Come realizzare un portavasi in legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Decorare la propria casa con piante e arbusti è il modo migliore per darle colore e vita. Esistono moltissime piante in commercio e per ognuna si può scegliere il tipo di vaso che più le si adatta. Gli elementi floreali presenti nelle nostre abitazioni possiedono bellezza propria, ma possono essere mortificati da inestetici vasi commerciali. Inoltre, dare un contributo personale al proprio arredamento può risultare un ottimo passatempo che garantisce grandi soddisfazioni. In questa guida sarà spiegata una delle tante tecniche per realizzare un portavasi in legno, attraverso pochi e semplici passaggi daremo utili consigli che vi faciliteranno il lavoro. Vediamo quindi come fare.

28

Occorrente

  • Rametti secchi di vario tipo
  • Recipiente di vetro
  • Colla a caldo
  • Spago
38

Scelta del recipiente di vetro

Il primo elemento da reperire è sicuramente il recipiente di vetro che sarà il supporto dell'intera creazione. Questo può essere di qualsiasi forma, dimensione e colore. Tuttavia più sarà particolare e più sarà complicato applicare i rametti sulla sua superficie. È consigliabile acquistarne uno con diametro non inferiore a 20 cm, altrimenti la funzione di portavasi sarebbe impraticabile.

48

Fissaggio del recipiente di vetro con lo spago

Innanzitutto bisogna fare un nodo con lo spago intorno al recipiente di vetro. Utilizzate la restante estremità, quella ancora attaccata al gomitolo, per realizzare una "maglia", che sarà indispensabile per garantire una presa efficace della colla. Per farlo sarà necessario avvolgerla per metà portavasi, partendo dalla base. Appena terminata quest'operazione, tagliate il filo e fissatelo con una goccia di colla a caldo.

Continua la lettura
58

Applicazione dei rametti al recipiente di vetro

Tagliare i rametti di due dimensioni differenti, in proporzione al recipiente di vetro, per donare movimento. Una volta fatto, verificate che la quantità sia sufficiente a ricoprire la superficie del portavasi e procedete incollando prima un rametto alto e subito dopo, affiancato, uno più basso. Continuate così finché non si sarà tornati al punto di partenza. A questo punto si può dire terminato il lavoro.

68

Importanza della manutenzione del portavasi

Quando il portavasi è in funzione, non avendo fori sulla base, è bene ricordarsi di effettuare una manutenzione con cadenza regolare se non si vuole incorrere in problemi di muffa e/o cattivi odori.
Realizzare un vaso in legno è un'operazione piuttosto semplice, che richiede davvero pochissimo tempo per essere realizzata. Se non siete avvezzi a questo tipo di lavori, vi basterà seguire le istruzioni di questa guida per fare tutto al meglio e velocemente. Nel giro di pochissimo tempo riuscirete a realizzare un bellissimo vaso. Non mi resta che augurarvi buon lavoro.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare un portavasi da parete

Quando arriva la primavera  e il sole giusto, con essa sbocciano anche i fiori e i loro profumi. Se ne siete appassionati allora è anche il momento giusto per riempire la veranda e il giardino. Finalmente potete godere dei piacevoli colori che la natura...
Bricolage

Come fare dei portavasi

Siamo ben felici, di proporre una nuova ed interessante guida, tramite cui poter essere finalmente in grado d'imparare per bene, come fare dei portavasi, nel modo più veloce e semplice possibile. Come sempre, anche in questo caso, tenteremo di trarre...
Bricolage

Come realizzare dei portavasi da appendere

Finalmente è arrivata la primavera e con essa profumi e fiori. Se li amate è l'occasione giusta per riempire il giardino o la veranda. Approfittate per godere dei piacevoli colori che mettono allegria e avvisano che la natura si risveglia dal letargo...
Giardinaggio

Come realizzare dei portavasi con le cassette vuote della frutta

Moltissimi di voi che non hanno a disposizione grandi porzioni di terreno o una bella aiuola per dilettarsi nel giardinaggio si saranno di certo arrangiati riempiendo terrazzi e balconi con tanti vasi e vasetti di ogni forma e misura. Questo però non...
Giardinaggio

Come usare le cassette in legno come portavasi

Ogni volta che gettiamo via della roba apparentemente inutile non ci rendiamo conto di quanto in realtà possa servire per realizzare tante altre piccole cose, importanti o meno. L'arte del riciclo e del riutilizzo sta proprio in questo: prendere un oggetto...
Bricolage

Come trasformare le latte dell'olio in portavasi di ceramica

La maggior parte delle volte che troviamo in casa degli oggetti vecchi e che non abbiamo più intenzione di utilizzare, preferiamo gettarli via, senza sapere che potremo sfruttarli per riuscire a creare dei nuovi e funzionali oggetti, evitando quindi...
Bricolage

Come realizzare un piedistallo per piantine

Il giardino oltre ad essere un ambiente che ha bisogno di una cura costante, è pure un luogo in cui possiamo sprigionare al massimo la nostra creatività. Molto spesso gli attrezzi da lavoro si logorano velocemente in questo contesto, anche perché sono...
Casa

Come assemblare un carrello spostavasi

Alcune fortunate persone sono in possesso della fantastica caratteristica del pollice verde. Gli appassionati di giardinaggio possono vantare un magnifico hobby. Infatti, se trattare con dedizione ed entusiasmo, le piante possono dare enormi soddisfazioni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.