Come realizzare un tetto a falde

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se la nostra casa dispone di un tetto piano ed intendiamo modificarlo rendendolo spiovente, possiamo costruirlo a falde in modo da evitare che l'acqua piovana tenda ad infiltrarsi nello spazio sottostante. In riferimento a ciò, in questa guida vediamo come procedere per realizzare un funzionale tetto a falde.

25

Occorrente

  • Guaina bituminosa
  • Putrelle in ferro da 5 cm
  • Trapano elettrico
  • Bulloni
  • Tegole in gres o in PVC
  • Sottotegole
  • Resina epossidica
35

Per iniziare bisogna rimuovere le grondaie esistenti, assicurandoci però che l'area calpestabile sottostante sia sicura per questo scopo e in buono stato. In caso contrario è opportuno prima rinforzarla, e poi rivestirla con della guaina bituminosa in modo da ottenerla perfetta dal punto di vista strutturale e ben impermeabilizzata. A questo punto, essendo il tetto piano in ottimo stato, prendiamo delle putrelle di ferro da 5 centimetri di larghezza, e le incliniamo ancorandole all'eventuale muro che si trova nella parte posteriore.

45

Se tuttavia non ci sono altre costruzioni, quindi si tratta di una casetta a sè stante, allora con le stesse putrelle dobbiamo creare dei triangoli che devono spiovere verso la parte anteriore della casa. A questo punto avendo a disposizione l'intelaiatura, la ricopriamo con delle tavelle in gres, e poi le impermeabilizziamo con la guaina bituminosa. Adesso calcoliamo quante tegole e sottotegole dobbiamo usare per ricoprire l'intera area, prendendo del gesso e disegnando i contorni con una singola tegola, fino a ricoprire perfettamente tutto il tetto e numerandole man mano che le disegniamo. Grazie a ciò, sappiamo dunque che ad esempio ci occorrono 150 tegole. A questo punto prendiamo le sottotegole e le fissiamo in ogni sagoma, forando attraverso l'apposito buco con un trapano e poi ancorandole con dei bulloni. Procedendo in questo modo con tutte le sottotegole, ricopriamo praticamente l'intera struttura, per cui adesso non ci resta che ottimizzare il risultato, procedendo con la sovrapposizione delle tegole che abbiamo deciso di posare e che possono essere in gres tradizionale ma anche in PVC, queste ultime senza dubbio migliori poiché leggere e resistenti nel tempo.

Continua la lettura
55

Una volta sistemate anche le tegole, non ci resta che provvedere all'impermeabilizzazione tra le giunture di ognuna. Per fare ciò possiamo usare della resina epossidica che una volta indurita non lascia trapassare liquidi, e soprattutto è molto elastica quindi non subisce alterazioni nel periodo estivo a seguito del gran caldo. Il lavoro di posa del tetto a falde può dunque considerarsi ultimato, e vale la pena sottolineare che il vano sottostante corrispondente all'inclinazione creata, può ritornare utile come soffitta, quindi per conservare oggetti vari oppure per inserirvi dei motori di alcuni impianti di riscaldamento e raffreddamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come fare un tetto in travi lamellari

Un tetto è quello che comunemente l'architettura annovera tra le diverse tipologie di coperture. Il tetto è l'elemento strutturale e formale, che completa e delimita la parte superiore di un edificio. Un tetto esegue sostanzialmente la funzione di proteggere...
Casa

Come costruire una finestra sul tetto

Capita, soprattutto se abitiamo da molto tempo in una villetta o in un sottotetto, di avere il bisogno di maggior luce, sia per un maggiore comfort, che per esigenze che cambiano. Per tale ragione potete valutare l'aggiunta di una finestra su un tetto...
Casa

Come modificare le capriate del tetto

La struttura coprente di una casa viene costituita dal tetto. Nelle regioni più piovose si utilizzano coperture inclinate. Questi vengono rette da uno scheletro di legno o di cemento armato, che viene ricoperto da un manto di tegole inclinate. In questo...
Casa

Come isolare un tetto in legno

In questa guida, pratica e molto utile, che stiamo per proporre, abbiamo deciso di andare ad affrontare un temo, molto diffuso e cioè quello del tetto in legno. Sono veramente tante le case, che decidono di avere come copertura un tetto costituito prevalentemente...
Casa

Come posare i coppi sul tetto

Costruire una casa è un lavoro lungo e complesso. Si inizia dal progetto terminando con le finiture. Comprese le pavimentazioni e la tintura delle pareti. Una delle fasi fondamentali riguarda la sistemazione del tetto. Questo si costituisce da uno scheletro...
Casa

Come Calcolare La Pendenza Del Tetto

Ogni tetto perché svolga al meglio la sua funzione necessita di una pendenza. Qualora abbiate deciso di montare delle finestre che portino luce nel vostro solaio, è bene valutarne la messa in atto, specialmente se state pensando di attuare un passaggio...
Casa

Come eliminare la neve sul tetto di una mansarda

Quando nevica è spesso una gioia per grandi e piccini, soprattutto quando questo avviene in periodi di vacanza o durante i fine settimana (e si presume che tutta la famiglia sia tranquilla e serena in casa). Tuttavia, spesso e volentieri la neve porta...
Casa

Come impermeabilizzare il tetto

Il tetto di un immobile è una copertura per la chiusura e protezione dello stesso. Si tratta della zona più esposta agli agenti atmosferici. I quali, come si sa, sono capaci della produzione di vari rischi. In particolar modo la pioggia e l'umidità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.