Come realizzare un fermaporta

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si decide di arredare una casa è bene sapere che anche gli accessori hanno la loro importanza. In questa guida vi saranno dati degli utili suggerimenti su come realizzare un fermaporta, la cui funzione principale sarà quella di tenere le porte sempre aperte, senza che possano sbattere e, quindi causare la rottura del vetro stesso della porta.. Ne sono presenti svariati sul mercato, ma in questa guida vedremo come è possibile realizzarli con estrema facilità con il metodo fai da te. In questa guida vedremo come realizzare un gufo fermaporte in poche mosse e in pochissimi minuti. Seguite passo passo questa guida.

27

Occorrente

  • stoffa
  • forbici
  • cartamodello
  • filo di cotone
  • ago
  • bottoni
  • foglio di compensato
  • cotone per imbottitura
  • riso
37

Usare delle stoffe riciclate

Prima di cominciare la realizzazione del fermaporta è utile sapere che sono tanti i metodi da poter usare per ottenere un buon risultato finale. Potrete usare delle stoffe riciclate o scegliere le stoffe e i colori che preferite maggiormente. Prima di tutto sarebbe opportuno disegnare un gufo su un foglio di carta, in alternativa se non siete bravi con il disegno, potrete scaricarli da Internet. A questo punto ritagliate la sagoma, questo dovrà essere effettuato due volte una volta per essere incollato nella parte superiore e una volta perché dovrà essere incollato nella parte posteriore.

47

Realizzare gli occhi del gufo con i bottoni

Una volta ottenuto in questo modo il corpo del gufetto fermaporte, potrete ritagliare la parte anteriore partendo dagli occhi, successivamente il becco ed infine le ali. Gli occhi potranno essere realizzati mediante l'ausilio di bottoni, le ali invece mediante l'uso di pezzi di stoffa riciclata, presa qui e li. Cominciate le cuciture a partire dal becco, poi le ali ed infine la parte degli occhi. Successivamente ponete la sagoma sulla seconda e ricominciate a cucire lasciando circa 15 cm liberi, questo tornerà utile nel momento in cui dovrete imbottire il gufo con del cotone.

Continua la lettura
57

Mescolare al cotone per l'imbottitura il riso

Il cotone per l'imbottitura dovrà essere mescolato con del riso. Una volta fatto ciò richiudete il tutto e rifinite il vostro gufetto. Ricordatevi che il compito del fermaporte è quello di bloccare la porta, ed è per questo motivo che dovranno essere impiegati degli appositi piedini. Ovviamente potranno essere costituiti di compensato, questa potranno essere poi uniti al gufo, attraverso l'ausilio di apposita colla vinilica. E questi oltre a reggere il gufetto, dovranno dare più stabilità al fermaporta. Come abbiamo potuto notare è molto facile realizzare un fermaporte a gufetto, bastano delle semplici e poche mosse e del materiale riciclato!

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come creare dei fermaporta in legno

In quale appartamento non è mai capitato che le porte sbattono violentemente contro il telaio affisso al muro?! Ecco che vengono in aiuto i frrmaporte. Quando le finestre del nostro appartamento sono aperte, può capitare che si crei una corrente d'aria,...
Cucito

Come fare un fermaporta di pietra liscia foderato di stoffa

Tutti o quasi, quando andiamo in un posto caratteristico cerchiamo di portare un souvenir del luogo, spesso sono conchiglie, sabbia ma altrettanto spesso si usa portarsi via dalle vacanze delle pietre del luogo. Senza esagerare, perché portarne via troppi...
Cucito

Come fare un fermaporta a forma di gatto con il feltro

Ogni casa dev'essere organizzata magnificamente, posizionando elementi che, messi assieme la costituiscono, seguendo i gusti di chi la dovrebbe vivere, al fine di renderla suo rifugio personale. Il padrone di casa, difatti deve, da subito valutare la...
Bricolage

Come realizzare un castello fermaporta

Un po' di stoffa, della sabbia, un po' di praticità con la macchina da cucire (è sufficiente riuscire solamente a cucire una stoffa ad un'altra) e poca creatività bastano per realizzare degli oggetti molto originali e, spesso, anche molto funzionali,...
Altri Hobby

Come realizzare un gatto fermaporta

Tra i numerosi oggetti che possiamo realizzare con il fai da te, ce ne sono alcuni molto belli e particolari che spesso vengono tenuti in scarsa considerazione, ad esempio i fermaporta. Con creatività e con fantasia è infatti possibile creare degli...
Casa

Come installare i fermaporta magnetici

Uno degli accessori più utili per la vostra casa è il fermaporta. Esso viene utilizzato per bloccare la chiusura di una porta o permette anche di fermarla nel caso in cui essa possa andare a sbattere contro un mobile, un muro oppure altri oggetti. Esistono...
Cucito

Come fare un fermaporta a forma di cagnolino cn il feltro

In commercio certamente esistono molte tipologie di fermaporta, ovviamente tutte molto utili ed affidabili. Tuttavia, se si dispone di particolare fantasia e si è appassionati di lavoretti fai da te, costruire un fermaporta con le proprie mani può davvero...
Bricolage

Come imbottire i fermaporta

I fermaporta sono degli oggetti particolarmente utili per chiunque viva all'interno di una casa in montagna o al mare, in quanto svolgono una funzione particolarmente importante, ovvero quella di non far entrare l’aria fredda o l’aria calda a seconda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.