Come realizzare un vaso con uno scolapasta

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se per il vostro giardino o terrazzo desiderate proprio creare degli addobbi con i fiori, per quanto riguarda la scelta di vasi e cassette potete sceglierne di diversi, ed in particolare sfruttare qualcosa di nuovo ed originale, come ad esempio uno scolapasta. Oggetti di questo tipo si possono trovare sia antichi che moderni, per cui cercate di reperire quelli in rame, così come in acciaio inossidabile e in plastica. Ognuno consente di realizzare un vaso per fiori e piante in base al contesto in cui si intende posizionarlo. Nei passi successivi, saranno analizzate le tre tipologie, fornendo anche i relativi consigli, su come ottenere questo particolare oggetto di arredo. Vediamo quindi insieme come procedere.

27

Occorrente

  • Scolapasta
  • Vernice
37

Se avete dunque a disposizione uno scolapasta di rame, lo potete tranquillamente utilizzare lasciandolo al naturale e posizionandolo nell'ambiente cucina, tra i mobili in arte povera o in un contesto in muratura. Uno scolapasta di questo tipo in genere non è corredato di sostegni alla base, per cui se vi recate presso un negozio di ferramenta, potete acquistare quattro zampette di leone in ottone lucido o proprio in rame, ed avvitarle sulla circonferenza sfruttando proprio i fori naturali del colapasta.

47

Uno scolapasta in acciaio inossidabile di tipo moderno comprende invece già la base di appoggio, per cui il suo colore è ideale per un contesto moderno tra mobili in metallo, o in un salotto decorato con strutture e addobbi della stessa tipologia. Un oggetto del genere si presta tuttavia per contenere delle piante da interni, oppure dei collage di fiori secchi o recisi, il tutto per donare un tocco di eleganza in più in tutto l'ambiente. Infine, se avete uno scolapasta in plastica, lo potete sfruttare per arredare un terrazzo o un guardino, visto che si tratta di un materiale idrorepellente e che non risente dell'aggressione degli agenti atmosferici.

Continua la lettura
57

Una buona idea per sfruttarlo è di mettere delle piantine direttamente con il terreno, per poi sul fondo inserire delle tavolette di torba, per sfruttare i fori naturali e garantire alla pianta il giusto drenaggio. Il vantaggio di questa ultima tipologia di scolapasta è di addobbare un terrazzo in vari colori, visto che i modelli sono disponibili sia in plastica rigida che trasparente, e di tutte le tonalità classiche o computerizzate. Infine l'ideale è di appoggiare uno scolapasta in plastica sopra un altro vaso con piante della stessa tipologia, in modo che le sostanze del terreno, anziché perdersi, arricchiscono ulteriormente la pianta sottostante. Buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'ideale è di appoggiare uno scolapasta in plastica sopra un altro vaso con piante della stessa tipologia, in modo che le sostanze del terreno, anziché perdersi, arricchiscono ulteriormente la pianta sottostante.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come incollare un vaso di terracotta

I vasi di terracotta sono la dimora più sicura per piante e fiori praticamente da sempre. Questo materiale è davvero orrimo per accogliere il terriccio e le radici di molte piante. Purtroppo però esso ha un punto debole, ovvero la fragilità. Un vaso...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una carriola in legno

Dalle antiche origini, la carriola in legno è utile in terrazzo come nei terreni agricoli. Graziosa fioriera per il giardino oppure simpatico porta-vaso, si presta a molteplici scopi. È ideale per il trasporto degli attrezzi da lavoro oppure come gioco...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un comodino in ferro con cassetto

Vogliamo dare sfogo alla nostra creatività e contemporaneamente realizzare qualcosa di utile per la nostra casa. Abbiamo bisogno di un comodino e vorremmo farlo noi stessi, ma senza utilizzare materili da riciclo. Vogliamo proprio partire dalle materie...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una poltroncina con tubi di cartone

L'arredamento di un appartamento moderno ed originale deve possedere, senza dubbio, una buona dose di creatività e fantasia. Ecco perché questa guida propone un progetto realizzabile a mano, in poco tempo e quasi a costo zero, dall'elevato valore creativo...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un coprisedile in similpelle

Quante volte avete visto l'auto di un amico o parente invidiandogli gli interni in pelle che rendevano il veicolo così elegante e con un tocco di classe? Cambiare l'intera tappezzeria dell'auto può essere molto costoso, soprattutto se si sceglie un...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un appendiabiti con manici di ombrello

Gentilissimi lettori, nella guida che seguirà avremo l'occasione di argomentare su come realizzare un appendiabiti con dei manici di ombrello. Quindi, sarà una guida improntata sul fai da te, che di questi tempi è sicuramente un settore che sta rifiorendo,...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un massetto alleggerito

Se dobbiamo rifare un solaio nella nostra casa e non intendiamo però appesantirlo molto poiché la parte sottostante si compone di travi in legno, Possiamo eseguire il lavoro realizzandone uno di tipo alleggerito. In sostanza si tratta di usare dei materiali...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare un laghetto artificiale per tartarughe

In questa guida vi spiegheremo passo dopo passo come realizzare un laghetto artificiale per tartarughe. Se avete in casa una tartaruga, o testuggine, d'acqua dolce, è essenziale che sappiate come fare perché sono animali molto delicati e necessitano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.