16

Come realizzare un pouf a sacco

tramite: O2O
Difficoltà: difficile

Introduzione

Il pouf è un elemento che viene utilizzato da anni nelle camere da letto di tutto il mondo. Si tratta di un oggetto che ha una duplice funzione: quella di permettere alle persone di sedersi su di esso, evitando di poterlo fare sul letto, e inoltre permette di poter conservare al suo interno qualsiasi cosa. Ad oggi ne esistono di diverse tipologie: apribile, a sacco, morbido, poggiapiedi etc.; per quanto riguarda invece i materiali, è possibile scegliere tra quelli in pelle, in tessuto, in polistirolo, in acciaio, in cuoio, in juta, in ecopelle, in gommapiuma e tanti altri materiali. Il prezzo può variare in base a tutte queste caratteristiche, ma in ogni caso è l'alternativa è crearne uno con le proprie mani. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come realizzare un pouf a sacco.

26

Occorrente

  • Forbici, stoffa, compasso, squadre, polistirolo espanso, macchina da cucire
36

La stoffa

Prendete la stoffa che avete scelto (di solito si preferisce il cotone, ma anche altre vanno bene) e tagliate da quest'ultima un cerchio del diametro di 1 metro, che ci servirà come base. Quindi ritagliare tre spicchi di 2 metri circa avendo la cura di tenere il fondo un po' incurvato. Gli spicchi saranno modellati come parete del nostro pouf. Poi fate la stessa cosa con una delle misure più piccole. La prima ci servirà da sacco esterno, mentre la seconda da sacco interno.

46

La forma

Una volta ottenute le stoffe, iniziate a cucirle al cerchio e tra di loro fino a formare un cono. Il primo cono dovrà essere collocato l'interno del nostro pouf, mentre il secondo sarà come dovrà apparire. Nel secondo, disponete una cerniera piegata al rovescio e cucitela lungo un lato del nostro pouf. Riempite il cono di polistirolo espanso fino a farlo ben pieno, quindi cucite uno dei due alti sull'esterno del cono che farà da estetica e richiudete la cerniera.

Continua la lettura
56

La qualità

Questa tecnica dona la possibilità di avere diverse soluzioni perché potete scegliere la forma da dare al pouf, ad esempio un quadrato, una piramide. Si può fare solo con un cono, ma attenzione a cucire bene tutti gli agganci della stoffa e la punta, perché la pressione della seduta farà schizzare il polistirolo fuori se c'è una parte non cucita bene. I colori e la qualità della stoffa sono a vostra scelta, però ricordate che nella versione a doppio cono potete scegliere una stoffa più delicata o raffinata per l'esterno e una qualsiasi per l'interno. Così si ha la sicurezza di avere un pezzo di arredamento che non stona con il resto perché la parte esteriore potrà essere assemblata anche se non è adatta a contenere il polistirolo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Giocate con la fantasia
17

Come realizzare un pouf all'uncinetto

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Se anche noi abbiamo imparato a lavorare all'uncinetto, ed adesso vogliamo stupire tutti i nostri cari amici e parenti, creando alcuni simpatici e comodissimi arredi per la casa, allora ecco che questo tutorial, potrà fare al caso vostro. Nello specifico ci occuperemo di creare come già anticipato, un pouf all'uncinetto. Occorrerà soltanto avere un po' di manualità con l'attrezzo, buon gusto, un po' di fantasia, e tutta la pazienza necessaria. Trattasi di un progetto molto facile. Continuate la lettura per capire come dovrete fare. Oggi vogliamo proporvi una guida molto semplice ed utile, tramite la quale essere potrete essere capaci di capire ed imparare come realizzare un pouf all'uncinetto. Buon lavoro!

