Come realizzare un forno per cuocere la ceramica

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli appassionati di ceramica se hanno un po' di spazio esterno a disposizione possono decidere di realizzare un forno in cui si può cuocere questo materiale. Esso può essere costruito con il metodo fai da te senza troppa difficoltà, con un buon risparmio economico e con ingredienti facilmente reperibili. È un'enorme soddisfazione far vedere ad amici e parenti nel cortile di casa la propria creazione. Leggendo il tutorial è possibile avere delle indicazioni su come realizzarlo.

25

Mescolare gli ingredienti

All'inizio bisogna mescolare 60% argilla, 25% grafite, 15% sabbia. Il composto si deve utilizzare per foderare l'interno del secchio. In alternativa, si può utilizzare per questa fase del lavoro la fibra di vetro. Adesso si prende un bidone alto 30 cm e del diametro di 30 cm; con il trapano si fa un foro di 5 cm di diametro nella parte bassa. Poi, si mette un tappo di sughero e si fa sporgere di 5 cm. Successivamente si posiziona nel bidone un tondino di legno di 20 cm di diametro. Si fodera in seguito la parte interna del secchio con carta di giornale e si copre anche il tondino. A questo punto bisogna versare la mescola di argilla; è opportuno assicurarsi che lo spessore sul fondo del bidone sia di almeno 5 cm. Si lascia riposare 48 ore per fare asciugare tutto completamente.

35

Realizzare la muffola

Nel frattempo bisogna realizzare la muffola, cioè il contenitore dove si devono mettere a cuocere i pezzi per proteggerli dal contatto diretto col calore. Si deve modellare un cilindro di argilla lungo 5 cm con pareti spesse 1,5 cm e poi si lascia asciugare per circa 48 ore. Questo oggetto consente il flusso corretto di calore all’interno del forno. Bisogna fare anche il comignolo, eseguendo un foro di 2,5 cm di diametro nel coperchio del secchio e inserendo un tubo metallico di uguale diametro e lungo 60 cm. È fondamentale prestare attenzione durante questo lavoro in quanto il tubo deve essere stabile e correttamente posizionato.

Continua la lettura
45

Posizionare i mattoni

Quando è pronta la muffola bisogna metterla nel bidone; essa deve essere adagiata ad una distanza di 2,5 cm dalla parete del forno. Adesso si mette il tutto su tre mattoni disposti a triangolo. Bisogna procurarsi anche dei mattoni per realizzare un ripiano dove poter appoggiare gli oggetti da cuocere. Per riscaldare il forno si può inserire nel foro tappato col sughero una fiamma ossidrica o un becco Bunsen. È opportuno aumentare la temperatura gradualmente per evitare che il secchio di metallo si crepa. In seguito si può cominciare a modellare gli oggetti in ceramica, dando libero sfogo alla fantasia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come allestire una compostiera sul balcone

In questa guida, che abbiamo pensato di scrivere, vogliamo parlare di un argomento alquanto moderno, attuale ed anche ecologico. Stiamo facendo riferimento al compostaggio ed in particolar modo, cercheremo di capire, come poter allestire, nella maniera...
Altri Hobby

Come costruire un serbatoio in plastica

I serbatoi sono molto utili per raccogliere, ad esempio, l’acqua piovana. Questa può essere riutilizzata per innaffiare piante, pulire la macchina, lavare i balconi e molto altro. E’ un metodo molto utile per risparmiare l’acqua pulita e per dare...
Bricolage

Come scolpire una testa con l'argilla

L'argilla plastica che indurisce da sola, in vendita nei negozi di belle arti, è un ottimo materiale per imparare a scolpire: è duttile quanto l'argilla per cottura o per calchi, indurisce naturalmente senza l'aggiunta di induritori rapidi, e può essere...
Casa

Come rimediare ai cattivi odori del bidone della spazzatura

Come rimediare ai cattivi odori del bidone della spazzatura? Sappiamo tutti molto bene che, a lungo andare, il bidone in cui raccogliamo l'immondizia, soprattutto quella organica, comincia ad emanare odori sgradevoli e fastidiosi, senza sottovalutare...
Bricolage

Come creare una lampada da un vecchio bidone di pittura di plastica

Ora andremo a occuparci di riciclo, attraverso una serie di consigli che vi porteranno a comprendere Come creare una lampada da un vecchio bidone di pittura di plastica.Riciclare non è esclusivamente un fattore di carattere etico, ma ormai si lega a...
Bricolage

Come costruire uno sgabello riciclando un bidone di latta

Quella del riciclo creativo si può considerare come una vera e propria arte che permette di dare nuova vita ad oggetti che altrimenti andrebbero gettati via. Questa tecnica permette quindi di evitare degli sprechi. Basta quindi applicarsi un po' con...
Altri Hobby

Come riciclare un bidone

Sono davvero molte le idee che potreste mettere in pratica per riciclare e reinventare un bidone che, altrimenti, finirebbe immancabilmente nell'immondizia. Con il riciclo creativo è possibile, infatti, dare una nuova vita a materiali inutilizzati, divertendosi...
Bricolage

Come trasformare un vecchio bidone di ferro in una stufa

Per caso avete un vecchio bidone di ferro buttato in cantina oppure in garage e non avete idea di cosa farne e, quindi, volete buttarlo? Aspettate un attimo a considerarlo inutile, attraverso questa guida, con pochi passi e un costo alquanto basso, potrete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.