Come realizzare un impianto di scarico

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Bisogna considerare come prima cosa la possibilità di due soluzioni per realizzare un impianto di scarico: la prima è quella di installare un tubo unico dove acque nere e bianche confluiscono nello stesso medesimo condotto per poi giungere nel pozzetto fognario. Altra soluzione è quella di installare due tubi dove in uno passano le acque nere (cioè quelle provenienti dagli scarichi del vaso) ed in un altro quelle bianche (cioè tutte quelle acque provenienti dagli scarichi di lavandini, lavabi e docce). Con questa soluzione si garantisce la non risalita di cattivi odori ma soprattutto l'agevolarsi di intasamento e blocchi dei tubi di scarico, rischiando di causare un blocco in un tutta l'abitazione. Date le premesse vediamo come realizzare un impianto di scarico.

27

Occorrente

  • Teflon
  • Canapa indiana
  • Sifone
  • Pinze
  • Chiavi inglesi
  • 2 ghiere
37

Acquistare il materiale

Per entrambe le tipologie di impianto di scarico è possibile utilizzare materiali come la ghisa, PVC oppure gres. Quello più utilizzato oggi è il PVC perché è il meno costoso. Dopo avere scelto e acquistato quindi il collegamento che avete deciso di utilizzare per il vostro scarico, dovrete passare alla fase di collegamento. Il collegamento tra le singole apparecchiature igieniche e le condutture di scarico è costituito sostanzialmente da un tubo ricurvo (in metallo, plastica o PVC a seconda del materiale che avrete scelto). Questo tubo è denominato sifone, ed è caratterizzato da una forma ricurva a forma di “pera”, ad “ U”, oppure ad “S”.

47

Montare il sifone

Il sifone è situato in una parte piuttosto scomoda, dietro il vaso, ma non per questo sarà complicato installarlo. Per montarlo è necessario mettere le ghiere, acquistabili negli appositi negozi, una che ferma il sifone dove vi è il vaso mentre l'altra sulla parte terminale del sifone che si collega al tubo. Per stringerlo a dovere saranno sufficienti i normali attrezzi da lavoro come pinze e chiavi inglesi.

Continua la lettura
57

Controllare il sifone

Un consiglio è quello di utilizzare nei giunti la canapa indiana, per evitare eventuali perdite dalle tubature. Per evitare il problema di perdite si possono anche rivestire le filettature dei giunti con del nastro in teflon.
Concluso il montaggio non resterà che testare il buon funzionamento dello scarico. Per farlo basterà controllare che al passaggio dell'acqua non ci siano perdite. Se così non fosse bisogna continuare a stringere le ghiere, prestando attenzione a non fare troppa pressione per evitare di rompere sia le ghiere che la resistenza dei tubi. Nel momento in cui non vi è più la presenza di perdite il lavoro si può considerare concluso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usare una bacinella per eventuali perdite durante la fase di montaggio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come cambiare il sifone del lavello

Nel fai da te, può spesso capitare di incontrare dei lavoretti davvero molto difficili. Ma fortunatamente non tutti sono così difficili da eseguire, e quindi non è obbligatorio l'ausilio di un esperto nel settore. Tra questi semplici lavoretti fai...
Casa

Come riparare lo scarico del lavello che perde

I problemi all'impianto idraulico in casa possono capitare anche quando si presta molta attenzione a non crearli. Purtroppo però oggi è molto difficile poter contare sull'aiuto di una persona esperta e specializzata nel settore, per una ragione in particolare:...
Casa

Come Installare Lo Scarico E Il Sifone Di Un Bidet

Il bidet è senza dubbio il sanitario più usato per l'igiene intima. Esso può essere installato o sostituito con facilità, in quanto non richiede l'esecuzione di lavori particolarmente complessi a livello del pavimento. Molto importante, nell'installazione...
Casa

Come pulire e riparare gli scarichi

Ecco un'utile ed interessante guida, attraverso il cui aiuto e la cui lettura, poter essere in grado d'imparare come pulire ed anche riparare gli scarichi, che abbiamo in casa, senza la necessità di dover ricorrere ad un tecnico del mestiere. Cercheremo...
Casa

Come montare un bidet sospeso

Se nel vostro bagno avete deciso di montare un bidet sospeso, indubbiamente si tratta di una soluzione ideale sia dal punto di vista pratico che del design moderno. Il lavoro inoltre potete farlo senza necessariamente chiamare un idraulico; infatti, basta...
Materiali e Attrezzi

Come montare un sifone esterno per lavatrice

Se abbiamo appena acquistato una lavatrice ed intendiamo collegarla allo scarico, è necessario utilizzare un sifone esterno. Quest'ultimo è semplice da montare, e non richiede un intervento di un idraulico, se non un minimo di praticità nel maneggiare...
Casa

come recuperare qualcosa nello scarico del lavandino

Sarà capitato un po a tutti che, un oggetto sia andato a finire accidentalmente nello scarico del lavandino. Tante sono le ragioni affinché possa verificarsi questo tipo d'incidente, le più probabili: quando abbiamo troppa fretta o perché non abbiamo...
Casa

Come sostituire un sifone sottolavello

Può capitare che qualche piccolo oggetto cada accidentalmente nello scarico del lavello: un anello, un orecchino o altro. In questi casi dobbiamo risolvere un doppio problema, recuperare l'oggetto e liberare lo scarico. In queste occasioni viene subito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.