Come realizzare un sottopentola in sassi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La cucina molto spesso è un luogo che richiama alla mente antichi e lontani sapori, e che dev'essere capace di coinvolgere e ispirare coloro che la vivono. Per questo esistono molte idee che permettono di riutilizzare oggetti in disuso e di basso valore economico, ma che ricordano posti in cui si è trascorsa una vacanza o si è vissuto per un periodo della propria vita, rendendo quegli stessi luoghi indimenticabili. In questa occasione vedremo come realizzare un originale sottopentola in sassi. Per rendere unico il nostro utensile saranno necessari tanti piccoli ciottoli arrotondati di colore e dimensione diversi. Si tratta di un lavoro abbastanza semplice che impegnerà per poco tempo. I sassolini possono essere reperiti facilmente dal giardino, o da una spiaggia di cui si vuole mantenere vivo il ricordo, abbattendo del tutto i costi di realizzazione. Questo oggetto di uso quotidiano può trasformarsi anche in una brillante idea regalo di lunga durata, ideata con materiali ad alta resistenza. Andiamo adesso a scoprire qual è il procedimento da eseguire.

27

Occorrente

  • Ciottoli
  • Colla epossidica
  • Listelli in legno
37

Per prima cosa è necessario reperire i sassi, avendo cura di scegliere solo quelli che, nonostante le forme diverse, mantengono uno specifico spessore, essenziale per realizzare un buon piano d'appoggio. Le forme laterali dei sassi non sono fondamentali, dato che saremo noi a decidere le dimensioni e il motivo artistico che dovranno essere assunte dal portapentola. In ogni caso, per rendere il lavoro più semplice, si consigliano i ciottoli levigati e arrotondati dalla corrente di un fiume o del mare.

47

Una volta raccolti i sassi necessari, disponete su un tavolo da lavoro la colla epossidica bicomponente trasparente a rapido indurimento (impiegata comunemente nel modellismo), e ordinate pure dei listelli di legno con un diametro di 1,5 cm, che saranno fondamentali per isolare il piano d'appoggio della cucina dai sassi che si riscalderanno.

Continua la lettura
57

Poggiate i vari ciottoli ad ogni listello di legno, evitando di creare delle asperità e riducendo al minimo gli spazi vuoti tra i sassi, in modo da rivestire tutta la base del portapentola in maniera omogenea. Fatto ciò, indossate dei guanti da lavoro, e con la colla epossidica fissate i sassolini nella composizione da voi definita precedentemente.

67

È necessario sollevare uno alla volta tutti i sassi, distribuendo la colla nella giusta quantità, senza lasciare sbavature eccessive. Una volta terminato il lavoro, basterà lasciare asciugare la colla epossidica. Il vostro portapentola è ultimato.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usare guanti da lavoro durante l'utilizzo della colla epossidica

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un sottopentola con i tappi di sughero

Il sughero è un materiale estratto dalla corteccia di una quercia particolare. Offre moltissime caratteristiche tecniche come l'elasticità, infiammabilità, resistenza e molte altre. Grazie alle sue molteplici caratteristiche si adatta a tantissimi...
Bricolage

Come realizzare delle decorazioni con i sassi

Con sassi è possibile realizzare tantissime idee originali, e non serve essere neanche dei bravi artisti o esperti del fai da te. Tutti possiamo creare delle piccole creazioni con l'ausilio dei sassi. In genere si utilizzano i sassi della spiaggia,...
Bricolage

Come realizzare un sottopentola con le matite colorate

Le matite colorate sono un accessorio presente in ogni corredo scolastico, specialmente in quello utilizzato dai bambini. Vengono usati sia a scuola, ma anche a casa per divertirsi. Capita spessissimo di acquistarne tanti nel corso degli anni, per poi...
Bricolage

Come realizzare un sottopentola natalizio

Ormai il Natale è quasi alle porte, e con esso si tirano fuori tutte quelle decorazioni che aiutano l'ambiente a immergersi nell'atmosfera natalizia. Perciò addobbiamo l'albero di Natale, mettiamo le ghirlande alla porta, facciamo il presepe, e cosi...
Bricolage

Come realizzare un sottopentola originale in legno

Il legno, come ben sappiamo, è oramai un materiale usato in tutti i tipi di settori, dall'edilizia, all'arredamento e passando per l'oggettistica. E proprio in questo settore, in legno si possono realizzare anche tantissimi oggetti per la vostra casa,...
Bricolage

Come Realizzare Soprammobili Con I Sassi Del Giardino

Spesso il fai da te si dimostra un ottimo passatempo per chi ama mettere alla prova le capacità delle proprie mani e della propria fantasia. Talvolta i risultati possono essere davvero sorprendenti. Così come possono sorprendere tutte le infinite possibilità...
Bricolage

Come realizzare un sottopentola con le mollette di legno

In cucina ci capita spesso di bruciare i tavoli, poiché quando togliamo le pentole dal fuoco non abbiamo dove appoggiarle. In commercio esistono dei sottopentola di svariati tipi, ma possiamo anche crearli con le tecniche del fai da te ed utilizzando...
Bricolage

Come realizzare un sottopentola con un orologio di ceramica

Chi ama la cucina lo sa bene: molte volte, soprattutto se si parla di primi, la pietanza da servire deve essere impiattata in pochissimo tempo, passando direttamente dalla pentola al piatto. Per avere entrambi le mani libere però, è necessario posare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.