Come realizzare un materasso ad acqua

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In commercio esistono diversi tipi di materassi come quelli classici, ortopedici ma anche ad acqua, questi ultimi comodi e al tempo stesso rilassanti. In genere vengono utilizzati nei centri benessere, ma si possono usare anche a casa ed essere adottati per esigenze particolari. In riferimento a ciò, nei passi successivi di questa guida, vediamo come realizzare un materasso ad acqua con la tecnica del fai da te.

25

Occorrente

  • Materassino gonfiabile per il mare
  • Sacco di tessuto impermeabile
35

Acquistare tessuti in telo

Innanzitutto realizzare un materasso ad acqua non è molto semplice, perché dobbiamo acquistare tessuti particolari come ad esempio quelli in telo, molto resistenti e soprattutto nel contempo impermeabili. Inoltre per assemblarli e dare quindi la forma di un letto nel quale poi mettere l'acqua, ci sono degli appositi macchinari che cuciono i vari pezzi tramite il riscaldamento, in modo da creare delle cuciture forti e resistenti.

45

Riempire il materassino d'acqua

Se invece decidiamo farlo con il fai da te, allora prima dovete procurarvi un materassino gonfiabile quelli che si usano al mare di buona qualità quindi con ottime cuciture laterali, anzichè quelli che costano poco e non danno molto affidamento. Una volta acquistato o riciclato eventualmente un materassino che avete in soffitta, allora potete procurarvi un sacco contenitore che abbia logicamente le dimensioni più grandi del materassino di almeno un quattro centimetri. Il sacco dovrà essere realizzato con un tessuto molto resistente e anch'esso impermeabile, quindi acquistabile in un negozio che vende materiali di gomma e di plastica. Per riempire il materasso di acqua, basterà semplicemente applicare sul forellino in cui si soffia per gonfiarlo, un tubicino che a sua volta deve essere collegato al rubinetto. Fatto ciò, aprite il rubinetto lentamente e riempite il materassino, cercando però di rimanere almeno un quattro centimetri dal bordo.

Continua la lettura
55

Mettere il materassino nel sacco

Terminata questa operazione, chiudete il foro con il tappetto e mettete il materassino all'interno del sacco che avrà lo scopo di proteggerlo, e al tempo stesso essendo impermeabile, eviterà che l'acqua bagni le lenzuola nel caso in cui si dovesse rompere. Per realizzare il materassino non è semplice, ma seguendo attentamente le istruzioni riportate nei passi precedenti di questa guida, e con un po' di pazienza e di tempo a disposizione, si ottiene sicuramente un ottimo risultato. A questo punto vi potete godere il vostro materassino ad acqua, e rilassarvi mentalmente con il sottofondo di una musica new age.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come disinfettare il materasso in lattice

Chi ha un materasso in lattice sa quanto la pulizia sia fondamentale. Questo materiale, infatti, non necessita meno manutenzione rispetto a quello in cotone, poiché la polvere rischia, ugualmente, di accumularsi sulla sua superficie. Soprattutto chi...
Casa

Come aumentare l'altezza del materasso

Nell'arredo della tua casa, non è da sottovalutare uno degli oggetti fondamentali per la salute dell'essere umano: il materasso. Non è semplice acquistare un materasso comodo e della giusta altezza. La sua comodità è fondamentale per la schiena, infatti,...
Casa

Come Effettuare La Manutenzione Di Un Materasso

Per riposare bene e fare sonni tranquilli è fondamentale scegliere il materasso più adatto alle nostre esigenze ma è altrettanto importante effettuare una corretta manutenzione del materasso, per assicurarne una maggiore durata nel tempo e, soprattutto,...
Casa

Come conservare un materasso gonfiabile

Il materasso gonfiabile è ideale per rilassanti e piacevoli giornate al mare. Si presta inoltre come letto supplementare per ospiti inattesi. Semplice da usare, è pratico e funzionale. Conservare un materasso gonfiabile richiede alcuni importanti accorgimenti....
Casa

10 consigli per evitare che il materasso sprofondi

Quando un materasso è molto vecchio spesso capita che non sia più uniforme. Questo succede il più delle volte, in quelli realizzati con vera lana oppure in quelli con la tecnologia a molle. Se disponete di un vecchio materasso tradizionale in lana...
Casa

Come conservare il materasso in garage

Se si possiede un materasso e bisogna conservarlo è opportuno proteggerlo accuratamente, specialmente se la destinazione è il garage. Generalmente l'umidità caratterizza questo tipo di locale in quanto sono quasi tutti interrati per cui bisogna adottare...
Casa

Come costruire un divano con un materasso

Combinando un paio di materassi con po' di ingegno creativo è possibile trasformarli da un giaciglio a due dimensioni in un comodo divano. Questo stile di divano ricorda molto quelli tradizionali, e offre una serie di opzioni. Durante il giorno, il materasso...
Casa

Come ottenere maggiore sostegno in un letto con materasso a molle

Per domrire bene la scelta di un materasso appropriato ricopre un ruolo molto importante. I modelli reperibili in commercio sono tanti e decidere a quale azienda rivolgersi è un vero e proprio dilemma. La cosa importante da capire prima di preferire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.