27

Occorrente

  • uncinetto
  • cotone
  • imbottitura
37

Prima fase

Prima di tutto di daremo diversi consigli per creare un pouf classico a cuscino di forma rotonda. Per fare tale lavoro vi occorrerà del cotone che sia abbastanza grosso e l'uncinetto relativo. Chiaramente, maggiore è grosso il cotone e minore sarò il tempo che dovrete impiegare per la sua creazione. Vi sconsigliamo di scegliere filati troppo sottili, in quanto vi servirà moltissimo tempo, a meno che non volete creare qualcosa di più articolato. Quando avrete recuperato tutto il vostro occorrente, ecco che vi diremo come dovrete fare. Cominciate dal centro e continuate a lavorare a chiocciola fino ad ottenere il disco della dimensione che volete. Prendete il capo del filo ed iniziate con la realizzazione del primo disco.

47

Dimensioni

Generalmente, dovrete raggiungere le dimensioni di almeno sessanta centimetri di diametro, per creare un pouf comodo sul quale potervi sedere. Una volta che avrete creato il primo disco, potrete procedere con la progettazione del secondo, che dovrà avere le dimensioni identiche. Ora dovrete continuare con la creazione della fascia, che dovrà avere una larghezza maggiore ai trentacinque centimetri, e lunga pari alla misura della circonferenza dei dischi che avrete creato precedentemente. Ora sarete pronti per assemblare tutto quanto. Cucite ora il lato lungo della fascia, sul bordo del primo dischetto, perciò dovrete fare la stessa operazione anche per il secondo, creando un cilindro, però lasciando una fessura abbastanza grande per inserire l'imbottitura.

Continua la lettura
57

Fase finale

Come potrete notare, veramente in poche mosse, sarete capaci di creare un bellissimo ed anche originale pouf all'uncinetto, grazie alla vostra buona volontà, voglia di fare e di creare. Sarà sufficiente un poco di fantasia, per realizzare, con le vostre mani, qualcosa che piacerà a tutti i vostri parenti ed amici! Per l'imbottitura potrete scegliere soluzioni diverse. Se la trama è stata eseguita in maniera molto fitta, potrete scegliere per l'inserimento di palline di polistirolo. Alternativamente, potrete prendere un cuscino di gomma piuma che sia sagomato, tagliando le stesse dimensioni del pouf (più abbondanti leggermente così da realizzare l'effetto gonfio caratteristico). Un altri metodo è quello del cuscino gonfiabile inserito internamente, e che potreste gonfiare e sgonfiare come meglio credete. Una volta che avrete inserito l'imbottitura più giusta per le vostre esigenze, potrete cucire la fessura che avete lasciato preventivamente e momentaneamente aperta. Una cerniera cucita nella fessura, vi potrebbe facilitare l'operazione di apertura ed anche quella di chiusura.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I pouf sono sempre qualcosa d speciale per arredare camerette ma anche soggiorni e cucine!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
15

Come realizzare una poltroncina pouff

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Una poltrona è un elemento d'arredo orientato all'eleganza e al comfort, è quindi imbottito e dotato di schienale e di braccioli, talvolta anche quest'ultimi dotati di imbottitura. Si tratta di un mobile concepito per accogliere la persona che si siede in posizione meno rigida rispetto a una sedia: più bassa e più larga di quest'ultima non è indicata per essere accompagnata a un tavolo ma bensì è destinata a un salotto, alle sale d'attesa o al soggiorno. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come realizzare una poltroncina pouff.

25

Occorrente

  • Stoffa impermeabile e resistente circa 4 m.
  • palline di polistirolo
  • sacco di juta o stoffa in cotone 4,5 m.
  • forbici
  • nastro
  • metro
35

La seduta che si andrà a realizzare è costituita da due involucri: uno interno in stoffa, che conterrà l’imbottitura ed uno esterno, in maniera tale da permettervi di sfoderare il pouff, eventualmente sostituirne l’imbottitura e lavarlo. Per quanto riguarda l’involucro esterno, se volete dare un tocco ecologico ed originale al vostro arredamento, è consigliabile usare un sacco in juta, oppure dovreste scegliere una stoffa in cotone che possiate comodamente mettere in lavatrice. L’involucro interno invece dovrebbe preferibilmente essere impermeabile (affinché non assorba eventuali liquidi che potrebbero causare macchie ed umiditá nell’imbottitura) e piuttosto resistente. Iniziate dalla stoffa per la fodera interna: ricavatene 3 pezzi identici a forma di trapezio isoscele.

