Come realizzare un cestino di stoffa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il cestino consiste in un contenitore ottenuto mediante l'intreccio di materiali di varia natura, utilizzato per contenere oppure per trasportare oggetti o alimenti. È presente in qualsiasi parte del mondo, con forme e con tipologie legate ai differenti usi e tradizioni. Le prime testimonianze della produzione di cesti risalgono al neolitico. L'intreccio delle fibre vegetali, probabilmente tra le prime opere di artigianato, ha preceduto e preparato la nascita della tessitura. Anche se i reperti storici sono abbastanza scarsi in merito al periodo preciso, vista la difficoltà nella conservazione dei materiali in questione, la produzioni dei cesti era già presente in Asia Minore nel IX millennio. In merito a tutto questo, infatti, sono presenti delle testimonianze risalenti al 7000 a. C. A Shanidar, località dell'Iraq, oppure al 6000 a. C. Nella città di Jarmo, sempre in Iraq. Tra l'altro possiamo trovare anche tracce risalenti all'8000 a. C. A Çatal Hüyük, in Turchia. Invece nella grotta Santa Croce di Bisceglie, in Puglia, è stato rinvenuto un manufatto ad intreccio antecedente al 6555 a. C. Circa. Nei passi di questa semplice ed esauriente guida, pertanto, cercheremo odi spiegare dettagliatamente come riuscire a realizzare correttamente un cestino di stoffa. A questo punto non vi rimane altro da fare che concentrarvi nella lettura dei passi seguenti.

28

Occorrente

  • Due scampoli di stoffa di colore diverso
  • Spilli
  • Metro
  • Forbici
  • Macchina da cucire
  • Cordoncino
  • Gessetto
38

I tessuti e la tessitura

La stoffa rappresenta un manufatto a superficie piana, sottile e flessibile, realizzato per mezzo di un intreccio di fili perpendicolari tra di loro. L'operazione necessaria per realizzarla si chiama tessitura. È costituita da due elementi: l'ordito o catena, che consiste nell'insieme dei fili tesi sul telaio, e la trama, ossia un filo unico che percorre da una parte all'altra l'ordito. I tessuti hanno fatto la loro comparsa nel neolitico, e segnano nei materiali utilizzati, negli intrecci, nei colori, nelle attrezzature usate per costruirli, l'evoluzione culturale e tecnica della civiltà umana. Dal momento che serviranno due pezzi di stoffa, è buona regola ricordare di optare per tessuti che presentino una consistenza simile e che non risultino essere eccessivamente leggeri. Trattandosi della realizzazione di un contenitore, infatti, si avrà la necessità di ottenere un fondo stabile e dei bordi in grado di reggersi senza supporti né imbottiture. Per quanto concerne i colori e le fantasie, invece, è possibile sbizzarrirsi nella scelta delle tinte e delle stampe più svariate possibili.

48

Creare dei rettangoli ed evitare inutili pieghe

Per prima cosa è necessario dispiegare gli scampoli, per poi ricavare due rettangoli uguali da ciascuno, che abbiano una dimensione di 32 cm x 17 cm. Successivamente si devono ritagliare i contorni accuratamente, tentando di rispettare le misure indicate. A seguire occorre piegare in due parti, dritto contro dritto, i rettangoli, per poi eliminare eventuali pieghe o grinze con il ferro da stiro. Quindi è necessario cucire le aperture laterali, prestando la massima attenzione che le cuciture in entrambi i pezzi di stoffa siano effettuate ad una distanza identica dal margine. Sia la fodera che il rivestimento esterno, infatti, devono combaciare perfettamente alla fine del lavoro.

Continua la lettura
58

Creare una base resistente per il cesto

Per fare in modo che il cesto abbia una base resistente, è necessario avvalersi dell'utilizzo di angoli rinforzati. Per questo motivo occorre evidenziarli, appiattendoli mediante l'ausilio del ferro da stiro. Successivamente con un gessetto per sarti, è necessario tracciare una linea orizzontale lunga circa 5 cm sul rovescio, ad una distanza di un paio di cm dal vertice. Occorre eseguire una cucitura lungo il segmento evidenziato, per poi ripetere la medesima operazione anche per gli altri tre angoli. A seguire si deve effettuare il passaggio appena descritto anche sul tessuto che fungerà da rivestimento interno.

