Come realizzare un fragoleto in una vecchia botte di legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se siete amanti del giardinaggio e volete avere un balcone o un giardino da sogno, sicuramente oltre che abbellire il vostro giardino o balcone con piante ornamentali e fiori, desiderate coltivare anche degli ortaggi o della frutta. In questa guida vi spieghiamo come realizzare un fragoleto in una vecchia botte di legno. Le piante di fragola possono essere considerate non solo piante da frutto ma anche piante ornamentali dato che prima che nasca il frutto, le piante si riempiono di graziosi fiori bianchi.

25

Occorrente

  • Botte
  • Piante di fragola
  • Tubo di plastica
  • Terriccio sabbioso
  • Ghiaia
  • Concime
  • Carbone di legno
  • Trapano
  • Carriola
  • Argilla espansa
35

Per trasformare una botte di legno in un elemento decorativo da sistemare sulla terrazza o in giardino, bisogna che attuiate alcuni importanti accorgimenti. Una volta che vi siete procurati una piccola botte da vino, della capacità di 50 litri circa e un pezzo di tubo di plastica del diametro di 10 cm e di una lunghezza pari al diametro della botte, iniziate a bucare il tubo usando un trapano elettrico. In seguito eliminate uno dei due fondi e con il trapano e una punta "a fresa" del diametro di 4 cm, praticate una serie di fori al centro delle doghe, distanziandoli di circa 30-35 cm in ogni direzione. Durante questa operazione, prestate attenzione perché potreste rovinare la botte o comunque creare dei fori troppo larghi che renderebbero la botte inutilizzabile.

45

Una volta terminata la precedente operazione e stabilito il punto dove dovrà essere sistemata la botte, con una carriola trasportate l'argilla espansa da immettere nella botte; con lo stesso mezzo trasportate il terriccio ritenuto necessario al riempimento, le piante di fragole, gli attrezzi e quant'altro dovesse occorrere alla realizzazione. Versate sul fondo della botte uno strato di ghiaia mista a carbone di legna e coprite con 10 cm di terriccio sabbioso, ben concimato con sostanze organiche (ad esempio il letame). Adesso, mettete a dimora le prime piante spingendo il terriccio concimato in modo da creare una sorta di avvallamento ove inserirete le radici allargandole e facendo uscire le foglie dall'apertura.

Continua la lettura
55

A questo punto vi consigliamo di porre al centro della botte il tubo bucherellato e pressare bene la terra tutt'intorno. Adesso proseguite il lavoro esattamente facendo di nuovo ciò che avete fatto per il primo livello. Versate altro terriccio e raggiunto il livello della seconda serie di fori, mettete a dimora altre piante e continuate cosi fino colmare quasi completamente la botte. A lavoro ultimato innaffiate accuratamente e aggiungete della terra se il livello si è abbassato; l'innaffiamento si effettua dall'alto, versando lentamente dell'acqua sulla terra di superficie: quando si vedrà l'acqua uscire dai fori di drenaggio, vorrà significare che l'innaffiamento è stato eseguito bene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come realizzare un vaso utilizzando una vecchia scarpa

Anche se non si direbbe, nell'era del consumismo c'è ancora moltissima gente che ha voglia di ridare una seconda vita ai propri oggetti. È questo il caso delle scarpe. Chi di voi non si ritrova a casa delle scarpe vecchie, rotte, che non piacciono più...
Giardinaggio

Come realizzare aiuole in legno

In questa guida vi spiegherò in breve come realizzare aiuole in legno. Avete letto bene, in puro legno massiccio. Vi starete chiedendo come sia possibile una cosa del genere. Bene, leggete tutta la guida e resterete increduli nel risultato finale. Se...
Giardinaggio

Come realizzare un comodino in legno e marmo

Quando intendiamo arredare la nostra casa con mobili che non riusciamo a trovare in commercio perché non adatti allo stile impostato, in alternativa è possibile realizzarli, copiandoli da quelli che invece già possediamo. Un esempio può essere quello...
Giardinaggio

Come realizzare uno steccato in legno

La passione per il giardinaggio è comune a tante persone, ma ogni giardino è un luogo a sé. Che sia un semplice luogo di passaggio o un hobby a tutti gli effetti, se avete la fortuna di potervi prendere cura di un'area verde e volete realizzare uno...
Giardinaggio

Come realizzare una piscina da giardino in legno

Il giardino è un privilegio che alcuni possono permettersi: coloro che possiedono una villa, al mare o in montagna, possono godere di ampi giardini da abbellire nel migliore dei modi. Uno degli abbellimenti possibili per un giardino è la piscina: essa...
Giardinaggio

Come Trasformare Una Vecchia Bottiglia In Un Delizioso Giardino

Riciclare è uno degli aspetti più importanti di cui si parla oggi, ma non per questo bisogna considerare tutto come se non avesse più un valore. In realtà ci si ritrova in casa vecchi oggetti, non più utilizzati e disposti in dispense e ripostigli,...
Giardinaggio

Come allestire una staccionata in legno composito

La bellezza di un giardino incorniciato da una staccionata in legno è davvero innegabile. Il naturale calore rurale del legno è un valore aggiunto per impreziosire un angolo dei nostri open space verdi. Ma quanto legno occorre per realizzare una staccionata?...
Giardinaggio

Come costruire una pensilina in legno per il giardino

Una pensilina, conosciuta anche con il tradizionale nome di tettoia, è una protezione per i propri spazi all'aperto, da agenti atmosferici, come pioggia, grandine, vento e altro; costruita in materiali in legno, plastica o policarbonato, risulta veramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.