Come realizzare un terrarium

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un terrarium, chiamato anche "bottle-garden", è un contenitore in materiale trasparente che consente alla luce di filtrare indisturbata e, grazie alla sua forma (in genere chiusa o quasi), di trattenere al suo interno l'umidità essenziale alla sopravvivenza delle piante, creando un microclima perfetto alla crescita della specie vegetale selezionata. Per realizzare un terrarium, perciò, la cosa fondamentale è creare delle condizioni particolari, cioè un ambiente semichiuso e saturo di umidità. Come è facile comprendere, si tratta di un'attività divertente, che può dare molte soddisfazioni; perciò, continuate a leggere questa breve guida per scoprire come fare un terrarium in pochi e semplici passi.

27

Occorrente

  • Contenitore/bottiglia, piantine, terriccio, torba, sabbia di fiume, bastoncini di legno, cordicella, nebulizzatore, fogli di carta, carbone.
37

Iniziate scegliendo la piante da utilizzare, considerando che generalmente è preferibile optare per quelle che si sviluppano poco in altezza, che hanno apparati radicali modesti, che vivono bene in un ambiente umido e che prediligono l'ombra, visto che il passaggio della luce attraverso il vetro viene amplificato. Per tale ragione è meglio orientarsi sulle piante tipiche delle foreste pluviali, escludendo le mediterranee che prediligono il sole. Il vostro fioraio di fiducia vi saprà consigliare nella maniera migliore; tuttavia, per iniziare ad avere qualche idea, potrete prendere in considerazione la Cryptanthus bromelioides, la Pellea rotundifolia o la "Violetta africana".

47

Successivamente dovrete affrontare il problema della scelta del contenitore di vetro, il quale dovrà essere abbastanza grande da ospitare le radici della piantina. Potrete scegliere di impiegare campane di vetro, bocce (simili a quelle destinate ai pesci rossi), lanterne di vetro, vecchi acquari, ma anche vasi e zuppiere. Questi contenitori sono perfetti poiché richiedono poca manutenzione ma, per garantirne l’efficacia, dovete scegliere il posto giusto dove disporli. Qualsiasi pianta necessita di luce e quella coltivata in un terrario non fa eccezione. Comunque, considerando che il vetro amplifica la luce, esporre il terrario ai raggi diretti del sole è una scelta sconsiderata. Optate, quindi, per una zona dove la vostra piantina riceverà una buona quantità di luce indiretta. In alternativa, potete acquistare delle lampade fluorescenti, ma seguite sempre le regole di sicurezza e scegliete esclusivamente lampade specifiche per il giardinaggio.

Continua la lettura
57

All'interno del contenitore di vetro selezionato inserite uno strato di due centimetri composto da sassolini che ne consentono il drenaggio (oltre ad essere dei fantastici elementi decorativi). Sopra questo strato adagerete del carbone vegetale (si, come quello che solitamente usate per problemi di stomaco!) che servirà a mantenere stabile l'umidità all'interno. In base alle dimensioni delle radici delle piantine e del vostro terrarium, dovreste aggiungere dai cinque ai sette centimetri di terriccio. Premetelo leggermente per eliminare eventuali sacche d'aria e appiattite la superficie. Adesso scavate delle piccole buche dove collocherete poi le piante.

67

Togliete la pianta dal vaso e pulite le radici, rimuovendo la terra in eccesso e aiutandola così a radicarsi perfettamente nel terreno; accomodatela nel piccolo foro e ricoprite le radici con la terra smossa precedentemente, piegandola poi in modo delicato attorno alla piantina. Ripetete l'operazione per tutte le piante che desiderate interrare. Sarà una bellissima idea quella di personalizzare il terrario aggiungendo vari elementi decorativi: gnometti, conchiglie piccoli sassi, muschio, e così via. Una volta terminato, bagniate il tutto con un nebulizzatore. Se il contenitore ha un'apertura piccolissima, fissate una cordicella ad un bastoncino e infilatela, inclinata, nel terreno. Versate quindi l'acqua, la quale poi migrerà per capillarità; successivamente dovrete innaffiare una volta al mese (2 volte distanziate se il contenitore ha una apertura maggiore).

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non esponete il terrarium alla luce diretta del sole ed a temperature troppo calde.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come realizzare un frutteto biologico

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un po' di impegno e pazienza è possibile realizzare un efficiente frutteto biologico, senza investire cifre considerevoli. È sufficiente infatti seguire alcuni trucchi basilari per realizzare...
Giardinaggio

5 micro giardini semplici da realizzare

Se si sogna un giardino ma non si hanno ampi spazi dove poterlo realizzare perché magari si ha solo un balcone, o semplicemente si ha uno spazio all'aperto troppo limitato, niente paura, oggigiorno è possibile realizzare dei giardini in miniatura per...
Giardinaggio

Come realizzare un orto verticale in giardino

Realizzare un orto verticale in giardino è semplicissimo, basta avere un po di inventiva, del tempo libero, e, cosa importantissima, avere voglia di realizzare qualcosa di belo. Iniziamo subito col dire che non servono grandi spazi per realizzare un...
Giardinaggio

Consigli per realizzare un prato inglese

Un prato verde e rigoglioso, come quello inglese, in giardino non possiede solamente un valore estetico. Possiamo definire questo manto erboso il polmone verde della nostra casa: la nostra fonte di ossigeno. Nei mesi più caldi, inoltre, garantisce un...
Giardinaggio

Come realizzare un comodino in legno e marmo

Quando intendiamo arredare la nostra casa con mobili che non riusciamo a trovare in commercio perché non adatti allo stile impostato, in alternativa è possibile realizzarli, copiandoli da quelli che invece già possediamo. Un esempio può essere quello...
Giardinaggio

Come realizzare aiuole in legno

In questa guida vi spiegherò in breve come realizzare aiuole in legno. Avete letto bene, in puro legno massiccio. Vi starete chiedendo come sia possibile una cosa del genere. Bene, leggete tutta la guida e resterete increduli nel risultato finale. Se...
Giardinaggio

Come realizzare un mini golf in giardino

In questa bella ed interessante guida, che stiamo per proporre, vogliamo parlare nuovamente del classico metodo del fai da te, attraverso il quale poter realizzare e creare, veramente tantissime cose, sia in casa che fuori. Nello specifico, in questo...
Giardinaggio

Come realizzare un'orticello sul balcone

Al giorno d'oggi, coltivare o creare un giardino sul terrazzo è diventata una moda ed una necessità. Cosa c'è di più appagante di mangiare i frutti raccolti con le proprie mani? Inoltre, sapevate che il giardinaggio è una terapia efficace contro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.