Come realizzare un orsacchiotto di peluche

Tramite: O2O 27/09/2016
Difficoltà: media
18

Introduzione

Fin da bambini siamo stati abituati ad avere degli amici, i nostri genitori ci hanno insegnato che avere degli amici e saperli trattare è la cosa più importante che si possa fare. I nostri primi amici sono stati dei piccoli animaletti di pezza, chiamati peluche, di diversa forma e fattura. In commercio se ne possono trovane moltissimi, e di diverse marche, alcune anche piuttosto famose, ma non sempre soddisfano le esigenze dei nostri bambini. Per questo alle volte è bene crearne qualcuno per conto proprio, affidandosi alle proprie abilità manuali e alla fantasia.
I peluches sono pupazzi che solitamente hanno la forma di animali e possono essere trovati facilmente nei negozi per bambini. Il più famoso di tutti è l'orsacchiotto: molti di noi, da piccoli, hanno avuto il loro piccolo orso Teddy da coccolare e con cui dormire quando avevano paura del buio. Adesso gli orsacchiotti non solo sono amati dai bambini, ma sono adorati anche da uomini e donne di ogni età. Al giorno d'oggi i peluches non sempre hanno un prezzo modico, a causa del marchio e della qualità. Realizzarlo in casa è semplice, dunque, divertiamoci a realizzare il nostro simpatico pupazzetto spendendo molto meno. In questa guida daremo utili consigli e suggerimenti su come realizzare un orsacchiotto di peluche, attraverso pochi e semplici passaggi. Mettiamoci quindi al lavoro e doniamo ai nostri figli un bel regalo.

28

Occorrente

  • Tessuto peluche del colore che preferite
  • Materiale da imbottitura
  • Tessuto di velluto a coste
  • Bottoni per occhi e naso (facoltativo)
  • Un pennarello nero indelebile (facoltativo)
  • Ago e filo da cucito
38

Per creare l'orsacchiotto di peluche dobbiamo inizialmente preparare un cartamodello; disegniamo, quindi, su un cartoncino, la sagoma dell' orsacchiotto, della misura e della forma che più ci piace. Realizziamo la sagoma in maniera abbozzata, non c'è bisogno di essere molto precisi perché verrà utilizzata come guida per dare forma al nostro lavoro; ricordiamoci di disegnarla anche leggermente più grande di quanto la desideriamo perché con le cuciture si perde un po' di lunghezza e larghezza. Avremo bisogno, a questo punto, di un pezzo di tessuto peluche (che possiamo trovare facilmente in qualsiasi merceria), che piegheremo a metà, con il rovescio rivolto verso di noi. Poi, poniamo al di sopra del tessuto il cartamodello e fissiamolo con degli spilli o con delle spille da balia, in modo che non si sposti facilmente; quindi, con un gessetto da sarta, riportiamo i contorni dell'orsetto sul tessuto.

48

A questo punto, uniamo con un punto imbastitura i due lembi sovrapposti del tessuto, per evitare che possano spostarsi. Dopodichè ritagliamo la stoffa intorno alla forma dell'orsacchiotto e facciamo una cucitura lungo la linea tracciata in precedenza con il gessetto da sarta tramite un semplice punto indietro. È consigliabile realizzare una cucitura a mano (possibilmente dall'interno) perché è più precisa della macchina da cucire e in quanto il tessuto peluche è molto spesso. Non dobbiamo dimenticarci di lasciare un'apertura di circa di circa 10-12 cm nella parte inferiore del nostro peluche e un centimetro circa di margine. Facciamo, poi, un taglio in sbieco negli angoli, fino quasi alle cuciture in modo che queste non tirino quando capovolgeremo il tessuto per metterlo dal lato dritto, cioè quello del pelo.

Continua la lettura
58

Il passo successivo è girare il tessuto e, grazie all'apertura precedentemente lasciata, riempirlo con qualsiasi materiale da imbottitura (preferibilmente gommapiuma) in modo molto continuo e regolare, in modo tale da non ottenere quel brutto effetto a onda tipico di un imbottitura distribuita non equamente. Ricordiamoci che se quello che vogliamo è un orsacchiotto morbido, con la testa che si abbassa verso il petto e dall'aspetto ''stanco'' non dobbiamo imbottirlo troppo, mentre se ne vogliamo uno più rigido dobbiamo utilizzare un' imbottitura più consistente e dobbiamo riempirlo quasi interamente. Quando siamo certi che l'imbottitura sia abbastanza, pieghiamo verso l'interno i bordi dell'apertura e cuciamoli insieme, sempre a mano, con ago e filo. A questo punto ritagliamo quattro cerchi di tessuto di velluto a coste, due più piccoli e due un po' più grandi, aggiungendo 1 cm per il margine di cucitura. Ripieghiamo i bordi ed imbastiamo i quattro cerchi sul lato dritto dell'orsetto; cuciamoli, poi, sulle braccia e sui piedi; quindi, togliamo le imbastiture.

