Come realizzare un impianto per il recupero delle acque piovane

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le grandi industrie agricole, utilizzano l'acqua piovana per l'irrigazione dei campi, in modo da risparmiare sui costi di gestione dell'impianto idrico convenzionale. Il procedimento avviene in modo semplice ovvero per tracimazione diretta dell'acqua proveniente dal cielo, e poi raccolta in grosse vasche di cemento, a cui sono collegate delle pompe di aspirazione e dei filtri per eliminare le impurità. Ecco come realizzare un impianto per il recupero delle acque piovane.

27

Occorrente

  • Serbatoio in plastica o in alluminio
  • Pompa aspirante
  • Tubi inPVC
  • Garza e carbone attivo
37

Un serbatoio di acqua piovana è diviso in due sezioni, una direttamente sul fondo e l'altra a mezza altezza. La prima serve principalmente per l'appoggio della pompa ad immersione, mentre la seconda per prelevare l'acqua che dal fondo passa attraverso un filtro di ghiaia, e arriva poi tramite delle tubazioni verso gli irrigatori posizionati sul terreno.

47

Se il nostro giardino o fazzoletto di terra ci serve per coltivare fiori oppure ortaggi, possiamo sfruttare questa tecnica di recupero delle acque piovane con un minimo di spesa. Infatti, ci rechiamo in un centro che vende materiali edili, ed acquistiamo delle tubazioni in PVC che ci servono sia per collegarlo al serbatoio che al tetto della casa, con la bocca rivolta verso l'alto, in modo da raccogliere l'acqua che scende dal cielo.

Continua la lettura
57

In quest'ultimo, possiamo dunque collegare delle condotte in PVC più sottili di quella installata sul tetto, e all'estremità applichiamo una garza con del carbone attivo, in modo che l'acqua piovana a piccole gocce diventa distillata e si deposita pulita sul fondo. Infine, possiamo attaccare un rubinetto oppure una pompetta di aspirazione con tanto di cannula, all'impianto di irrigazione a doccia di tipo manuale o motorizzato.

67

Esistono tanti altri metodi fai da te per realizzare un impianto di recupero delle acque piovane:
prendiamo un grande secchio d'acqua e colleghiamolo ad un rubinetto all'interno della casa, attraverso la perforazione; eseguiamo un foro al livello più basso del secchio, in modo che si può facilmente riempire fino all'orlo di acqua piovana. Posizioniamo il contenitore sul davanzale della finestra. Se non vogliamo utilizzare un secchio, in commercio esistono anche dei contenitori in PVC; è possibile utilizzare questi tipi di contenitori all'aperto e usarli come un perfetto containers di pioggia. Il contenitore in PVC, si può collegare con qualsiasi generatore se si vuole aspirare l'acqua dal piano reservoirs oppure l'acqua sotterraneo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un pouf contenitore con materiali di recupero

Per arredare la nostra casa, possiamo sfruttare molti materiali di recupero tra i più svariati, per poi realizzare alcuni complementi di arredo molto eleganti e soprattutto funzionali, come ad esempio un pouf contenitore illustrato in figura. A tale...
Bricolage

Come Realizzare Un Setaccio Con Materiale Da Recupero

I setacci possono essere utilizzati per separare sostanze diverse, come farina o sabbia. È possibile effettuare un setaccio in casa da qualsiasi cosa. Provate con vecchi contenitori di pastica, ciotole di polistirolo o cartoni delle uova. Considerate...
Bricolage

Come realizzare un porta candele con materiali di recupero

Le candele sono l'elemento di arredo adatto per creare un'atmosfera romantica o, semplicemente, per dare un tocco di colore alla nostra casa. Sia le candele che i porta candele possono essere trovati in commercio molto facilmente. Per quanto riguarda...
Bricolage

Come realizzare l'impianto d'irrigazione per il giardino

Per mantenere il giardino in ottime condizioni è essenziale annaffiarlo tutti i giorni in determinati momenti della giornata, soprattutto d'estate. Il problema è che con il lavoro e altri svariati impegni giornalieri è difficile avere il tempo di irrigarlo....
Bricolage

Come realizzare un impianto elettrico su una barca

Quando si possiede una barca un impianto elettrico ben realizzato, è fondamentale sia per garantire la sicurezza che la funzionalità specie se viene ormeggiata ed a bordo si organizza una cena. D'altro canto un impianto non adeguato, potrebbe far...
Bricolage

Come realizzare una scarpiera con materiali di recupero

Avete la casa invasa di scarpe e non sapete proprio come metterle in ordine? Non preoccupatevi, il problema è facilmente risolvibile. Tramite questo tutorial, vi daremo degli utili consigli per realizzare delle originali scarpiere con materiali di recupero....
Bricolage

Come Realizzare I Pomelli Da Recupero

Spesso, gli oggetti che dalla maggior parte delle persone sono ritenuti essere ormai inutili o inutilizzabili, possono acquistare tutt'altro valore se considerati da un altro punto di vista. Per esempio, se utilizzate deodorante roll on e nello stesso...
Bricolage

Come realizzare un caleidoscopio con materiali di recupero

Il mondo dei più piccoli è affascinante perché si misura con una realtà tutta da scoprire e che sorprende in continuazione. Ogni bambino possiede una curiosità innata, che in fondo lo accompagna e lo aiuta a crescere. In tal senso ottimi strumenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.