Come realizzare una candela a forma di tazzina di caffè

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Esiste una variante del decoupage che prevede l'utilizzo di oggetti in maniera ingegnosa e creativa e, in particolar modo, di andare a creare decorazioni che possano confondere l'osservatore e attirare la sua attenzione. Si può, ad esempio, creare una candela a forma di tazzina di caffè e dettagliarla in modo così realistico da far credere ai vostri ospiti che si tratti di una vera e propria tazzina. Farlo è abbastanza semplice in quanto la lavorazione delle candele permette di variare molto con la fantasia e di scegliere colori, forme e decorazioni. Dunque nella seguente guida andremo a vedere come realizzare una candela a forma di tazzina di caffè.

25

Occorrente

  • Cera
  • Coloranti per cera
  • Tazzina di vetro con piattino
  • Due pentolini di diverse grandezze
  • Un bastoncino di legno
35

Il primo passo prevede la scelta di cera da utilizzare e da lavorare. Ce ne sono di tantissime caratteristiche e si possono acquistare in qualsiasi negozio di fai da te. Per coloro che non hanno tantissima esperienza, è preferibile utilizzarne un tipo particolare composto da paraffine e stearina. Questa cera è abbastanza malleabile e mantiene molto bene le forme che andremo ad imporgli con la lavorazione. La prima cosa da fare è scioglierla utilizzando la cottura a bagnomaria, cioè mettendola in un pentolino che poi andremo a sistemare al centro di una grande pentola già ripiena di acqua. In questo modo la cera non verrà a diretto contatto con la fonte di calore. Con questa operazione dobbiamo cercare di renderla completamente liquida, in modo da poterla miscelare con il colorante per cera. In questa fase è importantissimo utilizzare oggetti in metallo ed evitare assolutamente i mestoli di legno.

45

Se vuoi far solidificare la cera nel minor tempo possibile, puoi immergere il contenitore in acqua fredda, stando ben attento però a non far entrare acqua nella tazzina. Inserite in verticale un bastoncino di legno, per creare lo spazio in cui mettere lo stoppino, ricordando di girarlo ogni pochi minuti per poterlo poi estrarre. Quando sarà completamente fredda e solida, prendere un'altra parte di cera e farla sciogliere, sempre a bagnomaria. Questa parte della cera dovrà essere di un 'bianco sporco', quindi sarà necessario pochissimo colorante giallo, ma potete lasciarla anche bianca. Versatela nella tazzina, servirà a creare la schiuma del caffè.

Continua la lettura
55

Quando sarà asciutta, se volete renderla più decorata fate cadere delle gocce di cera marrone sulla tazzina; saranno i chicchi del caffè. A questo punto estraete il bastoncino e inserite al suo posto lo stoppino, che dovrà essere delle dimensioni adatte alla dimensione della candela: nè troppo corto nè troppo lungo. Appoggiate la tazzina sul piattino e preparatevi a vedere la faccia di chi proverà a bere il caffè!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come decorare una tazzina in ceramica con motivi musicali

In questo articolo vogliamo anche noi dare una mano, ai nostri lettori e lettrici, a capire come poter decorare una semplice tazzina, in ceramica, con dei motivi musicali.Se anche noi abbiamo delle tazzine completamente bianche, ma abbiamo voglia di...
Bricolage

Come realizzare una candela con cera di soia

Gli amanti delle candele non possono che prepararne una con la cera di soia. Quest'ultima risulta essere una valida alternativa alle classiche candele, perché è totalmente ecologica, in quanto è completamente biodegradabile. Inoltre può essere un...
Bricolage

Come realizzare una candela per la prima comunione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati del fai da te, a capire come poter realizzare una candela per la prima comunione. In questo modo saremo in grado di mettere in pratica la nostra manualità...
Bricolage

Come realizzare una candela con effetto ghiaccio

Le candele sono utilissime in caso di assenza di energia elettrica. Prendiamo l'abitudine di tenere sempre una candela a portata di mano. Eviteremo stressanti ricerche al buio di torce, alimentate a batteria, per poi magari scoprirle scariche! Una candela...
Bricolage

Come realizzare una candela in gel natalizia

Le candele in gel sono molto decorative e belle da vedere, e possono essere un elemento che ravviva le case durante le festività natalizie. Se volete fare un regalo originale ai vostri amici più cari potete regalare ad ognuno di loro una candela realizzata...
Bricolage

Come realizzare una candela agli agrumi

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter realizzare, con le proprie mani, una candela agli agrumi, semplice e veloce. È sempre bello dare un dolce e profumato benvenuto ai nostri ospiti e per farlo possiamo sistemare all'ingresso...
Bricolage

Come realizzare una candela

Una candela è sempre opportuno tenerla in casa, specie nel momento in cui viene a mancare l'energia elettrica. Negli anni con l'avvento delle lampadine, le candele sono state mese da parte, ma oggi tuttavia sono diventate oggetti d'arredamento, ideali...
Bricolage

Come impacchettare una tazzina con piattino

Avete comprato o realizzato una tazzina con piattino personalizzata ma non sapete come confezionarla per regalarla? Non è così difficile come può sembrare. In questa guida vedremo come scegliere la carta giusta ed in che modo impacchettarla per rendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.