Come realizzare un costume sardo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La Sardegna è una regione ricca di tradizione, che che vanta una molteplicità di costumi maschili e femminili, che possono essere diversi dalle varie zone, ma che mantengono sempre una certa uniformità dovuta alle tradizioni sarde. Questi costumi sono caratterizzati da colori intensi e da una varietà di accessori che li completano e li rendono unici al mondo. Hanno un costo molto elevato se li si acquistano in negozio; proprio per questo, nella guida che segue, vi sarà spiegato passo dopo passo come realizzare un costume sardo, che si avvicina molto a quelli della tradizione più vera.

25

Creare una gonna tipica sarda

Come prima cosa iniziate con un abito femminile e in particolare con la creazione di una gonna tipica sarda. Prendete la gonna a tinta unita e, a cinque centimetri dal bordo, cucite un nastro colorato, meglio ancora se argentato o dorato. La scelta del colore dipenderà da come la gonna si presenta. Infatti, se la gonna è nera o a tinta unita, è preferibile scegliere un nastro dai toni molto accessi tendenti al rosso o all'arancione, con inserti dorati e luminosi. Occorrerà prima fissare il nastro con degli spilli per assicurarsi che sia allineato al bordo in maniera omogenea: solo a questo punto potrete cominciare il vostro lavoro con la macchina da cucire.

35

Produrre la parte superiore del costume

Il grembiule andrà a ricoprire la gonna, quindi è molto importante acquistarlo di media buona qualità, in quanto è una delle parti con più visibilità del costume. Acquistatelo in tinta unica o ricamato con un colore a contrasto rispetto al colore originario della gonna. La parte superiore dell'abito è costituita dalla camicia. In cotone o di lino, l'importante è che abbia un'ampia scollatura e preferibilmente una bella cucitura in pizzo. Scucite i bottoni della camicia e sostituiteli con quelli scelti precedentemente più grossi e più sgargianti. Il corpetto o il bustino va impreziosito con un nastro colorato, meglio se dorato o argentato.

Continua la lettura
45

Realizzare il cappello

Il capo è coperto dal fazzoletto, che va piegato fino a formare un cappello dalla forma triangolare, tale da stare bene appoggiato alla testa. Meglio se bianco in pizzo e ornato da nastri e ricami dorati. Si può optare anche per un fazzoletto bianco di cotone bordato. L'importante è anche tutta la parte relativa agli accessori. Le donne sarde tradizionalmente usavano vistose collane dorate e abbastanza lunghe, oppure collane che fasciavano il collo caratterizzate da pizzi e nastri neri ricamati con fili dorati e colorati, che richiamavano i decori dell'abito stesso. Buon lavoro.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È utile osservare sul web antiche foto di abiti sardi e seguire un foto come modello guida.Occorrerà prima fissare il nastro con degli spilli per assicurarsi che sia allineato al bordo in maniera omogenea: solo a questo punto potrete cominciare il vostro lavoro con la macchina da cucire.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un costume rinascimentale

Cucire un costume rinascimentale, non è molto semplice, in quanto bisogna essere degli esperti nella tecnica dell'uncinetto o nella lavorazione ai ferri. Un costume rinascimentale, può essere realizzato con la lana oppure con una stoffa pensante. In...
Cucito

Come realizzare un costume da nano

Con l'arrivo del Carnevale e delle divertentissime feste in maschera tra amici, è importante non farsi trovare impreparati! Partecipare con allegria ad una festa in maschera vuol dire presentarsi con un costume originale e simpatico, ma non necessariamente...
Cucito

Come realizzare un costume da ape

Realizzare un costume da ape, per il vostro bambino/a in occasione del Carnevale, è un'operazione che richiede un po' di dimestichezza con la macchina da cucire, ma che vi farà certamente risparmiare almeno la metà dei soldini. La nostra guida vi mostrerà...
Cucito

Come realizzare un costume da dinosauro

Arriva Carnevale e non sapete come vestirvi? Hanno invitato il vostro bimbo ad una festa in maschera e cercate un costume originale? Se vi piace la preistoria non c'è niente di meglio che un bel costume da dinosauro. Se però non volete spendere troppo,...
Cucito

Come realizzare un costume da pulcino

A Carnevale, è bello travestire i propri bambini in modo divertente. Il vestito da pulcino in particolare costituisce un tenerissimo costume, perfetto per i neonati e per i bimbi piccoli. Si tratta di un costume che può essere facilmente creato in casa,...
Cucito

Come realizzare un costume da Harry Potter

Ecco un'interessante guida o articolo che dir si voglia, mediante il cui aiuto poter essere in grado di imparare come e cosa fare per realizzare un costume da Harry Potter, in maniera tale da farlo indossare ai nostri figli, durante il periodo di Carnevale...
Cucito

Come realizzare un costume da ragno

I nostri ragazzi hanno un'estrema fantasia. Per Carnevale o Halloween ci chiedono sempre vestiti particolari da poter realizzare. Se ci piace cucire e abbiamo creatività, possiamo creare per i nostri figli dei bellissimi costumi. Produrre un costume...
Cucito

Come realizzare un costume da sceriffo

Il costume da sceriffo è uno dei travestimenti più semplici da realizzare perché è possibile utilizzare degli indumenti che si hanno già in casa. Le uniche caratteristiche che contano veramente per la realizzazione di questo costume, sono di sicuro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.