Come Realizzare Una Bobina Ad Alto Fattore Di Merito

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Genericamente, la bobina è un insieme di spire, il cui numero può variare da una frazione di spira a molte migliaia, realizzate con materiale conduttore. I campi di applicazione sono i più vari, dall'elettronica ed elettrotecnica alla meccanica, ed anche in medicina (Risonanza Magnetica). Il suo parametro elettrico principale è definito induttanza. In elettronica ad esempio, può essere impiegata per trasformare la corrente alternata in onde radio. In elettrotecnica prende il nome di matassa o induttore, avvolgendola attorno ad un nucleo ferroso otteniamo un'elettrocalamita, oppure, variando il numero e la sezione delle spire (o avvolgimenti), abbiamo il trasformatore, un dispositivo capace di trasformare i valori di tensione/corrente ad esso applicati. In meccanica prende il nome di Bobina d'accensione, nell'impianto elettrico di un qualsiasi motore ad accensione comandata, la bobina serve ad elevare il valore di tensione utilizzato dalla parte dell'impianto precedente (a secondo del sistema da 6V a 400V), trasformandola nel valore adeguato a far scoccare la scintilla tra gli elettrodi delle candele (ordine di 20.000 volt), essendo il valore di corrente estremamente basso, l'eventuale scarica tra le dita di una persona, risulta innocua. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come realizzare una bobina ad alto fattore di merito.

25

Occorrente

  • Filo elettrico
35

Questo tipo di bobina trova ottimi impieghi di utilizzo grazie ad una bassa capacità; la bobina fornisce un alto tasso di fattore Q, perché gli avvolgimenti tra loro sono più distanti. A differenza delle normali bobine infatti, la capacità parassita è ridotta, in quanto le spire di filo sono distanti tra loro. Naturalmente la costruzione è un tantino più difficoltosa.

45

Una bobina a fondo di paniere è molto differente dalla bobina composta da un unico strato cilindrico. Esistono molti metodi per avvolgere queste tipologie di bobine, che sono simili alle bobine a fondo di paniere. Esistono in commercio anche delle strutture per agevolare l'avvolgimento, pur nonostante ormai sono praticamente introvabili. La prima cosa da fare è realizzare la struttura solida, in legno o in plastica che ospiterà gli avvolgimenti.

Continua la lettura
55

Occorre allo scopo di ritagliare un cerchio di compensato sottile; bisogna quindi praticare delle tacche di numero dispari (5 oppure 7 oppure 9) dal diametro verso il centro ma non bisogna arrivare ad esso ma solo a metà strada. Queste tacche serviranno per far scorrere il filo. A questo punto si inizia a passare il filo nella prima tacca, poi nella terza, nella quinta e così via, ogni due tacche. Dal momento che le tacche sono dispari, le spire saranno sempre distanti. Tali bobine saranno molto apprezzate a chi si dedica alla auto-costruzione delle vecchie radio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

come manutenere la griffa e l'alloggiamento della bobina della macchina da cucire

La macchina da cucire è un'apparecchiatura meccanica o elettromeccanica impiegata per unire mediante una cucitura, stoffe o pelli attraverso il passaggio di uno o più fili di cotone o altri materiali per mezzo di un ago oscillante in modo alternato...
Bricolage

Come creare un tavolino con una vecchia bobina per cavi elettrici

Avete presente quella vecchia bobina di legno che serviva ad avvolgere i cavi elettrici che avete visto abbandonata in un magazzino? Se ne sta lì da anni, senza essere utilizzata; eppure è fatta di legno, un materiale che meriterebbe più rispetto....
Bricolage

Come realizzare un recinto per il cane in giardino

Un recinto per il cane è utile per tenere l'animale in una zona in cui può comunque scorrazzare. È sicuramente una soluzione migliore rispetto a quella di legarlo con una catena. La catena potrebbe ferire il cane nei momenti in cui, preso da agitazione,...
Bricolage

Come realizzare un pupazzo di neve mobile

Il Natale è una festa meravigliosa sotto tutti i punti di vista, partendo da quello umano, passando per quello religioso fino ad arrivare a quello creativo. È proprio in occasione di questa festività che il lato fantasioso e creativo latente in ognuno...
Bricolage

Come realizzare una ghirlanda al profumo di lavanda

La lavanda era una pianta preziosa già per gli antichi romani che mettevano mazzetti di fiori nell'acqua dei bagni termali e veniva utilizzata già allora come base per raffinati profumi e per preparare decotti e infusi usati per la bellezza dei capelli...
Bricolage

Come realizzare addobbi natalizi con la pasta

Generalmente quando parliamo di pasta ci riferiamo all’aspetto culinario, ricordando la tavola di tutti i giorni: infatti la pasta, nella gastronomia del Bel Paese, ha un ruolo di protagonista indiscussa. Oggi noi non parliamo però dell’aspetto gastronomico...
Bricolage

Come realizzare una cornice di legno e bottoni

Se abbiamo l'hobby del bricolage ed in particolare del legno, possiamo sbizzarrirci a realizzare delle particolari decorazioni per la casa come ad esempio una cornice proprio di legno, ma con l'aggiunta di bottoni colorati. In merito a ciò, nei passi...
Bricolage

Come realizzare un arco in cartongesso

Alle volte capita di voler fare qualche lavoro in casa, per necessità o anche solo per sfizio. Magari perché si è deciso di aggiungere qualche elemento in più alla propria abitazione. Il cartongesso è uno dei materiali più utilizzati nel campo dell'edilizia....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.