Come realizzare una carena in fibra di carbonio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se anche voi siete degli appassionati di motociclette o comunque utilizzate un veicolo a due ruote per spostarvi per andare al lavoro e girare in città allora questa guida fa sicuramente al caso vostro. Saprete infatti che la manutenzione della propria moto non è sempre è così semplice ed immediata, motivo per cui conviene imparare ad essere almeno parzialmente indipendenti così da giocare in anticipo ed impegnarsi nella prevenzione dei guasti. Per tale motivo vediamo insieme come intervenire sulla carena. Può infatti rilevarsi molto utile realizzare una nuova carena per proteggere i fanalini o per sostituire l'originale che si è irrimediabilmente deteriorata. L'operazione non è molto semplice ed è consigliabile realizzarla in fibra di carbonio perché si tratta di un materiale molto adatto ma soprattutto leggero e funzionale. Vediamo quindi insieme come realizzare una carena in fibra di carbonio in semplici passi.

27

Occorrente

  • Fogli di giornale
  • Fibra di carbonio a nastro e liquida
  • Colla vinilica
  • Pennello e copressore
  • Cellophane
37

Questo materiale è disponibile in commercio, sia di tela gommata che allo stato liquido trasparente. In entrambi i casi si tratta di sostanze arricchite con delle colle epossidiche, che si induriscono alla perfezione, diventando compatte e sicure, ed ideali per realizzare ricambi di auto e soprattutto di moto.

47

Per quanto riguarda la carena della nostra moto, la prima operazione da fare è di prendere un foglio di giornale, sagomarlo sulla carenatura preesistente e dopo averlo ritagliato alla perfezione senza farlo rompere, lo appoggiamo su altri fogli, fino a raggiungere uno spessore di almeno un centimetro. A questo punto, i fogli li bagniamo in acqua e colla vinilica, creando una sorta di cartapesta e quando il tutto è ancora umido, lo appoggiamo di nuovo sulla moto, non prima di aver cosparso sulla superficie dell'abbondante talco per non farla attaccare. Dopo averne atteso l'essiccazione, la carena di cartapesta la rifiniamo con fibre di carbonio a nastro, e poi successivamente la coloriamo con dello smalto per carrozzeria, facendola diventare quasi di ferro. Se tuttavia intendiamo realizzare la carena per proteggere i fanalini, allora utilizziamo la fibra di carbonio allo stato liquido prodotto in Italia da un noto brand.

Continua la lettura
57

Il lavoro in questo caso, consiste nel fare la stessa operazione precedente, soltanto che invece dei fogli di giornale utilizziamo della cellophane e poi dopo averla sagomata, la rivestiamo (aiutandoci con un pennello) con la sostanza a base di fibre di carbonio, che una volta essiccata all'aria (di tipo epossidico), ci consegna una sagoma a cui basta asportare la pellicola di cellophane ed applicarla rigida come carena, a protezione dei fanalini della nostra moto. Grazie a questo prodotto e con le tecniche del fai da te, possiamo dunque rimediare a qualsiasi tipo di rottura non solo della carena ma di tutta la moto. Per questa operazione, il consiglio è di utilizzare sempre dei guanti di lattice ed evitare l'inalazione delle vernici, in caso di tinteggiatura con un compressore.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare attenzione ai vari passaggi così da creare un prodotto utile ed efficiente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come riparare una canna da pesca in vetroresina

La pesca è una passione che coinvolge persone di ogni età, padri e figli, ma anche amici. Usando molto frequentemente la canna da pesca, anche la più resistente, può capitare che qualcosa vada storto. Ecco che torna utile, in questi casi, avere la...
Altri Hobby

Come realizzare dei sandali in rafia

Impiegata nell’industria dei cordami, la rafia è una fibra tenace utilizzata spesso nella moda delle calzature e per alcuni stilisti esosi anche nella realizzazione di estrosi capi di abbigliamento. Recentemente questa fibra, trattata e tinta con prodotti...
Altri Hobby

Come realizzare un centrotavola in juta

Gli ospiti a cena bisogna accoglierli al meglio sotto ogni punto di vista. Infatti, sono molto importanti le buone maniere, un'atmosfera ospitale ed il menù. Però, anche la decorazione della tavola deve essere curata nei minimi particolari; è opportuno...
Altri Hobby

Come realizzare delle lanterne volanti

Le lanterne volanti sono degli oggetti che possono creare giochi di luce davvero molto interessanti. Realizzarle non è cosi complicato come si può pensare, poiché basterà un po' di manualità e di passione per il bricolage, senza però creare troppi...
Altri Hobby

Come fare dei sottobicchieri con la rafia

La rafia è una fibra resistente, impiegata solitamente nella moda delle calzature e, per alcuni stilisti esosi, anche nella realizzazione di fantasiosi capi di abbigliamento. Negli ultimi periodi questa fibra, particolarmente trattata e tinta con prodotti...
Altri Hobby

Come realizzare un cuore per san Valentino

Tra le feste ricorrenti che ogni anno sanno riproporsi con rinnovato entusiasmo, San Valentino si pone al primo posto nella personale classifica stilata dagli innamorati. Riuscire a trovare il regalo giusto per il proprio partner può non essere cosa...
Altri Hobby

Come realizzare una tavola da surf in legno

Una tavola da surf è una piattaforma allungata, che si presenta relativamente leggera ma abbastanza forte per sostenere una persona in piedi. Originariamente le tavole da surf venivano costruite in legno ed erano alte 5 m; nel corso degli anni sono state...
Altri Hobby

Come realizzare uno spaventapasseri in legno

Lo spaventapasseri è un oggetto veramente funzionale quando si hanno dei prati coltivati. Ottenere questo semplice artificio non risulta complicato, basta un pochino di fantasia ed una buona manodopera. Si ha l'opportunità di impiegare numerosi materiali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.