68

Adesso, dobbiamo realizzare il muso dell'orsacchiotto: tagliamo, dunque, un altro pezzo dal velluto a coste, questa volta però a forma di semicerchio; imbastiamolo e, poi, cuciamolo sul tessuto peluche, lasciando una piccola apertura. Riempiamolo, quindi, con la stesso materiale da imbottitura scelto precedentemente, in modo da dargli una certa consistenza e, poi, chiudiamolo con ago e filo. Per realizzare il naso e la bocca possiamo scegliere tra due metodi: il primo consiste nel prendere un bottone del colore che preferiamo per il naso del nostro orsetto, applicarlo sul muso e poi, con un pennarello nero indelebile, disegnare due linee perpendicolari per realizzare la bocca; il secondo, invece, prevede di cucirli direttamente sull'orsacchiotto, utilizzando un ago e un filo del colore appropriato. In questo ultimo caso è preferibile cucire prima le linee guida di naso e bocca e poi riempirle cucendo pian piano il filo sulla superficie contornata dalle linee guida stesse. Terminiamo, cucendo sul muso altri due bottoni più piccoli, che saranno gli occhi. Nelle mercerie più fornite possiamo trovare proprio gli occhi di vetro nero per peluche, se preferiamo un lavoro più preciso.

78

Ecco fatto: il nostro orsacchiotto è pronto! Adesso mettiamo in moto la fantasia e caratterizziamo l' orsacchiotto come meglio vogliamo: possiamo prendere un vecchio maglione che ritaglieremo per realizzare una simpatica sciarpa da mettere attorno al collo dell'orsetto o prendere un calzino che non utilizziamo più, tagliarne la parte finale e inserirlo nella testa a mo' di cappello di lana; possiamo anche comprare uno di quei cuori con una frase significativa sopra e cucirlo tra le mani del Teddy realizzato da noi. Sia che lo volete realizzare per voi o per regalarlo, ricordate che una cosa fatta con le proprie mani è sempre più speciale di una cosa comprata in un negozio!
Realizzare un simpatico peluche non è proprio semplice, soprattutto se non si è abituati a questo tipo di lavori, che richiedono pazienza ed abilità. Seguendo i consigli di questa guida però sarete in grado di realizzarne uno con le vostre mani, in brevissimo tempo potrete crearne uno alle sembianze che vorrete e regalarlo ai vostri bambini. Ne saranno sicuramente entusiasti. Se non siete abituati a questo tipo di lavori e temete che il vostro lavoro non riesca come volete, non preoccupatevi, vi basterà seguire le istruzioni di questa guida e un po' di pratica per fare tutto al meglio e realizzare in poco tempo ciò che desiderate. Non mi resta che augurarvi buon lavoro e buon divertimento.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come creare un peluche

Uno dei regali che si fa più spesso ai bambini sono i peluche ma è davvero raro che siano cuciti dalla persona che offre il dono. In genere ci si reca nei negozi e si sceglie, tra i tanti proposti, quello che più ci colpisce. Oggigiorno la creazione...
Cucito

Come creare un costume da Dottoressa Peluche

Se il Carnevale è vicino e non si vogliono o non si possono spendere molti soldi per acquistare un costume che poi comunque non avrà utilità, ma non si vuole privare la propria bambina del divertimento del carnevale o di qualsiasi altra festa in maschera,...
Cucito

Come realizzare un capoculla

Se si è sul punto di partorire un bambino si può accoglierlo con qualcosa di simbolico ed al tempo stesso beneaugurante. L'ideale è un capoculla, cioè una composizione di tessuti vari con nome e ricco di colori. Rosa se è una femminuccia, celeste...
Cucito

Come realizzare un pupazzo coniglietto per un bebè

Ogni bambino, dovrebbe avere un piccolo peluche che lo accompagni durante tutta la sua infanzia, ed è per questo che sarebbe carino confezionare con le nostre mani un simpatico pupazzo coniglietto da donare al nostro bebè. Il pupazzo coniglietto è...
Cucito

Come realizzare i topolini amigurumi

L'arte del cucito ha come suo principale vantaggio la versatilità a cui essa si presta. Chi ne è pratico può infatti cimentarsi nella realizzazione non solo di capi d'abbigliamento utili che permettono di risparmiare nell'acquisto degli stessi, ma...
Cucito

Come creare un portachiavi in feltro

Avete presente quei graziosi pupazzetti fatti a mano che si trovano nei mercatini di artigianato? Sono peluche o portachiavi realizzati con il feltro, un materiale simile al panno lencio e molto facile da lavorare. In questa guida vedremo come creare...
Cucito

Come realizzare un costume da geisha per Carnevale

Questa guida è pensata per coloro che amano sfoggiare un costume di carnevale elegante e molto femminile. Chiaramente realizzarlo interamente con le vostre mani lo renderà unico e vi darà molta soddisfazione. Un costume da geisha, ricco di colore e...
Cucito

Come realizzare un costume da maialino

Durante le feste, ai bambini piace tantissimo travestirsi e giocare a trasformarsi in un nuovo personaggio. Uno dei costumi più in voga per i bambini è certamente quello da porcellino.La realizzazione di questo tipo di costume, necessita di fantasia...