45

Cucite insieme tutte le componenti tanto lateralmente in lunghezza quanto alla base, in maniera da realizzare una sorta di grande cono mozzo, ricordandovi di lasciare aperta la punta. Girate la fodera al rovescio e riempitela bene di palline di polistirolo o blocchi sbriciolati, tenendo presente che più le palline di polistirolo sono piccole più il pouf risulterà comodo. In alternativa potreste usare grandi quantità di carta appallottolata oppure perfino dei fagioli (ma in questo caso una stoffa impermeabile è d’obbligo). A questo punto potete cucire anche la punta rimasta aperta, stando attenti a fare un punto stretto in maniera tale che le palline non riescano a fuoriuscire dalle cuciture.

Continua la lettura
55

Per la fodera esterna potreste sbizzarrirvi: potreste realizzarla esattamente con lo stesso procedimento di quella interna (3 trapezi isosceli ed una base circolare) facendo bene attenzione a cucirla al rovescio. In questo caso con la differenza che le dimensioni delle componenti esterne dovrebbero essere lievemente più grandi, per poter comodamente infilare la fodera imbottita al suo interno.

17

Come rivestire un pouf

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Quante volte avete voluto dare un tocco di colore, nuovo e originale, ad una delle vostre stanze ma poi avete rimandato e rimandato, con la scusa della mancanza di tempo o di un lavoro troppo impegnativo? Molto spesso si crede - erroneamente - che per rinnovare un ambiente servano chissà quali lavori di pittura o l'acquisto di nuovi mobili o complementi d'arredo. E se invece provaste a rinnovare un accessorio che già avete in casa? Se accanto ad un tavolo o ad un divano avete un vecchio pouf, sappiate che esso può cambiare completamente il suo aspetto semplicemente cambiando... Rivestimento! Ecco quindi per voi un'utile guida su come rivestire un pouf, anche senza alcun lavoro di cucitura.  

27

Occorrente

  • Tessuto a misura del pouf
  • Foglio di gommapiuma (facoltativo)
  • Pistola sparapunti o pistola con colla a caldo
  • Merletti, nastri, passamanerie a piacere
37

Un pouf è un oggetto utilizzato come sedia o poltrona o per poggiare gambe e piedi quando si è particolarmente stanchi. Questi complementi d'arredo possono anche diventare i "rifugi" preferiti dei vostri animali domestici, ed è normale quindi che la loro superficie si rovini molto facilmente. Ma non preoccupatevi perché rivestire un pouf è semplice ed economico. Per prima cosa reperite degli scampoli di stoffa adatti a ricoprirne l'intera superficie: vi servirà un "disco" per la parte della seduta e uno scampolo per rivestire il pouf lateralmente. Scegliete un colore che si abbini ai vostri arredi e, se decidete di rinnovare il vostro pouf in inverno, optate per il velluto, sempre molto d'effetto.

47

Prima di cominciare a rivestire il vostro pouf, valutatene anche la "comodità": questo significa decidere se pensare solo al rivestimento superficiale in stoffa, oppure avvolgere prima il pouf in un foglio di gommapiuma, anch'essa molto economica, per rifare anche l'imbottitura interna. Ora non vi resta che utilizzare forbici e metro per tagliare a misura sia il cerchio che servirà per rivestire la seduta del pouf, sia lo scampolo che servirà invece per ricoprirlo lateralmente. Tagliate sempre qualche centimetro in più rispetto alle misure esatte, in modo da avere un margine di errore.

Continua la lettura
57

Una volta che avrete gli scampoli di tessuto delle giuste dimensioni, procedete prima a posizionare il cerchio destinato alla parte della seduta. Potete fissarlo in due modi, con una pistola sparapunti o con una pistola con colla a caldo: in entrambi i casi sarà un lavoro pulito e senza punti "visibili". Successivamente rivestite anche la parte laterale, fissando sempre con alcuni punti di colla o con le graffette. Il vostro nuovo pouf è pronto: basta così poco a volte per dare un tocco di originalità ad una stanza!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete delle stoffe che si abbinino alle tonalità dei vostri arredi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.