Come realizzare un portapigiama a forma di gufo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

I portapigiama sono utilissimi non solo perché servono a proteggere il pigiama dalla polvere ma anche perché sono carini e docorativi e ti aiutano a tenere ordinata la stanza dei ragazzi. Realizzarne uno è davvero molto semplice e si possono ideare forme e colori praticamente infiniti. La presente guida ti aiuterà a cucire un portapigiama simpaticissimo a forma di gufo portafortuna che piacerà moltissimo ai più piccoli. Seguite le istruzioni e scoprite come creare il vostro capolavoro.

25

Occorrente

  • spezzoni di tessuto in cotone a tinta unita
  • ritagli di feltro vari colori
  • 2 bottoni neri
  • macchina per cucire
  • ago
  • cotone
  • forbici
35

Per prima cosa bisogna tagliare la fodera del vostro portapigiama. Il consiglio è quello di cercare una stoffa a vivaci colori. Ritagliate ora il davanti del portapigiama: un rettangolo lungo trentacinque centimetri e alto trentotto, mentre due rettangoli larghi trentacinque centimetri ciascuno e alti venticinque, sono il dietro. La parte posteriore è composta da due parti che si sovrapporranno per consentire di entrarci dentro il pigiama.

45

Piegate a metà il rettangolo grande lungo il lato corto e arrotondate gli angoli inferiori aiutandovi con un paio di forbici. Sulla parte superiore fate un taglio curvo al centro per suggerire l'idea delle orecchie appuntite del vostro simpatico gufetto. Piegate in due i rettangoli piccoli e, poggiateli sul rettangolo grande per tagliare gli angoli inferiori e quelli superiori. Ripiegate e fate un orlo di circa un centimetro sul lato lungo dei due rettangoli piccoli. Il portapigiama è praticamente pronto ma ora bisogna decorarlo.

Continua la lettura
55

Dagli spezzoni di tessuto in tinta unita ritagliate una mascherina formata da due cerchi di cinque centimetri di circonferenza, due semicerchi che serviranno a formare le ali alti otto centimetri, un semicerchio più grande per fare la pancia. Con gli spezzoni di feltro colorato tagliate un piccolo rombo per il becco e due piccoli cerchi per realizzare gli occhi. Cucite i vari pezzi sul davanti del portapigiama partendo dalla pancia posizionata nella parte inferiore, le ali che vanno applicate ai lati, la mascherina al centro nella parte alta con i dischetti e i fiorellini fissati con due bottoni e sotto gli occhi metterete il becco. Adesso i due teli del portapigiama precedentemente tagliati, vanno cuciti insieme ad un centimetro dal margine. Tagliate agli angoli la stoffa in eccedenza e rivoltate il portapigiama. Il risultato è davvero molto carino e vedrete che subito gli altri bambini vorranno il loro personale portapigiama a forma di gufo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come fare un portapigiama a forma di coccinella

Confezionare da sé un portapigiama è sicuramente un modo semplice per avvicinarsi al mondo del faidate. Non è difficile da fare, quindi il risultato sarà più facilmente soddisfacente. Non occorrono grandi doti da sarta né strumenti particolari....
Cucito

Come fare un portapigiama a forma di albero di Natale

Con l'avvicinarsi del periodo natalizio sempre più spesso si creano oggetti per far si che il clima del natale entri in tutte le case e in città. Ovviamente il periodo è quello invernale e pertanto ci si veste sempre più pesante. Quando si è in casa...
Cucito

Come realizzare un portapigiama in feltro

In questo articolo vogliamo aiutarvi a realizzare un elegante e funzionale portapigiama in feltro. Non a caso, tutti sappiamo bene come le camere dei bambini siano spesso in disordine e come, tra giocattoli e vestiti, non si riesca mai a tenerle in ordine....
Cucito

Come cucire un portapigiama a forma di tartaruga

Un portapigiama è senza dubbio un accessorio utile sia da utilizzare che da regalare. Se vuoi rendere felice il tuo bimbo, segui questo tutorial. Vedremo insieme come cucire un portapigiama a forma di tartaruga. La procedura è abbastanza semplice e...
Altri Hobby

Come fare un gufo in stoffa

In questa bella ed interessante guida, che abbiamo deciso di proporvi, vogliamo insegnarvi come poter fare un gufo, completamente realizzato in stoffa. Sarà molto divertente e carino, realizzare qualcosa con le nostre mani e grazie alla nostra buona...
Cucito

Come realizzare un porta pigiama a forma di gufo

Il "porta pigiama" è un'idea molto carina da tenere in camera da letto. Infatti, riesce a dare quel particolare tocco in più al vostro arredamento, rispecchiando lo stile della camera dei vostri bambini. La sua realizzazione risulta essere piuttosto...
Cucito

Come realizzare un costume da gufo

Carnevale, Halloween e feste a tema richiedono di trovare costumi originali con cui non passare inosservati. Se amate il fai da te, potete dare ampio spazio alla fantasia e divertirvi nel creare dei costumi su misura. Negli ultimi tempi, accanto ai soliti...
Cucito

Come realizzare una borsa gufo portafortuna all'uncinetto

Se il vostro hobby preferito è la lavorazione a maglia ed in particolare all'uncinetto, è possibile realizzare una simpatica, elegante e funzionale borsa, che può rivelarsi anche un buon portafortuna se raffigura un gufo. In questa guida a tale proposito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.