Come realizzare un portapenne con dei floppy disk

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Di certo anche se scomparsi, i floppy disk rappresentano un’epoca importantissima per il mondo dell’elettronica, poiché ha visto nascere i grandi computer e i primi sistemi di comunicazione portatili. I floppy disk racchiudono esteticamente tutto quel fascino rétro che gli è proprio e, in questo senso, insostituibile. Nonostante i floppy disk siano ormai incompatibili con i moderni computer, per chi ne possedesse ancora qualcuno si prospetta la possibilità di un loro nuovo e originale impiego. Avendo una struttura plastica colorata e resistente, i floppy disk si prestano molto bene a svolgere il ruolo di assi portanti di piccole strutture geometriche. Proprio per questo motivo in tale occasione vedremo come realizzare un portapenne coi floppy disk. Il procedimento non sarà affatto complesso, e vi impiegherà per non più un quarto d’ora, nel peggiore dei casi.

26

Occorrente

  • 5 floppy disk
  • Pistola per colla a caldo
  • 1 piccolo panno
  • Fogli di giornale
  • 1 Pennarello indelebile
  • Adesivi
36

Per iniziare prendete i vostri floppy disk e disponeteli su un piano da lavoro. Accertatevi di utilizzare della carta al di sopra del ripiano, in modo da non sporcare eccessivamente con la colla a caldo. Scegliete dei floppy disk a unica tinta o di colori diversi, deciderete voi quale stile dovrà assumere il vostro portapenne quindi fate in modo che risulti il più originale possibile.

46

Indossate dei guanti da lavoro per evitare di entrare in contatto con la colla a caldo, rivolgete il lato posteriore dei primi due floppy disk verso l’interno, e utilizzando la colla a caldo fissateli per una delle loro estremità maggiori. Nel nostro caso, il portapenne avrà una forma cubica, quindi dovrete aver cura di ricavare un angolo retto dalla congiunzione dei primi due floppy disk.

Continua la lettura
56

Non appena la giuntura di congiunzione sarà asciutta, procedete nella stessa maniera col terzo e il quarto floppy disk, applicandoli alla prima parte della struttura già realizzata. Terminata questa fase, dovrete occuparvi del fondo del portapenne. Utilizzando l’ultimo floppy disk, con la parte posteriore rivolta verso l’interno del portapenne, richiudete il fondo. Una volta che fisserete la base con la colla a caldo, dovete portare in pressione il pezzo, magari utilizzando un semplice libro. Eventuali eccessi o piccole sbavature di colla andranno rimosse immediatamente con un piccolo panno. Se lo desiderate potrete aggiungere un tocco di personalità al vostro portapenne tramite l'applicazione di qualche adesivo o disegnando dei motivi di vostro gusto con un pennarello indelebile. In ogni caso, una volta che la colla sarà asciutta il portapenne potrà considerarsi ultimato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Indossare dei guanti da lavoro durante l'utilizzo della colla a caldo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un block notes utilizzando vecchi floppy disc

Nella guida descritta nei vari passaggi che seguono, vi sarà chiarito come realizzare un block notes utilizzando dei vecchi floppy disc. È infatti risaputo che questi ultimi non vengono più tanto considerati, per l'avvento delle nuove tecnologie, ed...
Bricolage

Come realizzare un portapenne di legno

Sempre più negli ultimi tempi, l'oggettistica in legno sta avendo successo. Il legno è un materiale caldo e familiare, che si abbina bene a ogni stile e a ogni colore. Inoltre, realizzare oggetti in legno non è difficile e chiunque può cimentarcisi....
Bricolage

Come realizzare un portapenne con una lattina

Mediante l'arte del riciclo creativo, è possibile dare nuova vita ad oggetti che finirebbero normalmente nel cestino. Con una semplice lattina, ad esempio, potrete dar vita ad un oggetto utilissimo: il portapenne. Si tratta di un accessorio indispensabile...
Bricolage

Come realizzare un portapenne

Il portapenne è sicuramente un oggetto molto utile da avere in casa, in ufficio ma anche da regalare ad un amico o ad un familiare come gesto carino, ma soprattutto speciale nei suoi confronti. Creare un portapenne da soli non è poi una cosa tanto difficile,...
Bricolage

Come realizzare una coccinella portapenne

La coccinella è un simpaticissimo insetto rosso con le macchie nere che da sempre si considera un portafortuna. Questo animaletto dalle dimensioni davvero minute si trova in molte camerette per bambini sottoforma di soprammobile, peluche o complemento...
Bricolage

Come realizzare un portapenne con le conchiglie

Quando d'estate andiamo al mare, possiamo divertirci a raccogliere conchiglie di diversi colori e misure, per poi realizzare un simpatico ed elegante portapenne una volta arrivati a casa. Per questa operazione abbiamo bisogno di collante, una lattina...
Bricolage

Come realizzare un portapenne di carta

L'arte del riciclaggio è sicuramente un qualcosa di veramente meraviglioso. Riciclando vecchi oggetti e materiali evitiamo di comprarli nuovi in commercio. Risparmieremo così molto denaro, oltretutto il riciclaggio è un ottimo contributo per la salvaguardia...
Bricolage

Come riutilizzare i vostri vecchi floppy disc

L'avanzamento della tecnologia è inesorabile, e quello che fino a ieri sembrava un miracolo della tecnica, oggi non vale più nulla, sorpassato e eclissato da nuovi prodotti che ad un prezzo spesso inferiore, offrono potenzialità estremamente maggiori....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.