Come realizzare un pavimento in resina fai da te

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Se avete deciso di ristrutturare il pavimento di casa vostra, per cambiare il look, o semplicemente per dare una rinfrescata all'ambiente, potete optare veramente per una varietà infinita di possibilità. Ad esempio potreste posare delle mattonelle, o scegliere un pavimento come può essere il parquet, che dona grande senso di calore alle stanze, o perché no optare per un pavimento di resina. Quest'ultimo è molto facile da posare, basta che il pavimento dove lo posate sia ben solido. Ha dei vantaggi e svantaggi che vedremo più avanti. Vediamo quindi come realizzare un pavimento in resina fai da te.

27

Occorrente

  • Resina epossidica per pavimenti
  • Resina poliuretanica per pavimenti
  • Film protettivo
37

Vediamo alcuni dei vantaggi e svantaggi del pavimento in resina.
I vantaggi sono molteplici. Innanzitutto potrete applicarlo direttamente sul vecchio pavimento risparmiando molti soldi e tempo. Possibilità di rinnovarlo spendendo veramente pochissimo. Facilità di posa eccezionale, in quanto assente dalle interruzioni come le fughe nelle mattonelle e simili. È inattaccabile alle muffe e batteri, oltre che essere di facile manutenzione. Sono idrorepellenti, perciò resistenti all'acqua e grassi e acidi vari. È possibile inoltre realizzare pavimenti artistici in quanto basterà inserire degli elementi decorativi.

47

I svantaggi invece sono: essendo lisci se bagnati diventano molto scivolosi. È possibile ovviare al problema facendo diventare ruvido il pavimento durante la messa in posa, però perdendo il vantaggio della sua facile manutenzione, e creando la possibilità di accumulo di sporcizia ecc. E qui finiscono i svantaggi, come avete visto se riuscite a passare sopra a quest'ultimo, allora questo tipo di pavimento fa per voi.

Continua la lettura
57

Per poter realizzare un pavimento in resina, la prima operazione da fare è sistemare il fondo su quale verrà posato se non è solido. Se è solido allora potete passare subito alla posa della resina. La posa si divide in tre semplici passi: il primo che consiste nello passare con un rullo uno strato di resina epossidica che andrà a proteggerla dal basso; il secondo passo nell'applicare la resina poliuretanica, che sarà anche il colore del vostro pavimento. Perciò in questo caso sceglietene uno che più vi aggrada; infine il terzo e l'ultimo passo consiste nell'applicare un film di verniciatura che andrà a proteggere la resina sottostante. La resina stendetela con apposite spatole servendovi anche di una livella a bolla d'aria.
Una volta posata, in base al produttore, sarà necessario lasciarla asciugare per più giorni prima di poterci camminare sopra.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una volta posata evitate di calpestarla per qualche giorno per lasciarle il tempo di asciugare
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Consigli per rinnovare la resina

Tra i materiali più economici ed, al tempo stesso, resistenti e di buona qualità per costruire forniture o pavimenti nell'ambiente domestico, uno dei primi posti spetta senza dubbio alla resina. La resina rappresenta un materiale davvero perfetto per...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare il massetto di un pavimento

Il massetto è una base di calcestruzzo utilizzata in edilizia principalmente per rendere piana una superficie. Serve inoltre a frazionare il peso degli elementi sovrastanti, in modo tale da rendere più stabile un'eventuale pavimentazione. È generalmente...
Materiali e Attrezzi

Come applicare la resina epossidica sul metallo

La resina epossidica è una colla molto particolare che si ricava dall'utilizzo di due componenti, appunto una resina che fa da collante e di un indurente. Il rapporto può che si utilizza per la miscelazione può variare da marca a marca, ma di solito...
Materiali e Attrezzi

Come usare la resina per tasselli

Quando si devono installare delle mensole o dei supporti a muro per sorreggere pesi importanti, come ad esempio una televisione o una pila di libri, è fondamentale utilizzare i tasselli. Quest'oggetto dev'essere applicato all'interno di un foro praticato...
Materiali e Attrezzi

Come usare la resina vetrificante

Oggi in commercio esistono numerosi prodotti che sono in grado di impermeabilizzare qualsiasi tipo di superficie, senza perderne il colore originale. Si tratta infatti di alcune resine vetrificanti che una volta essiccate, assumono un aspetto liscio e...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la resina bicomponente

Tra i materiali più versatili e interessanti, la resina bicomponente artificiale trova il suo posto d'onore. Si tratta di un materiale viscoso, resistente termicamente, simile nell'aspetto alla mirra, all'incenso e ad altri innumerevoli composti liposolubili...
Materiali e Attrezzi

Come installare un piatto doccia in resina

Il nostro ambiente domestico richiede cure, attenzioni e necessita di una costante manutenzione. Scegliere il modo corretto di disposizione dei servizi e del complesso delle aree funzionali alle specifiche attività, di riposo, ristoro, ricreative, ecc,...
Materiali e Attrezzi

Come rifinire un pavimento in legno

Uno degli elementi più importanti e che rifinisce in maniera decisiva l'interno di ogni casa è senza dubbio il pavimento. Ne esistono di moltissimi modelli e finiture, ma nulla batte un bel pavimento in legno. Esso può avere diverse rifiniture, tutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.