Come realizzare un tetto a falde

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se la nostra casa dispone di un tetto piano ed intendiamo modificarlo rendendolo spiovente, possiamo costruirlo a falde in modo da evitare che l'acqua piovana tenda ad infiltrarsi nello spazio sottostante. In riferimento a ciò, in questa guida vediamo come procedere per realizzare un funzionale tetto a falde.

25

Occorrente

  • Guaina bituminosa
  • Putrelle in ferro da 5 cm
  • Trapano elettrico
  • Bulloni
  • Tegole in gres o in PVC
  • Sottotegole
  • Resina epossidica
35

Per iniziare bisogna rimuovere le grondaie esistenti, assicurandoci però che l'area calpestabile sottostante sia sicura per questo scopo e in buono stato. In caso contrario è opportuno prima rinforzarla, e poi rivestirla con della guaina bituminosa in modo da ottenerla perfetta dal punto di vista strutturale e ben impermeabilizzata. A questo punto, essendo il tetto piano in ottimo stato, prendiamo delle putrelle di ferro da 5 centimetri di larghezza, e le incliniamo ancorandole all'eventuale muro che si trova nella parte posteriore.

45

Se tuttavia non ci sono altre costruzioni, quindi si tratta di una casetta a sè stante, allora con le stesse putrelle dobbiamo creare dei triangoli che devono spiovere verso la parte anteriore della casa. A questo punto avendo a disposizione l'intelaiatura, la ricopriamo con delle tavelle in gres, e poi le impermeabilizziamo con la guaina bituminosa. Adesso calcoliamo quante tegole e sottotegole dobbiamo usare per ricoprire l'intera area, prendendo del gesso e disegnando i contorni con una singola tegola, fino a ricoprire perfettamente tutto il tetto e numerandole man mano che le disegniamo. Grazie a ciò, sappiamo dunque che ad esempio ci occorrono 150 tegole. A questo punto prendiamo le sottotegole e le fissiamo in ogni sagoma, forando attraverso l'apposito buco con un trapano e poi ancorandole con dei bulloni. Procedendo in questo modo con tutte le sottotegole, ricopriamo praticamente l'intera struttura, per cui adesso non ci resta che ottimizzare il risultato, procedendo con la sovrapposizione delle tegole che abbiamo deciso di posare e che possono essere in gres tradizionale ma anche in PVC, queste ultime senza dubbio migliori poiché leggere e resistenti nel tempo.

Continua la lettura
55

Una volta sistemate anche le tegole, non ci resta che provvedere all'impermeabilizzazione tra le giunture di ognuna. Per fare ciò possiamo usare della resina epossidica che una volta indurita non lascia trapassare liquidi, e soprattutto è molto elastica quindi non subisce alterazioni nel periodo estivo a seguito del gran caldo. Il lavoro di posa del tetto a falde può dunque considerarsi ultimato, e vale la pena sottolineare che il vano sottostante corrispondente all'inclinazione creata, può ritornare utile come soffitta, quindi per conservare oggetti vari oppure per inserirvi dei motori di alcuni impianti di riscaldamento e raffreddamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Realizzare Degli Edifici In Polistirolo

Il polistirolo, chiamato anche polistirene (PS) è un materiale plastico semi-trasparente che è disponibile sottoforma di blocchi di espanso rigido. Brevettato dalla Dow Chemical Company nel 1941, oggi è comunemente utilizzato in una varietà di applicazioni...
Casa

Consigli per coibentare un sottotetto dall'interno

Se la matematica non è un'opinione la fisica non fa eccezione. Dalla termodinamica impariamo infatti che il calore fluisce da corpi a temperatura maggiore a corpi a temperatura minore. Quindi d'estate il calore dell'ambiente esterno tenderà a passare...
Bricolage

Come fissare la scossalina

In questo articolo vogliamo aiutarvi ad imparare e mettere in pratica, un lavoretto fai da te, del tutto semplice e veloce. Nello specifico vogliamo insegnarvi come poter fissare, nel modo più facile possibile, la scossalina. Cercheremo di eseguire il...
Casa

Come preparare l'apertura per realizzare una finestra sul tetto

Realizzare delle opere di ristrutturazione ha sempre portato qualche intoppo, soprattutto nei confronti delle spese che bisogna affrontare per realizzarle. Infatti molte volte si cerca di trovare il modo di compiere qualche lavorazione autonomamente,...
Bricolage

Come realizzare una cuccia in legno per cani

In questo articolo vi spieghiamo come realizzare una cuccia in legno per cani. Avete pensato di adottare un cane e di tenerlo nel vostro giardino, però le cucce che vendono nei negozi non vi piacciono molto? Siete allora nel posto esatto, tale tutorial...
Casa

Come costruire una finestra sul tetto

Capita, soprattutto se abitiamo da molto tempo in una villetta o in un sottotetto, di avere il bisogno di maggior luce, sia per un maggiore comfort, che per esigenze che cambiano. Per tale ragione potete valutare l'aggiunta di una finestra su un tetto...
Giardinaggio

Come costruire una casa per coccinelle

Chi possiede un giardino sa che alcuni insetti sono dannosi per le piante, i fiori e le colture, invece altri sono utili per l'inseminazione delle piante e riescono a tenere lontani gli insetti dannosi. Fanno parte di questa categoria le coccinelle,...
Bricolage

Come realizzare un presepe di canna

In questa breve e semplice guida, vi spiegherò come realizzare una capanna per il presepe da realizzare con la canna comune, il cui nome scientifico è Arundo donax. Si tratta di una pianta erbacea perenne che potete facilmente trovare ai bordi dei fiumi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.