Come realizzare un vialetto con piastrelle differenti di recupero

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avere un bel giardino o anche un piccolo cortile rende la nostra casa decisamente più vivibile. Uno spazio verde all'esterno offre tante opportunità. Pensiamo, per esempio, agli amanti degli orticelli. Oppure alla bellezza di una serata estiva in mezzo al verde di casa propria. Qualunque sia il nostro scenario ideale, un vialetto che attraversa il prato è essenziale. Ci consente di passare lungo il giardino senza calpestare l'erba o le piante. Ma come realizzare un vialetto con differenti piastrelle di recupero? E quali materiali selezionare? Questo è un aspetto che cambia in base alle nostre necessità. Ma approfondiremo l'argomento nei prossimi passi.

25

Occorrente

  • Piastrelle di vari materiali (legno, pietra, cemento, ciottoli)
  • Pala o vanga
  • Metro per misurazioni
  • Ghiaione
  • Sabbia
  • Listelli di supporto e viti zincate (in caso di scelta del legno)
35

Partiamo da un metodo semplicissimo per ottenere un vialetto: la posa diretta sul terreno. Come piastrelle di recupero, in questo caso, basteranno semplici lastre di pietra. Potremmo reperirne addirittura in natura, se sappiamo dove cercare. Ma per essere sicuri della qualità e delle misure rechiamoci da un venditore specializzato. Realizzare un vialetto con piastrelle di pietra è molto semplice. Prendiamo le misure del perimetro dell'area da pavimentare. Sulla base di tali misure acquisteremo le lastre di pietra. Per creare il vialetto posiamo le lastre direttamente sull'erba. Distanziamole un po' in modo da lasciare spazio al prato che crescerà attorno. L'effetto finale sarà piuttosto naturale.

45

Per altri materiali, come il legno, dovremo procedere in modi differenti. Anche in tal caso tracceremo il perimetro della zona da pavimentare. Avremo bisogno di una pala, poiché dovremo procedere effettuando uno scavo. Lo scavo dovrà avere una profondità di almeno 25 centimetri. Assicuriamoci che tale misura sia costante lungo tutto lo scavo. Copriamo il fondo dello scavo con almeno 15 centimetri di ghiaione. Distribuiamo il ghiaione in modo omogeneo e comprimiamolo accuratamente. È una fase delicata, perché sarà proprio questo strato a dare stabilità al vialetto.

Continua la lettura
55

Se come piastrelle di recupero usiamo il legno, aggiungiamo uno strato di sabbia. Appianiamo la sabbia con un rullo, comprimendola e compattandola. Le piastrelle in legno avranno bisogno di listelli di supporto da posizionare sulla sabbia. Fisseremo successivamente le piastrelle di recupero ai supporti con semplici viti zincate. Il legno per esterni dovrà resistere al tempo e alle intemperie. Dovremo dunque trattarlo con sostanze impregnanti. Anche nel caso di sassi e piastrelle in cemento dovremo effettuare uno scavo con ghiaione e sabbia. In questo caso però potremo procedere alla posa diretta sulla sabbia stessa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 idee per il vialetto del tuo giardino

Se hai appena arredato casa e ti appresti a fare la medesima cosa con il giardino, a parte lo stile e l'arredo, è importante rendere accessibile il vialetto. I tanti materiali a disposizione sul mercato, ti offrono quindi diverse opportunità, per cui...
Giardinaggio

Come realizzare un dondolo con pochi materiali di recupero

In tempi di forte crisi economica il riciclo di vecchi oggetti ormai dimenticati è diventato una necessità. Il fai da te del recupero è uno degli hobby preferiti dagli italiani; il riciclo creativo è una vera opportunità non solo per il risparmio...
Giardinaggio

Come utilizzare l'aglio in modi differenti

Spesso si è abituati ad utilizzare gli alimenti solo in cucina: eppure molti di essi hanno anche delle proprietà benefiche per l'organismo e i loro utilizzi sono davvero molteplici. Uno degli alimenti che possiede ottime proprietà terapeutiche è l'aglio:...
Giardinaggio

Come realizzare le bordure per aiuole

La presenza delle aiuole in un giardino o in un vialetto è sempre piacevole, specie se ben curate e in ordine. L'ideale per renderle particolarmente attraenti è la realizzazione di bordure, elementi che potrebbero sembrare di contorno, ma che in realtà...
Giardinaggio

Come realizzare un viale in giardino

Con i primi tepori primaverili, torna il desiderio di passare più tempo all'aria aperta magari proprio nel nostro giardino! È quindi tempo di tornare a "coccolare" il nostro open space, rinvigorendo le piante da frutto e creando nuove splendide zone...
Giardinaggio

Come realizzare un aiuola acquatica

Per godere al meglio dei momenti di relax, curare la propria casa è un atto fondamentale. La nostra dimora è il luogo in cui sentirsi al sicuro, lontani dalle fatiche quotidiane. Possedere un giardino, anche di piccole dimensioni, offre uno spazio in...
Giardinaggio

Come realizzare un'aiuola stile cottage

Il giardino in stile cottage nasce ai tempi degli antichi contadini inglesi. Non era un lusso, ma una vera necessità. Il poco spazio disponibile li obbligava ad accostare l'orticello e i fiori. Ora questo stile è diventato oggetto di culto e di design...
Giardinaggio

come realizzare delle etichette resistenti per l'orto

Se siamo degli appassionati di giardinaggio, potremo provare a realizzare un bellissimo orticello sul balcone della nostra abitazione o nel giardino, piantando moltissimi ortaggi differenti. Se però siamo alle prime armi con questo mondo, prima di iniziare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.