68

La cucitura a macchina a rovescio

Il prossimo procedimento consiste nel girare la fodera a dritto, per poi inserirla nell'altra stoffa, e fissarla mediante degli spilli. Quindi si deve andare a controllare che tutte quante le cuciture combacino. Successivamente occorre misurare il cordoncino a disposizione, per poi tagliarlo in due strisce uguali, lunghe 8 cm. I segmenti serviranno per realizzare i manici del recipiente. In seguito si deve piegare il cordino ad arco, per poi inserirlo nello spazio interno alle due stoffe, selezionando la posizione che maggiormente si preferisce, ai lati del cesto oppure nella parte centrale. Quindi si dovranno fermare anche i cordoncini con gli spilli, per poi procedere con la cucitura a macchina a rovescio.

78

Chiudere le fessure

A questo punto si devono lasciare due piccole aperture in corrispondenza dei manici, per poi riportate la stoffa a dritto. Di seguito occorre modellare, mediante l'ausilio delle mani, il cestino, facendo aderire la fodera alla base ed alle pareti. Quindi è necessario chiudere le fessure con dei punti nascosti cuciti a mano. Per rinforzare il bordo superiore, è fondamentale eseguire un risvolto, in modo tale da rendere visibile anche il colore e la fantasia del tessuto interno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un cestino per il cucito

Le sarte e chi cuce occasionalmente sa che è importate avere un contenitore che possa dare ordine agli oggetti utili al cucito. Questi piccoli utensili hanno dimensioni spesso ridotte e necessitano quindi di un posto che possa facilitarne il "ritrovamento"...
Cucito

Come realizzare un cestino bianco porta confetti

Un cestino porta confetti è un oggetto molto versatile, in quanto può essere realizzato per qualsiasi ricorrenza (ad esempio: per un matrimonio, per un battesimo, per un compleanno o altro); il cestino, può essere realizzato anche con materiali differenti....
Cucito

Come realizzare un cestino porta lavoro all'uncinetto

Realizzare un cestino porta lavoro all'uncinetto è un lavoro abbastanza complicato che richiede una buona conoscenza dei punti impiegati, tra cui: la maglia bassa, il punto gambero e la maglia alta; inoltre è consigliato inoltre, l'utilizzo di un uncinetto...
Cucito

Come realizzare le copertine dei libri con la stoffa

Se abbiamo dei libri le cui copertine si presentano piuttosto danneggiate, anzichè sostituirle o rivestirle con della comune cellophane, possiamo valorizzarli applicando della stoffa. Per realizzare ciò, basta seguire i consigli elencati nei passi successi...
Cucito

Come Realizzare Delle Particolari Nappine Interamente In Stoffa

All'interno della presente guida andremo a occuparci di Nappine. Nello specifico, come avrete potuto comprendere attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come Realizzare Delle Particolari Nappine Interamente...
Cucito

Come realizzare un ventaglio di stoffa

Il ventaglio è un oggetto che ha un origine molto antica. Infatti, la sua creazione si suppone che venne realizzata dagli antichi Egizi. Il suo utilizzo va certamente riferito all'areazione. Tanto che, muovendo la mano avanti e indietro, esso genera...
Cucito

Come realizzare fiocchi di stoffa

Uno degli hobby più diffusi degli ultimi anni è senza dubbio il fai da te. Grazie a questo tipo di attività, si possono realizzare creazioni "handmade" davvero originali con qualunque materiale. I diversi progetti possono richiedere una realizzazione...
Cucito

Come realizzare un collage con la stoffa

Il collage è una tecnica basata sull'accostamento di materiali diversi incollati su un supporto: carta di giornale, stoffa, legno, sabbia, metallo, plastica. Esso afferma la libertà dell'artista di creare un'opera con ciò che più gli sembra adatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.