Come realizzare un contenitore portacosmetici in gros-grain e taffettà

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Dei nastri come il gros-grain a tinta unita, e il taffettà rigato e dello stesso colore del primo, possono ritornare utili per alcuni lavori come ad esempio un oggetto realizzato proprio con i nastri e con la tecnica dell'intreccio. A tale proposito, ecco una guida in cui ci sono le istruzioni su come realizzare un contenitore portacosmetici in gros-grain e taffettà.

25

Occorrente

  • Nastro gros-grain
  • Spilli
  • Taffettà rigato
  • Ago e filo
35

Iniziate la lavorazione tagliando un metro circa di gros-grain e altrettanto di nastro rigato. Appuntateli insieme e fate dodici pezzi di nastro doppio. Piegate a metà i primi due e segnate il centro con l'ausilio degli spilli. Allineate a croce i due pezzi. Infilate ancora cinque strisce verticali, alternandoli sopra e sotto il pezzo a croce. Continuate a intrecciare verso l'alto il cesto, una fila per volta, fino a che non avrà raggiunto i tredici centimetri di altezza. Per fare l'orlo smerlato, cominciate a raddoppiare le strisce l'una sull'altra.

45

Intrecciate altri cinque pezzi orizzontali, alternandoli a quelli verticali, sia sopra che sotto. Appuntate i pezzi ai quattro angoli retti. Prendete successivamente il lato del cestino più lontano da voi e, con tre pezzi in ogni mano, realizzate un angolo piegando le strisce una verso l'altra ad angolo retto. Intrecciate quindi ognuno dei sei pezzi e fermateli con degli spilli. Lavorate quindi intorno al cesto in senso antiorario, ripetendo il procedimento di intreccio finché tutti i pezzi di nastro saranno piegati e appuntati. Continuate a lavorare in senso antiorario. Prendete successivamente tutti i pezzi che spuntano e infilateli sotto il pezzo di nastro vicino, verso il basso. Tagliate allora le corde rivolte in una direzione e poi quelle in senso contrario per formare l'orlo. Sollevate infine i pezzi che incrociano i nastri appena tagliati e fissateli con un sopraggitto usando ago e filo.

Continua la lettura
55

A questo punto il contenitore portacosmetici può considerarsi ultimato, grazie all'uso di questi due tipi di nastri che abbiamo usato per l'intreccio. Tuttavia prima di concludere la guida, è importante aggiungere che vista la rara bellezza con cui i suddetti nastri sono rifiniti, li possiamo sfruttare anche per creare dei fiocchetti o delle coccarde, atte a massimizzare il risultato dal punto di vista estetico, e a rendere il contenitore portacosmetici ancora più personalizzato o magari tale da poterlo regalare ad una vostra amica con la consapevolezza che lo apprezzerà tantissimo quando si renderà conto dell'ottimo lavoro e di tanta creatività.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un abito bustier

Abiti bustier, che passione! Lunghi o corti ma sempre sensuali e sinuosi, questi vestiti (il cui modello nasce verso la fine dell'Ottocento) sono pensati per accarezzare deliziosamente le curve femminili e rappresentano un'icona di stile certamente intramontabile....
Cucito

Come applicare dei fiocchi a una tovaglia

Arredare una casa e renderla piacevole a tutti richiede molti elementi, non solo grossi, come il mobilio, ma anche piccoli, che vadano ad abbellire l'ambiente, e infatti è la cura per i dettagli che porta un ambiente di casa a essere migliore rispetto...
Cucito

Come realizzare dei pantaloni modello capri per bambini

I lavori di sartoria tornano sempre più in voga nonostante si viva in un'epoca dominata dalla grande distribuzione e dal consumismo più disaffezionato. Creare un capo a mano è risulta invece piuttosto soddisfacente; questo non solo perché si risparmia,...
Bricolage

Come fare una collana di perle e stoffa

Realizzare qualcosa con le proprie mani può rappresentare un'ottima occasione per dare sfogo al proprio estro creativo. Inoltre può essere un ottimo modo per impiegare il proprio tempo libero, avremo quindi l'opportunità di renderlo produttivo. In...
Bricolage

Come realizzare una maschera da vampiro

In questo articolo vogliamo divertirci a capire ed imparare come poter realizzare una bellissima ed anche del tutto originale, maschera da vampiro. Iniziamo subito questa guida con il dire che in occasione di Halloween e di qualunque altra festa in maschera,...
Altri Hobby

Come fare un cuscino portafedi con rose di carta

Il matrimonio si sa, è uno dei giorni più belli nella vita di una coppia, ma sono tante le cose a cui pensare per poterlo organizzare al meglio. Tra i tanti accorgimenti da ricordare, indispensabile è il cucino che dovrà portare il paggetto per custodire...
Cucito

Come realizzare un abito da sposa con coda

La scelta dell'abito da indossare nel giorno delle nozze rappresenta una delle scelte più delicate che spettano ad una futura sposa. Se si intende risparmiare un po' di soldi senza però penalizzare la propria eleganza, ecco che può essere utile pensare...
Bricolage

Come realizzare fiorellini per una blusa di seta

Se aprissimo per gioco gli armadi di tutte le donne troveremo sicuramente nella maggior parte di essi i classici capi intramontabili, quegli indumenti che possono sempre tornarci utili e salvare il nostro outfit all'ultimo minuto. Ma spesso sono proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.