Come realizzare un comignolo antico

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra i vari lavori che un esperto in fai da te può realizzare, uno dei più difficili da portare a termine è indubbiamente quello della costruzione di un comignolo; non tanto per la difficoltà insita nel lavoro, quanto per la posizione in cui si è costretti ad operare, sicuramente non una delle più comode e sicure. Si tratta della parte finale della canna fumaria ed è l'elemento che permette di rilasciare nell'aria i derivati della combustione ed il conseguente fumo. In questa guida vedremo nello specifico come realizzare un comignolo antico. Una volta terminato, il risultato sarà sicuramente di grande impatto visivo. Vediamo allora, passo dopo passo, come procedere nella realizzazione di questo progetto impegnativo.

27

Occorrente

  • Calce
  • Cemento
  • Sabbia
  • Mattoni
  • Tegole
  • Attrezzi
37

Prima di iniziare la costruzione del comignolo scegliete i mattoni. Per garantire un effetto antico, optate per quelli a facciavista cercando di acquistarli, se possibile, invecchiati. Dovrebbero essere facilmente reperibili all'interno dei diversi magazzini edili. Una volta procurati i mattoni, preparate della malta bastarda: mescolate 1/2 dose di calce e 1/2 dose di cemento, quindi impastate entrambi con della sabbia. Iniziate il lavoro creando una rialzata di circa 70 cm, quindi, per migliorare l'estetica del camino, realizzate un filo di ricorso, posizionando i mattoni in orizzontale sulla superficie della rialzata lasciando vuoto, chiaramente, il buco centrale.

47

A questo punto è necessario coprire il comignolo, per evitare che la pioggia cada al suo interno, consentendo allo stesso di fare uscire il fumo. Per farlo, unite un paio di mattoni con la malta cementizia, alzando 6 pilastrini sui quali verrà saldata, sempre con lo stesso materiale, una lastra di appoggio. Con del cemento costruite le pendenze per la copertura, che andranno successivamente rivestite con delle tegole di laterizio; infine, utilizzate due coppi in laterizio per ultimare la copertura.

Continua la lettura
57

Se dopo i primi utilizzi il comignolo dovesse evidenziare dei problemi di tiraggio, potete ovviare al problema apportando una modifica. Dovete tappare i lati del comignolo più esposti alle correnti d'aria e cercare di aprire dei varchi negli altri lati, per consentire al fumo uno spazio di fuga. In alternativa, potete dotare il comignolo di uno strumento, chiamato mirra, consistente in un cappello (che può essere fisso oppure durevole) il cui scopo è quello di spezzare il vento, consentendo al fumo di trovare la strada libera per uscire dalla canna fumaria. O, ancora, potete utilizzare dei fumaioli che, restringendosi sul fondo, daranno al fumo più spinta, che si tradurrà conseguentemente in una maggiore velocità di uscita.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • tappate i lati del comignolo più esposti alle correnti d'aria e cercare di aprire dei varchi negli altri lati, per consentire al fumo uno spazio di fuga
  • Utilizzate tutti i dispositivi di sicurezza necessari per compiere questo lavoro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare l'abaco di un capitello antico

Il capitello è la parte superiore di una colonna, composto dall'abaco, di forma triangolare. Se avete iniziato a darvi da fare per riuscire a costruire un capitello antico nella maniera migliore possibile, per potervi così ispirare ai modelli classici...
Bricolage

Come recuperare un lume antico a petrolio

Se in cantina troviamo un antico lume a petrolio oppure ne acquistiamo uno in un mercatino dell'antiquariato, possiamo intervenire con alcuni semplici restauri e renderlo di nuovo funzionale. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su...
Bricolage

Come capire se un dipinto antico ha subito restauri

Le modifiche significative, nell'arte, possono compromettere il valore di un'opera e, proprio per questo, quando si ha intenzione di maneggiare un manufatto antico e di valore, bisogna prestare particolare attenzione e capire se ha subito restauri. Per...
Bricolage

Come recuperare lo smalto sbeccato di un oggetto antico

C'è chi lo ricorda per averlo notato in vecchi film, chi lo ha trovato nella credenza dei nonni, e chi ne va a caccia per i mercatini dell'antiquariato: è il bellissimo oggetto in latta smaltata che una volta era diffusissimo. Brocche, barattoli, bacinelle,...
Bricolage

Come restaurare un pianoforte antico

Il pianoforte, è uno strumento musicale davvero importante per i grandi musicisti. Avere un bel pianoforte in casa sia per chi è capace di suonarlo sia per chi ne apprezza e ne ascolta la musica è da sempre piaciuto a tutti. Se avete ereditato o acquistato...
Bricolage

Come conferire un effetto antico alle stampe

Molti professionisti amano appendere alle pareti molte vecchie stampe; capita spesso, infatti, di vederle abbellire gli studi professionali e, grazie al loro effetto, di creare un ambiente d'altri tempi. Particolarmente adatte ad essere rappresentate...
Bricolage

Come restaurare uno specchio antico

Malgrado i bravi artisti operanti nel campo e l'applicazione dei moderni maestri di design, gli antichi specchi conservano comunque un fascino insuperabile. Se poi aggiungete loro il valore affettivo che nutrite e l'eleganza e la raffinatezza che riescono...
Bricolage

Come Rendere Una Vecchia Agenda Un Libro Antico

Quanti ricordi ci sono in una vecchia agenda! E quanti di noi l'avranno usata per scrivere numeri telefonici o addirittura come un vero e proprio diario. Buttarla via, proprio non se ne parla, specie se è un'agenda ben curata e con la copertina in pelle....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.