Come realizzare un portacandele di gesso

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le candele sono una fonte luminosa sempre intramontabile che rende speciale qualunque ambiente. Per avere una candela basta immergere uno stoppino in una colonna di combustibile solido, come ad esempio la cera. Attualmente la paraffina è il materiale più comune, ma in precedenza si utilizzavano cere animali (cera d'api) o vegetali (soia e altre). Inoltre, era possibile anche creare delle miscele con coloranti, profumi e additivi di vario tipo.
Per far sì che una candela diventi elemento decorativo, si possono creare dei supporti colorati ed eleganti. Il materiale può essere vario, dal ferro alla ceramica. A tal proposito, andiamo a vedere come come realizzare un portacandele di gesso in pochi semplici step grazie a questa piccola guida.

26

Occorrente

  • Gesso da presa
  • Acqua
  • Catino
  • Scatola di cartone o di plastica morbida
  • Tappi di sughero
  • Pellicola trasparente
  • Carta vetrata
  • Candele
36

La cera che si trova sul bordo della candela si raffredda grazie alla corrente ascensionale dell'aria che viene richiamata dalla fiamma. Così si formano una piccola conca che si riempie di cera liquida e una sottile parete di cera solida.
Se la candela si trova in un contenitore, lo scodellino di cera liquida non si forma. Al contrario, si liquefa un intero strato di cera solida. Man mano che la candela si consuma, vedremo affiorare lo stoppino. Esso poggia su un bottoncino metallico che ne impedisce la caduta dopo lo scioglimento della cera.
Ma ora occupiamoci della realizzazione del nostro portacandele in gesso.

46

I portacandele di gesso possono essere degli splendidi ornamenti se li realizziamo con estrema precisione. Per realizzarne uno, iniziamo a preparare il gesso. Seguiamo le istruzioni che troviamo sulla confezione e versiamo questo materiale in uno stampo. Quest'ultimo può essere una scatola di cartone oppure di plastica morbida. Utilizziamo dei tappi e avvolgiamo la pellicola trasparente attorno ad ognuno di essi.
Successivamente, dovremo creare tanti strati fino a raggiungere il diametro di una candela di medie dimensioni. Immergiamo i tappi nel gesso, cercando di mantenerli ben dritti. Se dovessero inclinarsi, allora il gesso non è ancora abbastanza duro, quindi dovremo aspettare ancora un po'.

Continua la lettura
56

Lasciamo asciugare per bene il tutto per almeno 3 ore. Nel mentre dovremo far ruotare i tappi di tanto in tanto. Trascorse le 3 ore, rimuoviamoli e lasciamo asciugare del tutto il nostro portcandele.
A questo punto possiamo togliere lo stampo e levigare il portacandele di gesso con un foglio di carta vetrata fine.
Per rendere i nostri portacandele ancora più belli, scegliamo un colore che ci piace particolarmente. Versiamo una goccia di pittura durante la preparazione del gesso e lo vedremo colorarsi istantaneamente. Infine aggiungiamo decorazioni di vario tipo incidendo il gesso ancora morbido con uno stuzzicadenti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Decoriamo il nostro portacandele con incisioni di vario tipo mentre il gesso è ancora morbido.
  • Per colorare il gesso, versiamo delle gocce di acrilico nella colata prima di lavorarlo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un gufo di gesso

In questa bella guida, che abbiamo deciso di scrivere per tutti i inostri cari lettori, vogliamo proporre il metodo per capire come poter realizzare, con le nostre mani e la nostra buona volontà, un gufo di gesso, del tutto originale e fuori dal comune.Gli...
Bricolage

Come realizzare un bassorilievo in gesso

In questa guida, vi spiegherò come realizzare un bassorilievo in gesso. Per l'esecuzione di calchi, modelli, sculture ed elementi decorativi, si fa spesso uso del gesso, poiché è un minerale cristallino molto tenero e scalfibile, che si presta agli...
Bricolage

Come fare delle lanterne portacandele

Le lanterne portacandele sono un ottimo modo per esporre le candele in casa e in giardino. Una lanterna portacandela è semplicemente una lanterna che contiene una candela e che può assumere molte forme. Infatti è possibile acquistare ogni genere di...
Bricolage

Come realizzare un finto gesso per il braccio

Anche quando il tempo di carnevale è oramai trascorso da un pezzo, ci sono sempre i più burloni e tutti quelli che amano fare gli scherzi goliardici e che magari avranno ancora una certa voglia di stupire e, perché no, far preoccupare gli amici e i...
Bricolage

Come realizzare una copia in gesso

Se desiderate realizzare una copia di un vostro lavoro in gesso ma non sapete come fare, o magari non siete voi a desiderarne un'altra, ma un vostro amico che l'ha vista proprio da voi, seguite questa guida e vi sarà spiegato proprio come procedere....
Bricolage

Come Realizzare Una Ghirlanda Di Fiori In Gesso

Una decorazione unica che renderà speciale ogni pezzo dell'arredamento ed ogni stanza. Leggi attentamente cosa serve e di cosa bisogna munirsi per questo lavoro. Le rocce di gesso si presentano solitamente in formazioni ben stratificate con inserti di...
Bricolage

Come fare dei portacandele con i bicchieri

Se in casa abbiamo bicchieri scompagnati fra loro, oppure calici che ormai non usiamo più da tempo, possiamo utilizzare questi oggetti per realizzare interessantissimi portacandele con i quali arredare la nostra abitazione. La loro creazione è molto...
Bricolage

Come realizzare degli stampi in gesso

Anche se si ha poca dimestichezza in materia di creazioni realizzate in gesso, ricorrendo ad alcune tecniche di facile applicazione si possono creare graziosi suppellettili, semplicemente realizzando stampi degli oggetti più comuni. Per iniziare si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.