello, vi conviene apportare alcuni accorgimenti. Il primo consiste nell'inserire in prossimità della base un gommino a vaschetta dello stesso diametro e che in genere si usa per i piedi delle sedie. Fatto ciò, è necessario corredare il bastone di un'impugnatura antiscivolo, ed in tal caso optate per una grip di tela che si utilizza per le racchette da tennis. Infine non vi resta che decorare il bastone incidendo delle figure con un temperino, e poi all'interno inserire dell'inchiostro di china nero o di altre tonalità di colore.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare una montagna nel presepe

Con l'avvicinarsi del 25 Dicembre, giorno in cui tutti i Cristiani festeggiano la nascita di Gesù, per tradizione si decorano le case con addobbi tipici di questa festività come ad esempio l'albero di natale ossia un abete decorato con palline di varie...
Altri Hobby

Come trasformare una tenda a binario in una tenda a bastone

Ecco una guida, pratica e veloce, attraverso il cui aiuto poter essere in grado di imparare come poter trasformare una tenda che è a binario, in una bellissima tenda a bastone, affinché la stessa tenda possa essere molto più semplice da appendere ed...
Altri Hobby

Come realizzare il costume del Fantasma dell'Opera

Se siete amanti dei musical avrete senza dubbio visto "Il fantasma dell'Opera", il celebre capolavoro teatrale di Andrew Lloyd Webber. Questo musical, diventato in seguito anche un film, ha come protagonista principale Erik, il fantasma dell'Opera. Costui...
Altri Hobby

Come realizzare uno spaventapasseri in legno

Lo spaventapasseri è un oggetto veramente funzionale quando si hanno dei prati coltivati. Ottenere questo semplice artificio non risulta complicato, basta un pochino di fantasia ed una buona manodopera. Si ha l'opportunità di impiegare numerosi materiali...
Altri Hobby

Come realizzare una Kokeshi

Le Kokeshi sono delle bambole che appartengono alla tradizione cinese, che di solito sono realizzate a mano, in legno, con una bastone lungo e cilindrico come corpo, una sfera come testa che è decorata con la pittura per delineare i caratteri del corpo....
Altri Hobby

Come realizzare un gatto fermaporta

Tra i numerosi oggetti che possiamo realizzare con il fai da te, ce ne sono alcuni molto belli e particolari che spesso vengono tenuti in scarsa considerazione, ad esempio i fermaporta. Con creatività e con fantasia è infatti possibile creare degli...
Altri Hobby

Come realizzare delle lanterne volanti

Le lanterne volanti sono degli oggetti che possono creare giochi di luce davvero molto interessanti. Realizzarle non è cosi complicato come si può pensare, poiché basterà un po' di manualità e di passione per il bricolage, senza però creare troppi...
Altri Hobby

Come realizzare un ombrello da pioggia

A volte può succedere che durante una giornata di pioggia si ha voglia di uscire, ma l'ombrello che generalmente si utilizza è rotto. In questo caso per evitare di bagnarsi bisogna cercare di realizzare un ombrello con il metodo fai da te. Se si è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.