Come realizzare un lampadario con un arcolaio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sul piano ecologico, l’attività di riciclaggio e recupero contribuisce a migliorare la qualità della vita di questa generazione e delle future; mentre dal punto di vista economico, permette di sfruttare le potenzialità dei materiali che si trovano già nella disponibilità di ognuno, riducendo le spese. Generalmente nelle grandi e vecchie soffitte e cantine capita piuttosto frequentemente di imbattersi in oggetti ormai desueti. In questa occasione vedremo come donare nuova vita ad un vecchio arcolaio da tavolo, un tempo utilizzato per ridurre in gomitoli il filato accatastato in matasse, realizzando un originale lampadario. Il procedimento si rivela molto semplice e poco dispendioso in termini di tempo, anche per i non esperti. Serviranno pochi materiali oltre l’arcolaio, tra cui un filo elettrico e della vernice acrilica.

26

Occorrente

  • 1 filo elettrico
  • 1 lampadina
  • 1 arcolaio in legno
  • Vernice acrilica per legno
  • Pennello piatto per legno
  • Carta vetrata
  • 1 piccolo imbuto
36

L’arcolaio è uno strumento dotato di bracci in legno allungabili, continuamente a contatto con la lana. In questa prima fase bisogna pulire per bene l’arcolaio e carteggiarlo qualora la superficie dei bracci non sia perfettamente levigata. Attenzione alla scelta della carta abrasiva, poiché è necessario utilizzare una carta per operazioni di finitura che scongiuri il pericolo di raschiare eccessivamente la struttura del futuro lampadario. Una volta terminato, sarà possibile rimuovere gli scarti in legno della lavorazione con un panno morbido.

46

Successivamente, indossando dei guanti da lavoro, bisogna verniciare interamente l’arcolaio con la vernice acrilica. Possono essere utilizzate vernici con due o più tonalità di colore in modo da rendere ancora più unico il lampadario. Cercate di dipingere la struttura in più fasi, in modo da non dover poggiare ripetutamente le parti già verniciate sul tavolo da lavoro.

Continua la lettura
56

Fatto ciò, bisogna passare una mano di colore pure sulla parte esterna del piccolo imbuto e attendere che si asciughi. Terminata l’attesa occorre far passare il filo elettrico all'interno del nuovo lampadario e, una volta scelta l’altezza giusta a cui posizionarlo, il filo in eccesso può essere nascosto all'interno del piccolo imbuto che andrà fissato tra il lampadario e il soffitto. A differenza dell'arcolaio, che lavora come una struttura autoreggente, l'imbuto dev'essere posizionato tra soffitto e lampadario in modo da non permettergli alcun gioco. Per ultimare il lavoro, utilizzando i soliti guanti, basterà staccare il quadro generale della corrente di casa e collegare il nuovo lampadario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Indossare dei guanti da lavoro quando si utilizza il colore acrilico
  • L’attività di installazione del lampadario deve avvenire solo dopo aver staccato il quadro generale della luce

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un lampadario con spago e palloncino

Se volete creare un'atmosfera misteriosa, basterà che realizzate un effetto luce speciale con un lampadario particolare. Questa è un'idea che può rendere l'ambiente illuminato, ma allo stesso tempo regalare un'aria festosa per tutta la casa. Il lampadario...
Bricolage

Come Realizzare Un Lampadario Da Giardino Con Le Candele

In questa guida ti darò alcuni consigli su come realizzare un lampadario da giardino contornato da candele e foglie che troviamo nel periodo autunnale. Un'idea innovativa, ricca di gusto, unica ed originale che andrà ad arredare ogni angolo del giardino,...
Bricolage

Come realizzare un lampadario con le grucce

Se amiamo l'arte e soprattutto il fai da te e il bricolage, ed intendiamo abbinarle alla nostra fantasia e creatività, possiamo realizzare tantissimi oggetti decorativi e di grande utilità all'interno della casa. Un esempio è di realizzare un lampadario,...
Bricolage

Come realizzare un lampadario in cartongesso

Il cartongesso consiste in un materiale che viene sempre più utilizzato nel campo dell'edilizia, dal momento che consente di realizzare numerosi oggetti e progetti. Con esso, infatti, è possibile costruire pareti, controsoffitti, porte provvisorie,...
Bricolage

Come Realizzare Un Lampadario In Stoffa

Chi ama cucire e realizzare a mano prodotti bellissimi ed originali con la stoffa, sa quanto sia importante conservare, quando possibile, tutti gli scampoli ed i residui di stoffa utilizzata. Gli scampoli di stoffa, anche se piccoli ed apparentemente...
Bricolage

Come realizzare un lampadario con la corda

Avere nella propria abitazione un oggetto originale e unico è da sempre il sogno di ogni persona, in questo caso si parla di un lampadario quindi un elemento di grande impatto alla vista di parenti e amici. Realizzarlo non è difficile, basta avere un...
Bricolage

Come realizzare un lampadario con ghirlande bicolori

Una delle decorazioni maggiormente classiche che potreste creare impiegando la carta crespa è la ghirlanda. Essa potrete utilizzarla per addobbare una stanza (durante le festività natalizie) oppure il giardino, ma non solo. Difatti, dalla normale ghirlanda,...
Bricolage

Come realizzare un lampadario con bottiglie di plastica

Se sei un appassionato dell'arte del "fai da te" oppure un ecologista convinto che non tollera affatto gli sprechi, leggi molto attentamente il seguente breve ed esaustivo articolo appropriato per te, nel quale ti andrò a spiegare come realizzare un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.