Come realizzare un bottleneck per chitarra

Tramite: O2O 02/08/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

Chi si trova ad averne bisogno saprà sicuramente di cosa stiamo parlando. Un "bottleneck", letteralmente "collo di bottiglia", è un piccolo tubo di metallo con cui ottenere particolari effetti sonori durante un'esecuzione con chitarra. In pratica, questo accessorio, infilato in un dito, permette di produrre un suono "glissato" tra una nota e l'altra, mediante il suo scivolamento sulle corde, procurato dall'attrito minimo tra i due. Viene chiamato così per la sua somiglianza proprio con il collo di una bottiglia e anche perché era proprio attraverso il riciclo delle bottiglie in vetro che i musicisti del XX secolo, specialmente gli "afro" dediti al blues o al country, creavano da soli questi indispensabili accessori. Sebbene, oggi, il costo di acquisto di un bottleneck in metallo già "pronto uso" si aggiri intorno ai pochi euro, è possibile anche procurarsene da sé ed averne una piccola scorta, proprio utilizzando il riciclo creativo. Vediamo, allora, come realizzare facilmente e con poca spesa il proprio bottleneck personale.

29

Occorrente

  • tagliavetro
  • tagliavetro di precisione (facoltativo)
  • bottiglia di vetro
  • carta vetrata
  • acqua fredda
  • caraffa termica (con acqua bollente)
39

Incidere il vetro

Procuratevi una bottiglia di vetro vuota, quelle del vino andranno benissimo. Il colore non importa. Il diametro del collo dovrà aggirarsi tra i 5 e i 7 cm. Con un tagliavetro (reperibile da un ferramenta se già non ne avete uno), incidete la bottiglia lungo tutta la sua base del collo. Cercate di fare un'incisione netta, magari disegnando con un pennarello la linea lungo cui tagliare, per essere più precisi.

49

Staccare il collo

Per fare in modo che il collo inciso si stacchi alla perfezione (per questo dovrete cercare di essere quanto più precisi possibile nell'incisione) senza rompersi, utilizzerete un metodo un po' insolito ma molto efficace. Basterà, infatti, mettere la vostra bottiglia sotto l'acqua, alternando prima quella fredda e poi quella bollente, a più riprese e senza passare per temperature intermedie. Aiutatevi, allo scopo, con una caraffa termica riempita con acqua bollente. Lo sbalzo termico continuo porterà il vetro a rompersi proprio nel punto già indebolito dalla vostra incisione.

Continua la lettura
59

Smussare il bordo

A questo punto, il vostro collo di bottiglia si sarà staccato. Se non sarete stati abbastanza precisi con la prima incisione, molto probabilmente il vostro bottleneck presenterà delle sporgenze taglienti, per cui fate molta attenzione mentre lo maneggiate. Dovrete procedere, allora, a smussare queste protuberanze. Per farlo, dovrete utilizzare un tagliavetro di precisione, anch'esso vendibile nelle ferramenta, molto simile ad una pinza, ma con le estremità rotondeggianti. Rimuovete, così, tutte le eventuali punte taglienti, smussandole il più possibile.

69

Rifinire il bordo

L'ultimo passaggio sarà di rifinitura. Il tagliavetro, infatti, sarà in grado di eliminare solo le protuberanze più grossolane, mentre per ottenere un bottleneck liscio ed omogeneo, e soprattutto non più tagliente, dovrete utilizzare della semplice carta vetrata. Prendete il vostro cilindretto di vetro e passate il bordo da levigare sopra la carta vetrata, poggiata su di un piano o tenendola in mano e prestando molta attenzione a non ferirvi. Iniziate con dei movimenti piccoli, dal basso verso l'alto, in prossimità delle prime sporgenze, fino a ridurle completamente.

79

Completare il lavoro

A questo punto, procedete con dei movimenti circolari lungo tutta la superficie tagliata del vostro cilindretto. Dovrete passare la carta vetrata anche lungo gli spigoli più interni del bordo, affinché si levighino e non risultino più taglienti, considerando che il bottleneck dovrete infilarlo proprio in un dito per poterlo utilizzare. Ecco pronto il vostro bottleneck. Divertitevi a crearne quanti ne vorrete, anche da regalare ai vostri amici musicisti o ai vostri fans, magari con tanto di dedica ed autografo effettuato con un semplice pennarello indelebile.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non possedete un tagliavetro, potreste utilizzare un altro metodo per il taglio della bottiglia. Utilizzate una bottiglia piena d'acqua fino alla base del collo da tagliate ed annodate intorno alla base del collo un filo di cotone imbevuto di alcool puro. Date fuoco al filo ed immergete la bottiglia all'interno di un secchio riempito di acqua fredda allo stesso livello della bottiglia. Spostate leggermente la bottiglia verso il bordo del secchio ed attendete che il collo si stacchi dalla bottiglia con un colpo secco. Il procedimento è ugualmente delicato, quindi fate attenzione a maneggiare alcool e accendino.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare un supporto per chitarra

Suonare la chitarra è da sempre una delle attività musicali più amate dai ragazzi. Nonostante i tempi che passano, rimane una delle passioni più gettonate. Il mito delle rock star, soprattutto dei tempi andati, attrae ancora intere generazioni a questa...
Altri Hobby

Come costruire una chitarra elettrica

Costruire una chitarra elettrica può sembrare un compito difficile, ma in realtà se si è pratici con il fai da te è possibile realizzare una chitarra elettrica in modo semplice e veloce. In questa guida cercheremo di capire come procedere al meglio...
Altri Hobby

Come costruire un distorsore per chitarra

La chitarra elettrica rappresenta uno strumento musicale di grande storia e fascino: sono milioni in tutto il mondo gli appassionati che amano dilettarsi nell'utilizzo di questo strumento dal suono caldo e sincopato. Affinché tale suono possa uscire...
Altri Hobby

Come cambiare le corde di una chitarra acustica

Chi possiede una chitarra acustica sa bene che questo strumento necessita di numerose cure ed attenzioni. Può capitare infatti che si danneggino o si rompano le corde. In questi casi è necessario sostituirle il prima possibile. Nella seguente guida,...
Altri Hobby

Come pulire la chitarra acustica

All'interno della guida che svilupperemo lungo i prossimi tre passi, il tema centrale sarà la pulizia. Una pulizia di tipo particolare, in quanto si concentrerà su una chitarra. Andremo infatti a spiegarvi come pulire la chitarra acustica per ottenere...
Altri Hobby

Come personalizzare una chitarra

La musica è una forma d'arte che investe le nostre vite fin dai primi mesi di vita. Suoni e melodie sono ovunque, e spesso si legano fortemente alle nostre memorie. Così desiderare di comporre da sé dei brani musicali viene naturale a molti individui....
Altri Hobby

Come costruire un capotasto per chitarra

Se amiamo suonare la chitarra, sappiamo bene che è molto importante l'uso del capotasto. Si tratta di una barretta di metallo che va posizionata sulla chitarra, verso la fine del manico e, precisamente a due o tre centimetri dalle viti di regolazione...
Altri Hobby

Come pitturare una chitarra

Se avete una chitarra ed intendete personalizzarla con una tonalità di colore che maggiormente vi soddisfa e che meglio si adatta al vostro stile di musica, potete farlo seguendo delle linee guida ben precise che troverete in modo dettagliato nei passi...