Come realizzare un portapenne

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il portapenne è sicuramente un oggetto molto utile da avere in casa, in ufficio ma anche da regalare ad un amico o ad un familiare come gesto carino, ma soprattutto speciale nei suoi confronti. Creare un portapenne da soli non è poi una cosa tanto difficile, basta seguire dei semplici passi. Ogni giorno vengono prodotte migliaia di tonnellate di rifiuti e molto spesso purtroppo vengono gettati via anche materiali che potrebbero tranquillamente essere riciclati per dare vita a nuovi oggetti, permettendoci così sia di risparmiare dei soldi che di rispettare l’ambiente. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a realizzare un portapenne.

25

Occorrente

  • Cartone
  • Rotolo di carta igienica
  • Colla vinilica
  • Forbici
  • Pennarelli
  • Tempere colorate
  • Fogli, possibilmente A4
  • Carta velina
35

Per realizzare un carino portapenne, semplice e personalizzato, ci serviranno delle tempere colorate, un pennarello per dipingere, un bicchiere d'acqua, un rotolo di carta igienica, e un foglio bianco, formato A4, della colla e per finire della carta velina. Con questo occorrente potremo cominciare dipingendo tutto il lato esterno del rotolo di carta igienica, usando il pennellino inumidito con dell'acqua e poi intinto nei colori a tempera prescelti. Prendiamo il cartone e adagiamoci sopra il rotolo di carta igienica e, con una matita, disegniamo su questo un cerchio delle stesse dimensioni del rotolo; disegniamo anche due linguette attaccate al cerchio, cosicché potranno essere incollate e inserite all'interno del rotolo. Ritagliamo ed incolliamo cerchio e linguette con il rotolo.

45

Dopo questa operazione lasciamo asciugare il nostro disegno almeno per 24 ore, in seguito, quando questo sarà completamente asciutto, riprendiamo il rotolo di carta igienica ed applichiamo, con l'aiuto di un pennellino, della colla vinilica alla base di uno dei due lati ed incolliamolo quindi sul foglio A4 piegato in due parti o sul cartoncino, premendo per qualche istante, in modo tale da aderire efficientemente alla superficie. Per rendere solido il nostro portapenne, prendiamo della colla vinilica e mescoliamola con l'acqua insieme a dei pezzetti di fogli di giornale.

Continua la lettura
55

Una volta asciugato, il rotolo sarà ben solido e potremo passare quindi, alla decorazione utilizzando la nostra fantasia. Usiamo dei colori, ad olio o a tempera, o incolliamo sul nostro portapenne tutto ciò che ci piace come ad esempio fiori secchi, sassolini, bottoni, foto di famiglia, conchiglie, nastrini, ecc... Quando la colla sarà totalmente asciutta, potremo, aiutandoci con delle forbici, ritagliare per bene l'eccesso di carte e potremo approfittarne per fissare ancora meglio la base del nostro portapenne con del nastro adesivo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un portapenne

Il portapenne è sicuramente un oggetto molto utile da avere in casa, in ufficio ma anche da regalare ad un amico o ad un familiare come gesto carino, ma soprattutto speciale nei suoi confronti. Creare un portapenne da soli non è poi una cosa tanto difficile,...
Bricolage

Come realizzare una coccinella portapenne

La coccinella è un simpaticissimo insetto rosso con le macchie nere che da sempre si considera un portafortuna. Questo animaletto dalle dimensioni davvero minute si trova in molte camerette per bambini sottoforma di soprammobile, peluche o complemento...
Bricolage

Come realizzare un portapenne con le conchiglie

Quando d'estate andiamo al mare, possiamo divertirci a raccogliere conchiglie di diversi colori e misure, per poi realizzare un simpatico ed elegante portapenne una volta arrivati a casa. Per questa operazione abbiamo bisogno di collante, una lattina...
Bricolage

Come realizzare un portapenne di carta

L'arte del riciclaggio è sicuramente un qualcosa di veramente meraviglioso. Riciclando vecchi oggetti e materiali evitiamo di comprarli nuovi in commercio. Risparmieremo così molto denaro, oltretutto il riciclaggio è un ottimo contributo per la salvaguardia...
Bricolage

Come Realizzare Una Scatola Portapenne Con Vecchi Floppy Disc

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono amanti del bricolage e del metodo del fai da te, a capire come poter realizzare una scatola portapenne, con l'utilizzo di alcuni vecchi floppy disc. Dobbiamo sapere, che sono in tanti...
Bricolage

Come realizzare un portapenne con dei floppy disk

Di certo anche se scomparsi, i floppy disk rappresentano un’epoca importantissima per il mondo dell’elettronica, poiché ha visto nascere i grandi computer e i primi sistemi di comunicazione portatili. I floppy disk racchiudono esteticamente tutto...
Bricolage

Come Realizzare Un Portapenne Da Tavolo Originale

Capita frequentemente di riporre nel cesto dell'immondizia oggetti che potrebbe avere un altro scopo, infatti non sempre quello che gettiamo via una volta utilizzato risulta essere inutile. Ci sono delle cose che possono avere un nuovo utilizzo, molto...
Bricolage

Come costruire un portapenne etnico

Penne colorate, matite, pennarelli, sono sempre in giro per casa? Quando ti servono non sai mai dove cercare? L'ideale sarebbe comprare tanti portapenne dove disporre gli attrezzi del mestiere. Ma perché spendere soldi per un accessorio che puoi realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.