Come realizzare un giavellotto di legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se intendiamo realizzare un attrezzo per una determinata attività sportiva, come ad esempio il giavellotto, possiamo utilizzare del legno in alternativa alla fibra in vetro, con cui si producono quelli di ultima generazione. Si tratta tra l'altro di un attrezzo che ha fatto il suo esordio addirittura ai giochi di Olimpia, e poi nel corso dei secoli c'è stata un'evoluzione nelle manifattura e nel peso, che hanno determinato i vari record mondiali ed olimpici. Nei passi successivi di questa guida, vediamo come realizzare un giavellotto di legno e renderlo funzionale.

25

Occorrente

  • Legno tondo
  • Morsa da banco
  • Cutter
  • Lima
  • Tela abrasiva
  • Grip per impugnatura
  • Vernici o stickers
35

Un giavellotto regolamentare pesa 800 grammi per gli uomini e 600 per le donne, per cui dovendolo realizzare in legno, conviene procurarsi (anche sul web) una tabella con il peso specifico di alcuni materiali, in modo da poter calcolare in base alla lunghezza e al diametro regolamentare, quale tipo è maggiormente adatto. Inoltre è doveroso aggiungere che per gli uomini la lunghezza massima è di 270 cm e il diametro di 25 mm, mentre per le donne deve essere di 230 cm di lunghezza e 20 mm di diametro.

45

A questo punto individuato il legno che ritagliato e sagomato in base a queste misure, riesce a soddisfare anche il peso, possiamo iniziare il lavoro vero e proprio, creando il giavellotto con alcuni importanti accorgimenti. L'attrezzo per meglio comprendere come bisogna realizzarlo, lo sezioniamo in tre parti e quindi in lunghezza, diametro e impugnatura, quest'ultima fondamentale per il lancio, e che deve essere posizionata al centro per rendere l'attrezzo perfettamente bilanciato tra le mani. Dopo questi importanti parametri, ritornando all'asta tagliata, la blocchiamo in una morsa da banco e con un cutter cominciamo a ricavare la punta che deve essere acuminata ma non troppo, quanto basta per infilarsi nel terreno una volta che ricade dopo il lancio. La finitura della punta va poi fatta con una lima e con della tela abrasiva, per eliminare le porosità è renderla simile a quella di una matita.

Continua la lettura
55

A questo punto ci rechiamo in un negozio che vende materiali e fornitura per attrezzi ginnici, ed acquistiamo una grip di tela che allo stesso modo con cui si riveste l'impugnatura di una racchetta da tennis, si procede ad applicarla sulla zona adibita a fulcro del giavellotto. Il lavoro piuttosto semplice e forse un tantino impegnativo soltanto per il rispetto dei suddetti parametri, può dunque considerarsi terminato, salvo che non intendiamo personalizzarlo ulteriormente colorandolo con delle vernici, oppure aggiungendo degli stickers autoadesivi di vario colore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come realizzare una carriola con le assi di legno

Se amiamo il giardinaggio è molto probabile che avremo bisogno di una carriola. Possiamo comprarne una già pronta in qualsiasi negozio di giardinaggio. Oppure possiamo risparmiare e costruirla da noi utilizzando semplicemente delle assi di legno. Possiamo...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una cabina armadio in legno

Chiunque sia un amante della falegnameria e del fai da te probabilmente apprezzerà l'idea di poter realizzare autonomamente qualcosa che in futuro possa servire sempre all'interno di unluogo domestico. Si sa, spesso e volentieri siamo stracolmi di capi...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un dado a 20 facce in legno

Il dado è un oggetto molto conosciuto e dall'origine antica, il cui nome deriva dal latino "datum", con il quale veniva indicata l'azione del suo lancio. Questo piccolo poliedro infatti fu creato a scopo ludico, nell'intento di essere lanciato per sfociare...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un salvadanaio in legno

Trovare l'hobby dei propri sogni, che soddisfi le esigenze di tutti e che sia, soprattutto, appagante ed entusiasmante, è uno dei desideri più ricercati da tutti. Che si tratti di uno sport, della musica, del cucito o del bricolage, non è importante;...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come distinguere il legno

Se intendiamo acquistare del legno per realizzare mobili, parquet, ripiani o mensole, è importante conoscerlo a fondo in modo da poterlo scegliere della giusta durezza, con specifiche venature e di tipo profumato. In riferimento a ciò, ecco una guida...
Materiali e Attrezzi

I tipi di legno più comuni nell'arredamento

Il legno possiede un fascino che non sembra temere il trascorrere del tempo. Un materiale "vivo", capace di riscaldare l'ambiente domestico rendendolo accogliente e famigliare. Ovviamente non tutti i tipi di legno sono uguali. Ognuno possiede infatti...
Materiali e Attrezzi

Come modellare il legno bagnandolo

Il legno rappresenta, sicuramente, il più antico materiale da costruzione utilizzato dall'uomo, che ha permesso la risoluzione di grandi problemi strutturali e la produzione di molti oggetti di utilizzo quotidiano, oltre a componenti di arredamento e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.