Come realizzare una camicetta con plastron e pizzi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Sapete qual è l'hobby preferito dalle italiane? Il cucito! Saper cucire non significa solo rammendare. Calzini, bottoni, orli: non c'è solo questo, ma un mondo vastissimo che dovreste davvero scoprire! Cavarsela con ago e filo dà la possibilità di creare originali creazioni su misura. Avrete capi che non si trovano in nessun altro negozio! Potrete iniziare a FARE la moda, a dettarla voi stesse. E non limitarvi a seguirla comprando capi in voga. In questa breve guida vi forniremo qualche utile consiglio su come realizzare una camicetta con plastron e pizzi. Un capo elegante e originale che potrete sfruttare in moltissime occasioni diverse. Buon lavoro!

25

Occorrente

  • cartamodello base per una camicetta
  • matita e righello
  • ago e filo
  • pizzo
  • 5 piccoli bottoni
  • stoffa per la camicia a vostro piacimento
35

In questa guida vi spiegherò passo per passo come confezionare una camicetta realizzandola con il plastron. Il plastron è un tipo di collo piatto applicato sul davanti, che si può ornare e abbellire a piacimento. Dà un tocco davvero creativo e fine alle normali camicette. Può essere utilizzato indifferentemente da uomini e donne. Nasce come un capo prettamente maschile, ma da qualche anno è molto in voga anche tra il gentil sesso. Ed è a alle donne che mi rivolgerò in questa guida. In questo caso il plastron verrà rifinito con del pizzo e una sfilza di piccoli bottoni. Vediamo da dove iniziare per realizzare una camicetta con plastron e pizzi.

45

Iniziate la lavorazione prendendo il cartamodello base della camicetta e poggiatelo su un tavolo. Fissatelo con del nastro adesivo agli angoli. Ora disegnate il plastron sopra lo scollo della camicia, fissando un punto a circa 15-20 cm sopra la metà dello scollo centrale. Con una linea a mezzaluna unitelo alle spalle. Disegnate poi una pince sotto lo scalfo delle due maniche. Poggiate ora il mezzo davanti del cartamodello sulla stoffa piegata doppia a dritto filo. Ritagliate il plastron precedentemente disegnato, e poggiate anch' esso sulla stoffa.

Continua la lettura
55

Ritagliate quindi i pezzi seguendo attentamente i bordi dei disegni. Quando tagliate il plastron, ricordatevi di lasciare qualche centimetro in più. Questo servirà per consentire l'abbottonatura. Passate alla rifinitura del plastron attaccando a file parallele e in modo simmetrico delle striscioline di pizzo. Eseguite gli occhielli sulla parte sinistra della camicia e attaccate quindi i bottoni su quella destra. Per rendere ancora più femminile ed elegante questo capo d'abbigliamento, potete eseguire una piccola sciancratura su entrambi i lati. Et voilà, la vostra camicetta con plastron e pizzo è pronta!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare una camicetta traforata

Con l'arrivo della primavera e delle stagioni calde, indossare una camicetta traforata è l'ideale. Per realizzare questo tipo di camicetta è necessario saper lavorare all'uncinetto. La camicetta in questione, può essere abbinata facilmente sia ad un...
Cucito

Come realizzare una camicetta con profili

Con l'arrivo della primavera e delle stagioni calde, indossare una camicetta con profili è l'ideale. Per realizzare questo tipo di camicetta è necessario saper lavorare all'uncinetto. La camicetta in questione, può essere abbinata facilmente sia ad...
Cucito

Come realizzare una camicetta con fiori a filet

Con l'arrivo della primavera e delle stagioni calde, indossare una camicetta con fiori a filet è l'ideale. Per realizzare questo tipo di camicetta è necessario saper lavorare all'uncinetto. La camicetta in questione, può essere abbinata facilmente...
Cucito

Come realizzare una camicetta con carré

Con l'arrivo della primavera e delle stagioni calde, indossare una camicetta fresca con carré è l'ideale; Per realizzare questo tipo di camicetta è necessario saper lavorare all'uncinetto. La camicetta in questione, può essere abbinata facilmente...
Cucito

Come realizzare una camicetta classica

La camicetta classica è uno dei capi base che potete realizzare in sartoria: scegliendo la stoffa adeguata e lavorando con cura e precisione potrete crearne una secondo le vostre esigenze e misure, una camicetta diversa dalle solite e che lascerà stupiti...
Cucito

Come realizzare una tovaglietta con pizzi

Una tovaglietta con pizzi è un capo molto importante, che dona eleganza alla tavola; questo tipo di tovaglietta può essere impiegata per un buffet da cerimonia oppure per un pranzo o una cena importante. Per crearla è necessario saper lavorare molto...
Cucito

Come realizzare una camicetta elegante

Con l'arrivo della bella stagione perché non pensare di creare in casa una camicetta semplice ma elegante, magari con tanto di asole e polsini? A dispetto di quello che si può immaginare, se si conoscono le nozioni base del taglio e cucito, confezionare...
Cucito

Come realizzare una camicetta con drappeggio

Il Drappeggio è un arte' dalle regole non precise. Il suo effetto si ottiene disponendo la stoffa in un modo tale da formare un insieme di sofficissime pieghe, le quali offrono ad un tendaggio oppure ad un semplicissimo capo d'abbigliamento, un aspetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.