Come realizzare un cappello da cuoco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'utilizzo del cappello da cuoco come lo conosciamo noi oggi nella forma ufficiale, risale al diciannovesimo secolo. Da allora sino ai nostri giorni è rimasto il copricapo per eccellenza che caratterizza il personale di cucina. Anche se non siete dei cuochi professionisti, potete facilmente realizzare questo indumento che potrete indossare in svariate occasioni, sia in cucina sia in particolari feste a tema. La sua realizzazione infatti prevede pochi e semplici passaggi, iniziamo subito!

26

Occorrente

  • Macchina da cucire
  • Circa un metro e mezzo di tessuto
  • Forbici
  • Ago e filo bianco
  • Un piatto fondo
  • Forcine
  • Matita da sarta
36

Partiamo ricavando da un pezzo di stoffa (meglio se di colore bianco) un quadrato di circa 40x40 centimetri. Proseguiamo piegando il tessuto a metà per l'altezza e poi ancora a metà per la larghezza, così da ottenere un nuovo quadrato di circa 20x20 centimetri, assicurandoci che i bordi ripiegati siano a sinistra e in basso. Poi prendiamo un piatto piano e posizioniamolo sulla parte superiore della stoffa, tracciando un arco con una matita da sarta. Tagliate tutti gli strati seguendo l'arco e utilizzando una rotella da sarta, se ne siete in possesso. In caso contrario anche delle comuni forbici andranno bene. Aprendo la stoffa ripiegata, controlliamo di aver ottenuto la forma di un cerchio squadrato abbastanza preciso (se possibile prendete le misure della testa di chi dovrà usare il cappello). A questo punto tagliamo due strisce di tessuto larghe 8 centimetri e lunghe quanto la circonferenza della testa, avendo la premura di lasciare un paio di centimetri in più nella lunghezza per la cucitura.

46

Ora che abbiamo tutte le componenti necessarie, dobbiamo semplicemente unirle per ottenere il nostro cappello. Procediamo quindi posizionando le due parti della fascia rovescio contro rovescio e cuciamo attorno ai quattro lati, stando molto vicino ai bordi. Con la macchina da cucire, cucite una linea semplice di punti tutto intorno al cerchio squadrato di stoffa, assicurandoci di lasciare lunghi fili alle estremità. Tiriamo ora il filo inferiore lentamente e con attenzione da entrambi i lati, per iniziare ad increspare il tessuto e farli sembrare più gonfio.

Continua la lettura
56

Quando ci saremo accertati che la circonferenza ottenuta sia perfetta, leghiamoli fili in modo che l'arricciatura non venga disfatta e che la circonferenza resti intatta. Fissiamo la banda inferiore alla parte superiore del cappello con dell'imbastitura. Giriamo il cappello alla rovescia e uniamo definitivamente le due parti con l'aiuto della macchina da cucire. Il nostro lavoro è terminato e adesso non resta che indossare il nostro personale cappello da cuoco!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le misure fornite sono semplicemente un esempio, si consiglia di prendere le misure della testa di chi dovrà indossare il cappello.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come creare delle marionette da dito

Ai miei figli piacciono un sacco quelle piccole marionette che si mettono in un dito e con le quali si inventano storie su storie ogni volta diverse. Grazie a questa guida, vi illustrerò in maniera semplice e usando del materiale di scarto come realizzare...
Cucito

Come confezionare un grembiule da cuoco

Avete la passione per la cucina ed amate passare molte ore ai fornelli preparando tanti deliziosi manicaretti? Amate cucinare piatti raffinati ed eleganti per i vostri ospiti più esigenti? Oppure siete dei cuochi alle prime armi ed amate cimentarvi...
Cucito

Come rivestire un cappello a cilindro

Per uno spettacolo o una cena che richiede un certo outfit l'uso di un cappello a cilindro è sempre una grande idea. Il cappello a cilindro è un cappello unico nel suo genere che consente di allungare la figura e si presta a realizzare sia un look molto...
Cucito

Come realizzare un cappello da Babbo Natale

San Nicola, Santa Claus e Babbo Natale: questo allegro vecchietto festivo ha veramente tantissimi nomi, in tutto il mondo. Qualunque sia il nome con cui lo chiamate, il suo cappello rosso e bianco è diventato il simbolo del periodo natalizio. Creare...
Bricolage

Come realizzare un cappello da maghi

Ogni mago che si rispetti ne possiede uno. Di cosa sto parlando? Del cappello cilindrico che assieme alla bacchetta magica rappresenta un elemento fondamentale per la sua immagine, ma servirà anche per realizzare i suoi trucchi. In questa guida scoprirai...
Cucito

Come realizzare un Cappello di feltro

Quante volte capita nel corso di alcune giornate particolarmente noiose, di non saper come impiegare al meglio il proprio tempo libero. In casi come questi sarebbe opportuno sfruttare meglio il proprio tempo libero a disposizione, magari dando libero...
Cucito

Come fare un cappello vintage

Innanzitutto è importante conoscere l'etimologia e l'origine della parola vintage, trattasi di un termine che proviene dal francese "Vendenge", che indicava i vini di vari anni che godevano di un certo pregio. Ma in realtà, rappresenta anche un modo...
Bricolage

Come costruire un cappello conico asiatico

Tutti conosciamo il tradizionale cappello asiatico. Si tratta di quel cappello conico costruito intrecciando fibre vegetali. Le fibre maggiormente utilizzate sono quelle di bambù e di palma. Un elemento distintivo del cappello asiatico è la fascia sottomento....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.