Come realizzare un vaso pendente

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi ha la fortuna di possedere un ampio spazio esterno, può dar libero sfogo alla propria creatività, dando vita ad oggetti unici e funzionali con cui rendere il terrazzo (o il patio) ancor più accoglienti. Uno degli elementi decorativi per eccellenza è il vaso a sospensione, da attaccare ad una parete o al soffitto, consono ad accogliere una cascata di fiori ed abbellire zone spoglie o poco curate. A tal riguardo, nei passi a seguire, vi illustrerò come realizzare un vaso pendente.

26

Occorrente

  • vaso
  • tronchese
  • fil di ferro ricoperto di gomma
  • gancio con anello o uncino
  • trapano
  • vernice
  • pennelli
36

La prima cosa da fare è, ovviamente, scegliere il vaso: tenete presente che dovrà essere di dimensioni contenute e non eccessivamente pesante, dal momento che dovrà stare sospeso. Per quanto concerne la forma, avete libera scelta: in genere, i vasi utilizzati a tale scopo hanno una forma circolare, mentre quelli da applicare alla parete sono provvisti di un lato piatto. Quando lo acquistate, fate attenzione a scegliere un vaso molto resistente, in considerazione del peso che dovrà sostenere. Scelto il vaso, capovolgetelo e fate passare il fil di ferro rivestito di gomma attraverso uno dei fori di drenaggio posti sul fondo; fatelo scorrere dandogli una forma ad asola ed inseritelo nel secondo foro alla base del vaso.

46

Successivamente, passate alla fase più artistica del progetto, ossia la decorazione. Potete utilizzare sia vernice spray che vernice ad acqua, benché sarebbe preferibile quest'ultima, in quanto priva di solventi o additivi chimici, che potrebbero arrecare danno alla pianta. Armatevi dunque di pennello e colorate tutta la superficie esterna del vaso, senza dimenticare la parte superiore interna, ossia quella zona che rimarrà a vista, fuori dalla terra. Dopo qualche ora di attesa per l'asciugatura, verificate che il colore abbia coperto uniformemente il vaso; se così non fosse, provvedete a passare una seconda mano di vernice.

Continua la lettura
56

Arrivati a questo punto, se vi sentite ispirati e possedete delle buoni doti artistiche, potete proseguire nella decorazione arricchendo il vaso con fiori, scritte, pois o aiutandovi con gli stencil. Terminata la verniciatura, lasciate asciugare ancora per qualche ora, dopodiché potete riempirlo di terriccio, mettere la pianta a dimora ed appendere il vaso. Scegliete con cura il punto esatto dove appenderlo: controllate che la parete o il soffitto sia sufficientemente solido da supportarne il peso. Adesso, non vi resta che forare con il trapano, avvitare il gancio ad anello o uncino ed appendervi il vostro originalissimo vaso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire un copridivano

Il copridivano è senza dubbio un elemento che divide le opinioni di molte persone: c'è chi lo utilizza sempre e chi, invece, non gradisce coprire il proprio divano con un telo abbastanza anonimo. Esso è un complemento tessile che era utilizzato qualche...
Casa

Come impermeabilizzare il tetto

Il tetto di un immobile è una copertura per la chiusura e protezione dello stesso. Si tratta della zona più esposta agli agenti atmosferici. I quali, come si sa, sono capaci della produzione di vari rischi. In particolar modo la pioggia e l'umidità...
Giardinaggio

Come Seminare I Nasturzi

I Nasturzi, per chi non li conoscesse, sono fiori meravigliosi che possono donarci un davanzale ricco di colore anche durante i mesi invernali. I suoi fiori, che tra l'altro sono anche commestibili, vengono apprezzati sopratutto per gli splendidi colori...
Altri Hobby

Come riciclare i gusci di pistacchio

I frutti dell'albero del pistacchio sono gustose bacche che nascondono la propria parte commestibile all'interno dei gusci lignificati. Presenti sulle nostre tavole in occasioni speciali, o sgranocchiati come snack, i pistacchi vengono tradizionalmente...
Altri Hobby

Come fare un anello con ciondolo

Hai sempre desiderato un anello con ciondolo ma non hai mai trovato il modello adatto ai tuoi gusti e al tuo look? Non disperarti perché attraverso semplici passaggi potrai costruire e personalizzare l'anello che hai sempre sognato. Probabilmente l'unica...
Bricolage

Come insegnare a fare bellissime collane di pasta ai nostri bambini

Possiamo dire che quasi tutte le bambine, da piccole, sognano di coprirsi di gioielli splendenti e di belle collane, bracciali e così via. Alle volte, durante l'infanzia, le bambine danno libero volo alla loro fantasia costruendone di tutti i tipi specialmente...
Altri Hobby

Come realizzare degli orecchini con nastrini e pietre dure

L'arte del fai da te è un passatempo che appassiona tantissime persone al giorno d'oggi. Realizzare degli oggetti da soli è sicuramente molto gratificante nonché divertente. Tra le tante cose che si possono creare, gli oggetti di bigiotteria sono i...
Cucito

Come realizzare costumi di Halloween economici

Halloween è una particolare festa molto diffusa in America che si festeggia il 31 ottobre. In questi giorni è usanza, sopratutto per i bambini, sfilare vestiti in maschera per le strade delle città, suonando di casa in casa ponendo la famosissima domanda:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.