Come realizzare un Quadrante

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Non tutti sono a conoscenza del metodo che usavano i navigatori del passato per orientarsi in mezzo al mare. Essi erano soliti sfruttare la presenza delle stelle durante la notte. I primi navigatori non possedevano le sofisticate apparecchiature di cui sono dotate le moderne imbarcazioni. Loro si orientavano con l'aiuto del sole e delle stelle. Al fine di sfruttare nel migliore dei modi le possibili indicazioni degli astri, i nostri antenati elaborarono il quadrante, uno strumento semplice e geniale che permetteva il calcolo approssimativo della latitudine. Nella seguente guida vi sarà spiegato come realizzare in maniera molto semplice un quadrante.

26

Occorrente

  • cartone spesso
  • forbici
  • pennarello
  • colla
  • cordicella
  • sassolino
36

Costruire un quadrante non è troppo complicato e può essere divertente capire cosa avevano escogitato i nostri antenati per riuscire ad orientarsi in mare. Per prima cosa disegnate sul cartone un cerchio, per essere molto precisi potrete utilizzare un compasso, oppure in assenza di questo un oggetto circolare come un bicchiere, da appoggiare sul cartone, per poi tracciare i bordi tutto intorno. Con l'aiuto di un aio di forbici, ritagliate un quarto, in modo da ottenere uno spicchio della circonferenza disegnata in precedenza.

46

Utilizzando un pennarello e aiutandovi con un goniometro, procedete a graduare lo spicchio di cartone da 0 a 90°. Sul lato dove si trovano i 90° attaccate un piccolo mirino, ritagliandolo anch'esso dal cartone. Prendete successivamente la corda: a un'estremità legate il sassolino, mentre l'altra fissatela al vertice dello spicchio ritagliato in precedenza. Nei giorni di equinozio, quando cioè la durata del giorno è uguale a quella della notte (il 21 marzo e il 21 settembre), guardate la stella polare attraverso il mirino.

Continua la lettura
56

La tacca corrispondente al filo vi indicherà la latitudine. Se osserviate il cielo in altri giorni dell'anno dovrete correggere l'angolo sommando o sottraendo il grado di inclinazione dell'asse terrestre in quel giorno. Con un po' di allenamento potrete farcela e potrete insegnare qualcosa che sicuramente i vostri amici ancora non sanno. Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, saprete finalmente come fare per riuscire a realizzare un quadrante in maniera molto semplice. A questo punto non vi resta altro se non procurarvi tutto il materiale indicato nella sezione 'Occorrenti' e mettervi subito al lavoro per poter realizzare questo antico strumento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nei giorni di equinozio, quando cioè la durata del giorno è uguale a quella della notte (il 21 marzo e il 21 settembre), guardate la stella polare attraverso il mirino.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un orologio con il decoupage

Il Decoupage è una tecnica decorativa abbastanza facile da realizzare. Con semplici passaggi possiamo creare oggetti di particolare bellezza senza tralasciare l'utilità. Non è proprio una tecnica veloce in quanto usando vernici, flatting e colori,...
Bricolage

Come realizzare un orologio solare

La misurazione del tempo ha origini antichissime; furono infatti i Babilonesi i primi ad introdurla regolandosi sulle varie fasi lunari. In seguito gli Egiziani cominciarono a perfezionarla tanto è vero che ne è testimone il cosiddetto “ago di Cleopatra”...
Bricolage

Come progettare una meridiana

La meridiana, denominata anche orologio solare, si utilizza per la misurazione del tempo basandosi sulla posizione del Sole ed ha origini molto antiche. Essa è formata da un’asta, detta gnomone, che proietta la sua ombra su di un quadrante, detto anche...
Bricolage

Come realizzare un tavolo in bambù

Il bambù è un materiale che viene utilizzato per costruire complementi utili per la casa. Ma, spesso viene impiegato come prodotto di costruzione ecosostenibile. Tanto che, gli amanti del fai da te ne fanno uso per realizzare mobili e accessori. In...
Bricolage

Come creare un orologio

A volte si può decidere di creare un orologio originale ed unico, interamente fatto a mano. Leggendo questo tutorial si possono avere delle corrette indicazioni e degli utili consigli su come è possibile realizzare un orologio da muro con i numeri dipinti...
Bricolage

Come Realizzare Un Quaderno Con Foto Personale

In questo articolo vogliamo dare ai nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati del fai da te, una mano a capire come poter realizzare un quaderno con delle foto personale. Grazie infatti al metodo del fai da te, saremo in grado di realizzare...
Bricolage

Costruire un orologio da parete in pochi semplici passi

Il découpage è un'arte decorativa evergreen che non passa mai di moda: generalmente si tratta di una divertente attività di intrattenimento per bambini, ma può anche trasformarsi in un vero e proprio hobby per gli adulti. Per realizzare delle vere...
Bricolage

Come realizzare una casa per le bambole con il cartone

Per la felicità delle nostre figlie o nipotine si possono creare dei giocattoli con il fai date. Le bimbe solitamente amano giocare con le bambole. Le svestono e le rivestono. Inventano storie e situazioni. Cosa c'è di meglio quindi che realizzare una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.