Come realizzare un bonsai con l'azalea

Tramite: O2O 05/03/2015
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il bonsai azalea, è un bonsai meraviglioso, caratterizzato da foglie molto piccole e fiori quasi carnosi, che variano dalle tonalità del rosa, al bianco al rosso. Essi tendono a raggrupparsi, riempiendo del tutto i piccoli rami armoniosi. Per la sua particolare bellezza, quello di azalea, è tra le piante in miniatura preferite dagli artisti bonsaisti, poiché esso conserva tutte le caratteristiche estetiche che dovrebbe possedere un bonsai: portamento, altezza, spessore del tronco, fioritura. Il bonsai di azalea, ha origini giapponesi, e con il tempo, si è ampiamente diffuso in diverse zone, come il Nord America e l'Europa. Questo particolare bonsai, può essere coltivato con semplicità, se si conoscono le sue specifiche esigenze. In questa guida vi spiegheremo, in maniera semplice, come realizzare uno splendido bonsai con l'azalea.

27

Occorrente

  • un'azalea a fiori piccoli
  • una ciotola oppure un vaso
  • filo sottile di rame o di alluminio
37

È importante sapere che prima che una pianta da vivaio divenga un bonsai è bene che attraversi alcuni passi intermedi, che possono durare anche alcuni anni. La prima operazione da fare consiste nel porla in un vaso, possibilmente un vaso da prebonsai, e non ancora uno di quelli smaltati da bonsai. In questi casi si utilizzano vasi bassi, tipo delle ciotole o comunque che non siano molto profondi. Le dimensioni della pianta sono molto importanti: se la vostra azalea è già molto grande, al momento del rinvaso, potrete anche già provare a tagliare parte delle radici, per cominciare l?opera di bonsaizzazione; se invece si tratta di un piccolo esemplare, cominciate a informavi sulle tecniche di potatura, ed a pensare come vorreste che la vostra azalea divenga nel prossimo futuro.

47


Una volta decisa la forma, cominciate a percorrere tutti i passi che vi possano portare in quella direzione, a partire dalla potatura di formazione. Generalmente una prima potatura dell?azalea si effettua in primavera, prima o appena dopo la fioritura; per tutto l?arco dell?anno invece si cimano i germogli, lasciando loro solo un paio di foglie. Il passo successivo è la "legatura", una particolare tecnica leggermente complessa, che si applica per dare l'aspetto vissuto alla pianta, curvandone magari i rami oppure il tronco. Dovete utilizzare del sottile filo di rame oppure di alluminio che potrete acquistare nei negozi di ferramenta: date quindi la direzione voluta ai rami (se volete anche al fusto) avvolgendo il filo a spirale attorno alla pianta, partendo dal basso per salire delicatamente verso l'alto; fissate poi il filo alla ciotola. La stagione giusta per il legamento dell'azalea è la primavera (come solitamente avviene anche per altre piante). Dopo circa 7/8 mesi (quindi durante i mesi freddi) il filo metallico va tolto. I rami dell'azalea sono molto fragili, quindi, nel momento della legatura, usate grande cautela e cercate di non imprigionare le foglie.

Continua la lettura
57

Per ottenere un terreno adatto ad ospitare al meglio la pianta, mettete nella ciotola tre parti di torba e una di sabbia. Nel corso della fioritura annaffiate piuttosto con abbondanza, durante i restanti periodi fatelo moderatamente, lasciando comunque il terreno sempre un po' umido: non deve, mai asciugarsi troppo e quindi indurirsi. In estate la pianta può stare in casa in una zona molto luminosa e fresca (mai vicino a finestre), oppure all'aperto, ma sempre a mezz'ombra. Nei mesi molto freddi invece, sistemate la pianta al chiuso accanto ad una fonte luminosa ma non vicino al termosifone. La ciotola (o il vaso), va sostituita ogni due anni, ma attenzione: dovete farlo solo prima dello spuntare di nuovi germogli.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per quanto riguarda la legatura, fate attenzione a non lasciare il filo oltre il tempo indicato o finirebbe per entrare nella corteccia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cura della azalea: 5 errori comuni da evitare

Durante la festa della mamma o qualche altra campagna benefica, vi sarà certamente capitato di intravedere nelle piazze dei bellissimi fiori colorati in vaso: questi erano probabilmente i fiori dell'azalea. Durante la primavera, queste meravigliose piante...
Giardinaggio

Come coltivare l'azalea

L'azalea è uno dei fiori più comuni e diffusi, sia per la sua estrema bellezza sia per la semplicità con cui essa è coltivata. Coltivare l'azalea infatti non è un'operazione troppo complessa e può essere eseguita anche dai meno esperti. Basta infatti...
Giardinaggio

Come Curare Un'Azalea giapponese

L’azalea giapponese cresce in modo spontaneo in in alta montagna ed in presenza di umidità; generalmente essa si trova vicino ai corsi d’acqua. In Italia la coltivazione di questa pianta è cominciata nel 1800 e la maggior parte della produzione...
Giardinaggio

Come piantare un'azalea

L’azalea è una pianta ornamentale di tipo perenne ideale per aiuole e giardini, e si adatta a qualsiasi clima producendo dei fiori e foglie di particolare bellezza spesso anche multicolori, con sfumature di rosso, bianco, rosa e giallo. Le azalee sono...
Giardinaggio

10 piante ideali per ricavare un bonsai

I bonsai solo dei piccoli alberi in miniatura che vivono in vasi di dimensioni ridotte proprio per mantenere al minimo la crescita di questo tipo di pianta. I bonsai sono delle vere e proprie opere d'arte in miniatura, e sono dotati di un'eleganza e di...
Giardinaggio

Come fare un bonsai in stile ishizuki

La tecnica del bonsai, pur essendo tipicamente orientale, è molto diffusa, conosciuta e praticata anche in occidente. Consiste nel lavorare le piante in modo tale che restino sempre di dimensioni ridotte, pur conservando le caratteristiche di una pianta...
Giardinaggio

Come far vivere il più a lungo possibile l'azalea

L' azalea è una delle piante fiorite che maggiormente si regala nelle feste, come in quella della mamma. È davvero bella grazie i suoi spettacolari fiori ricchi di colori e sfumature che arricchiscono e abbelliscono l'ambiente dove si decide di ubicarla....
Giardinaggio

Come ottenere un bonsai da talea

La tecnica del bonsai deriva dalla tradizione giapponese, e permette di coltivare alberi in miniatura seguendo un procedimento di potature controllate di radici e chiome. Si impedisce in questa maniera lo sviluppo in altezza della pianta, che viene mantenuta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.