Come realizzare un tavolino con gambe a spillo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Personalizzare un oggetto di arredamento rappresenta sempre un hobby simpatico e fantasioso. In questi casi occorre sono un pizzico di originalità e qualche idea davvero geniale. In questa guida vogliamo illustrarvi come realizzare un tavolino con le gambe a spillo. Un'ottima soluzione da sfruttare per utilizzarla in un giardino o terrazzo, rendendolo così decisamente più attraente e vivibile.

26

Occorrente

  • Piano del tavolino
  • Gambe del tavolino
  • Trapano e viti
  • Martelli e chiodi
36

Reperire il legno

Realizzare un tavolino con gambe a spillo non è molto difficile. La materia prima che serve è il legno. Se non hai un piano in legno che prima apparteneva ad un vecchio tavolo, puoi acquistarlo presso un falegname o presso un negozio specializzato nel fai da te. La stessa cosa è possibile fare con le gambe del tavolo: se non ce le hai a disposizione, le puoi acquistare nei negozi specializzati. Ovviamente ricordati che stiamo parlando esclusivamente di gambe a spillo. Adesso che hai a disposizione il piano del tavolo e le gambe, devi munirti di altro occorrente, in particolare di alcuni attrezzi veramente essenziali come il trapano, le viti, il martello, i chiodi e la vernice. Tutto ciò ti servirà se desideri dare un tocco in più alla tua opera. Ora che hai a disposizione queste cose, devi passare all'azione e costruire il tavolo seguendo le indicazioni che ti forniremo qui di seguito.

46

Appoggiare il tavolo in terra

Per realizzare un tavolino con gambe a spillo devi prendere il piano del tavolo e appoggiarlo a terra. Ricordati che devi avere molta pazienza e voglia di fare in modo da rendere questo piccolo lavoretto poco pesante. Ora che sai queste cose preliminari, andiamo a vedere qual è il prossimo passo da compiere per svolgere il lavoro in tutta sicurezza.

Continua la lettura
56

Fissare chiodi e viti

Adesso prendi le gambe del tavolino e fissale una ad una. Se non riesci a tenere la gamba in verticale devi farti aiutare da qualcuno. Per fissare le gambe del tavolino devi scegliere gli attrezzi citati prima: il trapano con le viti o il martello con i chiodi. Se non hai molta dimestichezza con il martello, il consiglio è quello di prendere il trapano perché è molto più facile da usare e anche preciso. Fissa, quindi, i chiodi o le viti nelle gambe del tavolo da sopra verso sotto, precisamente dove queste toccano con il piano del tavolino, facendo attenzione a non forare quest'ultimo interamente. Una volta che le hai fissate tutte, il gioco è fatto. Adesso non devi fare altro che dipingere il tavolino come meglio credi. Per fare ciò ti serviranno alcuni colori per legno. Potrai dunque decorare il tavolo come meglio credi, utilizzando tutta la tua fantasia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate attenzione a non forare il piano del tavolino quando fissate le gambe.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un tavolino con piano in legno e gambe in ferro

Per quanto riguarda il fai da te relativo alla realizzazione di mobiletti in legno, è bene premettere che si tratta di un lavoro creativo ed alquanto interessante, ma non alla portata di tutti, essendo molto faticoso. Pertanto, chi non possiede abbastanza...
Bricolage

Come realizzare un tavolino da esterno

In questa guida vedremo come realizzare un tavolino da esterno. La procedura non è semplice, quindi segui con attenzione tutti i passi. Il risultato sarà eccezionale. Il tavolino starà benissimo sotto un gazebo oppure all'interno di una veranda. Completa...
Bricolage

Come realizzare un tavolino di cartoncino

Tanti sono i materiali che quotidianamente cestiniamo, trascurando il fatto che la maggior parte di essi possono essere riutilizzati. È infatti possibile trasformare tali materiali, per realizzare oggetti che potrebbero tornarci utili. Nella seguente...
Bricolage

Come Realizzare Un Tavolino Habilleè

Il tavolino Habilleè è una tipologia di comodino che possiede una forma rotonda ed un'altezza poco più elevata. Viene rivestito da cima a terra da tessuti abbastanza eleganti, fornendo un elemento di design tipico di fine 800. Per non essere troppo...
Bricolage

Come realizzare un tavolino con piano alzabile

La realizzazione di un tavolino con piano alzabile è un progetto di falegnameria abbastanza semplice, più di quanto vi possiate immaginare. Il piano alzabile permette di portare il tavolino ad un'altezza ottimale per facilitare tutta una serie di normali...
Bricolage

Come realizzare un tavolino usando una finestra

I punti di appoggio sono sempre troppo pochi in casa o nel giardino, quindi un tavolino può rivelarsi utile. Negli ultimi tempi però c'è la moda di arredare le case non solo con oggetti di riciclo ma secondo un preciso stile chiamato "shabby chic",...
Bricolage

realizzare un tavolino di corda colorata

In commercio esistono numerosi elementi decorativi per la casa, alcuni di questi sono costosi ed altri non lo sono affatto. E’ il caso delle corde utilizzate per arricchire il design dei propri ambienti in modo pratico ed originale. La corda è un insieme...
Bricolage

Come realizzare un tavolino con un ceppo

Il legno è un'ottima idea per arredare e decorare la propria casa. L'inserimento di elementi naturali all'interno della nostra abitazione ci riconnette alla natura anche se viviamo lontani da essa, per esempio in una grandissima città. Negli ultimi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.