Come realizzare un portachiavi in pannolenci

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni volta che usciamo di casa portare con noi le chiavi è certamente importante. Spesso e volentieri le infiliamo in borsa, senza riuscire a trovarle agevolmente. Le chiavi sono quasi sempre di piccole dimensioni, perciò è facile perderle di vista. Ma per attenuare questo problema possiamo utilizzare un bel portachiavi. I portachiavi ci permettono di mantenere in ordine tutte le nostre chiavi, da quelle di casa a quelle dell'auto. Ma perché non realizzare un portachiavi unico? Un accessorio tutto nostro, simpatico e riconoscibile. Per ottenerlo possiamo utilizzare del pannolenci, un tipo di tessuto morbido ma robusto. Scopriremo come creare il nostro portachiavi in pochi passi.

26

Occorrente

  • Pannolenci di vari colori.
  • Ago e filo da ricamo.
  • Forbici.
  • Cotone idrofilo.
36

Innanzitutto dovremo scegliere un soggetto per il nostro portachiavi. Possiamo realizzare qualunque cosa, dagli oggetti a buffi animaletti. Noi proporremo come esempio proprio la realizzazione di qualche animale. Per questo progetto dovremo acquistare del pannolenci di vari colori, adatti a rappresentare il nostro amico. Avremo bisogno anche di filo per ricamo, in modo da unire tutte le parti del portachiavi. Possiamo recuperare l'anello per raccogliere le chiavi da un portachiavi in disuso. Acquistiamo anche una piccola fascetta in tessuto, larga mezzo centimetro e lunga tre. Vi incastreremo l'anello prima di completare il portachiavi.

46

Ritagliamo due parti uguali in pannolenci per ogni elemento che compone il portachiavi. Uniamo la prima coppia uguale di ritagli e cuciamo con un'imbastitura tre dimensioni (le due altezze e una base). Con del semplice cotone idrofilo imbottiamo il corpo dell'animaletto e chiudiamo. Dovremo procedere allo stesso modo per tutte le sezioni del portachiavi. Realizziamo dunque zampe o ali, code e dettagli per il volto. Quando arriveremo alla testa inseriamo la fascetta con anello prima di chiudere. Dovremo ripiegarla in due su se stessa nel senso della lunghezza.

Continua la lettura
56

Utilizzeremo del cotone da ricamo per decorare gli occhi e il muso. Possiamo anche usare delle perline o degli strass, se dovessimo preferirli. Per completare il portachiavi seguiamo il contorno con il punto festone. Il punto festone si usa per rifinire i bordi di lavori in feltro e pannolenci. L'ago si inserisce a rovescio del lavoro; tiriamo il filo fino a formare un'asola. Facciamo passare l'ago all'interno di quest'asola e tiriamo ancora il filo. Ripetere il passaggio per tutto il bordo, così da nascondere eventuali imprecisioni di taglio. Ricordiamo di usare un ago da ricamo e filo doppio in cotone.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Chi non riesce a realizzare il punto festone può ritagliare le sagome della testa e del corpo con forbici a zig-zag, così da evitare l'ultimo passaggio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare una coccinella in pannolenci

Tutti cerchiamo giornalmente di inventare, di studiare, di organizzare e, conseguenzialmente, di costruire oggetti vari per abbellire la nostra casa e un ambiente in particolare, o più semplicemente, per soddisfare i nostri bisogni, utilizzando la creatività...
Altri Hobby

5 modi per realizzare un portachiavi

State cercando cinque modi diversi per realizzare un portachiavi? Se così fosse siete nel posto giusto, dato che vi spiegherò passo per passo, come riuscirci con il minimo sforzo. Il tempo a  disposizione è sempre poco, quindi ho voluto proporvi qualcosa...
Altri Hobby

Come realizzare delle rose in pannolenci

In questo tutorial vi spieghiamo come realizzare delle rose in pannolenci. Fin da piccoli va imparata l'arte della manualità, facendo in modo di poter affinare sempre maggiormente le capacità che uno possiede. Oggigiorno, infatti, si sta perdendo tale...
Altri Hobby

Come realizzare un portachiavi portafortuna

Per realizzare un simpatico portachiavi portafortuna con le stesse vostre mani, vi sarà sufficiente avere un po' di manualità e moltissima fantasia. Per crearlo, potrete usufruire del DAS, una pasta modellabile facilmente reperibile che si indurisce...
Altri Hobby

Come realizzare un portachiavi a forma di borsetta in fimo

Un gadget molto carino da indossare con un bel paio di jeans è il portachiavi a forma di borsetta, fatta con le nostre mani aiutandoci con il fimo. Questo materiale ha un'ottima elasticità e ci permette di decorare e lavorare numerose varietà di borse....
Altri Hobby

Come creare un portachiavi in legno

L'arte del fai da te permette davvero di sfruttare le proprie abilità manuali e pratiche per realizzare degli oggetti fantastici con le proprie mani. Attraverso l'utilizzo di materiali comuni e reperibili, senza alcun problena, nei negozi od anche nella...
Altri Hobby

Come creare una custodia per cellulari in pannolenci

Il pannolenci è un tipo di stoffa compatta, ricavata dalla lana di pecora o dal pelo della capra, e con opportuni accorgimenti, viene infeltrita e venduta a metri. Si tratta di una stoffa con cui si possono realizzare vestiti e tanti altri oggetti,...
Altri Hobby

Come creare un portachiavi di stoffa

Creare un portachiavi personalizzato, realizzato grazie all'ausilio di una buona dose di fantasia e delle nostre mani, può dar vita a grandi soddisfazioni e alla costruzione di piacevoli oggetti da indossare o regalare. Sempre graditi, e adatti a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.