Come realizzare un dado a 20 facce in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il dado è un oggetto molto conosciuto e dall'origine antica, il cui nome deriva dal latino "datum", con il quale veniva indicata l'azione del suo lancio. Questo piccolo poliedro infatti fu creato a scopo ludico, nell'intento di essere lanciato per sfociare in risultati numerici o di altro genere. Le sue facce si presentano solitamente numerate, dal numero uno in poi, fino all'esaurimento delle facce stesse. Il dado più comune è un dado a sei facce, ma possono presentarsi anche delle versioni a dodici facce, oppure a venti. Possono altresì essere realizzati in materiale di diversa specie: plastica morbida o dura, metallo, pietra semi preziosa o legno. Nei passi successivi impareremo come realizzare un dado a 20 facce in legno.

26

Occorrente

  • Un cubo di legno, troncatrice, lima, guanti, mascherina protettiva, vernice fondo legno, vernice per legno, vernice protettiva, pennelli e pennarello.
36

Il dado a 20 facce altro non è che un "icosaedro", parola che trova la sua radice in quella latina "icosaedrum", a sua volta proveniente da quella greca "eikosi" (venti) e da "edra" (base). Questo tipo di poliedro si presenta solitamente regolare, ovvero composto da venti triangoli equilateri ed è un solido platonico, oltre agli altri quattro conosciuti: cubo o esaedro, tetraedro, ottaedro e dodecaedro. Possiede trenta spigoli e dodici vertici ed il dodecaedro è il suo poliedro duale, ossia si può ottenere questo secondo poliedro scambiando le facce ed i vertici dell'isocaedro.

46

Partendo da questi presupposti geometrici, dovremo munirci di tempo, pazienza e manualità, oltre a procurarci il materiale occorrente, e cominciare il nostro lavoro. Con una troncatrice impostata a 20.9, che rappresenta il 50% dell'addizionale all'angolo diedrico, cominciamo a sfaccettare il cubo di legno, fino ad ottenere un dodecaedro che rechi le facce a forma di un pentagono non esattamente regolare. Per raggiungere il numero di venti facce, bisogna effettuare otto tagli, tranciando queste piccole piramidi dotate di base a triangolo. Dovremo ancora lavorare, sfaccettando le superfici delle varie facce per renderle lisce e regolari, con le impostazioni della troncatrice a 41.8.

Continua la lettura
56

Una volta raggiunto il risultato desiderato, levighiamo bene tutte le facce, aiutandoci con una lima da falegname e trattiamo il nostro dado con un vernice fondo per legno, come preparazione base per la pittura successiva. Lasciamola asciugare bene e procediamo verniciando con della vernice per legno del colore che preferiamo. Non appena anche questa risulterà asciutta, utilizziamo un pennarello, preferibilmente nero per ben evidenziare, e scriviamo i numeri su ogni faccia, partendo dal numero uno. Infine, quando anche l'inchiostro del pennarello si sarà asciugato, potremo trattare le superfici con una vernice trasparente protettiva per legno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potremo procurarci il cubo di legno presso una falegnameria, un negozio di bricolage o recuperando una delle basi di un pallet.
  • Prestiamo molta attenzione nel maneggiare la troncatrice e durante tutta l'attività, onde evitare possibili schizzi di schegge di legno.
  • Se il lavoro dovesse risultarci troppo difficoltoso, rivolgiamoci ad un esperto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come realizzare una carriola con le assi di legno

Se amiamo il giardinaggio è molto probabile che avremo bisogno di una carriola. Possiamo comprarne una già pronta in qualsiasi negozio di giardinaggio. Oppure possiamo risparmiare e costruirla da noi utilizzando semplicemente delle assi di legno. Possiamo...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una cabina armadio in legno

Chiunque sia un amante della falegnameria e del fai da te probabilmente apprezzerà l'idea di poter realizzare autonomamente qualcosa che in futuro possa servire sempre all'interno di unluogo domestico. Si sa, spesso e volentieri siamo stracolmi di capi...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un giavellotto di legno

Se intendiamo realizzare un attrezzo per una determinata attività sportiva, come ad esempio il giavellotto, possiamo utilizzare del legno in alternativa alla fibra in vetro, con cui si producono quelli di ultima generazione. Si tratta tra l'altro di...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un salvadanaio in legno

Trovare l'hobby dei propri sogni, che soddisfi le esigenze di tutti e che sia, soprattutto, appagante ed entusiasmante, è uno dei desideri più ricercati da tutti. Che si tratti di uno sport, della musica, del cucito o del bricolage, non è importante;...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come modellare il legno bagnandolo

Il legno rappresenta, sicuramente, il più antico materiale da costruzione utilizzato dall'uomo, che ha permesso la risoluzione di grandi problemi strutturali e la produzione di molti oggetti di utilizzo quotidiano, oltre a componenti di arredamento e...
Materiali e Attrezzi

Come introdurre le viti nel legno compensato

Il legno compensato è un materiale che si utilizza piuttosto frequentemente nel bricolage. Grazie ad esso possiamo realizzare scatole e cassetti che restano intatti e non si deformano col tempo. Quando montiamo un mobiletto in legno compensato, dobbiamo...
Materiali e Attrezzi

Consigli per allargare un foro nel legno

Spesso, mentre ci dilettiamo nel bricolage, dobbiamo eseguire dei fori nel legno, un'operazione che non sembra molto facile, se non si hanno alcune conoscenze di base. Inizialmente bisogna segnare con una matita, il punto dove è necessario forare, per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.