Come realizzare un copricalorifero di legno decorato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il calorifero in inverno è un elemento di arredo fondamentale per la stanza di un appartamento freddo. Non sempre però un calorifero rappresenta l'eleganza e la raffinatezza dell'home decor; inoltre, non è facile abbinare un calorifero di ferro al resto dell'arredamento. Quando il calorifero di una stanza non si abbina ai mobili ed agli accessori è opportuno utilizzare un semplice copricalorifero di legno. Per un arredamento in stile shabby chic e provenzale è consigliabile realizzare un copricalorifero di legno decorato con il metodo del fai da te. In questo caso basta una buona manualità, tanta fantasia ed un pizzico di pazienza. Ecco allora come è possibile effettuare questa operazione.

24

La prima cosa da fare è quella di dipingere il calorifero con lo smalto verde giada per intonarlo con i colori dei decori che sono stati scelti; in questo caso dei tralci d'edera. Naturalmente si può personalizzare il copricalorifero come si desidera. Bisogna realizzare sulla carta da lucido un disegno decorativo con forme geometriche semplici. Esso deve avere le misure del calorifero; poi, deve essere riportato su un foglio di multistrato. Le misure di un calorifico standard sono 65x93; in caso contrario bisogna rivedere le dimensioni del copricalorifero di legno decorato che si deve realizzare.

34

Utilizzando un seghetto alternativo bisogna ritagliare il pannello che diventa la parte frontale del copricalorifero di legno decorato. Successivamente si devono riportare i motivi dei laterali su i due fogli da 30x93 cm e bisogna ritagliarli con il seghetto alternativo. Con le viti e la colla per il legno si devono assemblare i due laterali e la facciata con il foglio di multistrato da 30x63 cm. Quest'ultimo ha una doppia funzione: è il piano superiore del copricalorifero ed allo stesso tempo il fondo del porta vaso che si deve realizzare incollando i due pezzi di multistrato da 33x8 cm e i due da 69x8 cm.

Continua la lettura
44

Dopo che è stato assemblato il porta vaso bisogna fissarlo con la colla per il legno sulla superficie superiore del piano. In seguito si devono stuccare le teste delle viti, carteggiare la superficie per renderla liscia e uniforme e dipingere il copricalorifero di legno con l'acrilico di color panna. Questo colore si ottiene miscelando il bianco con una punta di ocra o giallo. Si lascia asciugare e poi si disegnano sul fronte e sui laterali dei tralci d'edera. A questo punto si colorano le foglie con sfumature di verde, i rami con la terra d'ombra bruciata e le ombre con lo stesso colore più diluito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire un amaca da calorifero per gatti

Sapete qual è una delle cose più belle della stagione invernale? Il vostro gatto perennemente adagiato su di voi per scaldarsi! I gatti, infatti, quando le temperature scendono bruscamente, puntano sempre ad avvicinarsi all'angolo più caldo della casa...
Casa

Come smontare un calorifero

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di dover eseguire alcuni piccoli lavoretti di manutenzione per la nostra casa e, sopratutto se non siamo degli esperti con il mondo del fai da te, di rivolgerci ad operai esperti per essere sicuri di ottenere...
Casa

Come capire se un calorifero é efficiente

È facilmente intuibile che in una casa una delle prime regole è il risparmio. Ma come si fa a risparmiare, per esempio sul riscaldamento? Innanzitutto, dobbiamo dire che con qualche piccolo accorgimento si può migliorare l'efficienza del nostro impianto....
Casa

Come spurgare un calorifero

Lo spurgamento di un calorifero, o termosifone, consist nell'espellere l'aria che è rimasta intrappolato all'interno. Quest'ultima provoca la formazione di punti freddi, riducendo la loro efficicenza. È possibile eseguire questa operazione da soli,...
Casa

Come fare la manutenzione del calorifero

Orma, quasi tutte le abitazioni, vengono riscaldate attraverso piastre radianti, le quali prendono il nome di caloriferi. In genere sono alimentati da una caldaia a gas, e posizionati nelle varie stanze dove irradiano il loro calore. Accesi oppure spenti,...
Casa

Come rimuovere un termosifone

I termosifoni o caloriferi sono elementi che fanno parte dei più comuni sistemi di riscaldamento casalinghi. Sono generalmente collegati ad una rete idraulica che trae calore da una caldaia, alimentata da vari combustibili come gas, legno, eccetera....
Casa

Come chiudere un termosifone che perde acqua

Uno degli inconvenienti domestici più comuni e fastidiosi è senza dubbio rappresentato dalla perdita di acqua da un termosifone. Soprattutto durante la stagione invernale, periodo nel quale il calorifero svolge la sua funzione più importante, avere...
Casa

Come mantenere efficienti i caloriferi

Se il vostro impianto di riscaldamento è controllato da un termostato ed i caloriferi funzionano male, non riscaldando mai la stanza alla temperatura richiesta, di conseguenza la vostra caldaia lavorerà a ciclo continuo determinando uno spreco di denaro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.