Come realizzare una custodia per il cellulare con materiali di recupero

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La custodia è indispensabile per il cellulare, in quanto il più delle volte attutisce gli urti ed evita che accidentalmente possa graffiarsi. Anche se bisogna dire che molte persone amano mettere la custodia al proprio cellulare solo per un fattore estetico piuttosto che funzionale. Una custodia impermeabile potrebbe senz'altro essere utile per proteggerlo, soprattutto se ci troviamo in riva al mare o a bordo piscina. In commercio è possibile trovare custodie di ogni tipo e colore, tuttavia è possibile crearle anche con le proprie mani. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come realizzare una custodia per il cellulare con materiali di recupero.

24

Utilizzare le stoffe

Il modo più veloce per ottenere una bellissima custodia protettiva è quello di utilizzare delle stoffe. Puoi recuperare gli scarti di precedenti lavorazioni, tagliare abiti o accessori ormai in disuso.
Ti servono: ago, filo e qualche elemento decorativo. Per iniziare prendi con attenzione le misure del tuo cellulare e crea una semplice bustina. Puoi arricchirla con tasche, decori e chiuderla con un bottone. Per ottenere il massimo effetto protettivo, cerca di imbottirla un po': usa più strati di stoffa o ricorri ad una imbottitura (puoi acquistare il materiale adatto nei negozi di hobbistica o utilizzare l'interno di vecchi cuscini).

34

Realizzare una custodia all'uncinetto

Se te la cavi bene con ferri o uncinetto, anche la lana e il cotone recuperati da un vecchio maglione fanno al caso tuo. Ti basta creare un calzino aderente e il gioco è fatto. Ovviamente puoi sbizzarrirti aggiungendo elementi decorativi e rendere la custodia davvero unica. Lo stesso risultato lo puoi ottenere utilizzando l'estremità di una manica di un vecchio maglione, tagliandola appena al di sopra dell'altezza del polsino. Attenzione però: in questo caso ti serve una macchina tagliacuci o un po' di abilità per "riprendere" la trama della lavorazione e chiudere le maglie nel punto del taglio, onde evitare che il tessuto si disfi.

Continua la lettura
44

Utilizzare i brick in tetrapak

Continuando a saccheggiare la casa in cerca di materiali di recupero, spostati in cucina e recupera immediatamente quel brick in tetrapack che stavi per eliminare. Si, puoi creare un fantastico case per il tuo smartphone, utilizzando le confezioni dei succhi di frutta! Devi solo aprirle, lavarle e asciugarle con cura, tagliarle (puoi usare una busta come guida) e rivestirle internamente con un po' di stoffa in contrasto. Non è un'idea davvero originale? E il risultato è strabiliante!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare una libreria originale con materiali di recupero

L'arte del fai-da-te ci permette di realizzare sempre delle idee belle ed originali anche con dei semplici materiali di recupero. Possiamo così riciclare di tutto e dare una nuova vita a degli oggetti inutilizzati, realizzando qualcosa di creativo ed...
Bricolage

Come realizzare un pouf contenitore con materiali di recupero

Per arredare la nostra casa, possiamo sfruttare molti materiali di recupero tra i più svariati, per poi realizzare alcuni complementi di arredo molto eleganti e soprattutto funzionali, come ad esempio un pouf contenitore illustrato in figura. A tale...
Bricolage

Come realizzare un tavolo da lavoro con materiali da recupero

Qualora nella vostra cantina è presente qualche materiale da recupero, avrete l'opportunità di sfruttarlo per realizzare un tavolo da lavoro: l'assemblaggio potrebbe essere in plastica oppure in legno misto con il ferro e ulteriori leghe (come, ad esempio,...
Bricolage

Come realizzare un porta candele con materiali di recupero

Le candele sono l'elemento di arredo adatto per creare un'atmosfera romantica o, semplicemente, per dare un tocco di colore alla nostra casa. Sia le candele che i porta candele possono essere trovati in commercio molto facilmente. Per quanto riguarda...
Bricolage

Come realizzare delle ghiande decorative con materiali di recupero

L’autunno è ormai alle porte e il clima sta cambiando. Anche il nostro ambiente domestico merita di essere ravvivato di tanto in tanto; permettendogli di sfoggiare alcuni nuovi elementi decorativi riusciremo ad abbattere quei modelli neutrali o minimali...
Bricolage

Come realizzare delle sedie da giardino con materiali di recupero

Arredare il proprio giardino servendosi di materiali di recupero è una soluzione molto in voga negli ultimi tempi: molto spesso si riesce a creare un ambiente davvero accogliente ed elegante grazie all'utilizzo di materiali semplici, che si sposano in...
Bricolage

Come realizzare una scarpiera con materiali di recupero

Avete la casa invasa di scarpe e non sapete proprio come metterle in ordine? Non preoccupatevi, il problema è facilmente risolvibile. Tramite questo tutorial, vi daremo degli utili consigli per realizzare delle originali scarpiere con materiali di recupero....
Bricolage

Come realizzare un tavolino con materiali di recupero

Costruire un tavolo partendo dai materiali riciclati è un progetto abbastanza semplice ed affascinante, che si può portare a termine anche se non si ha una grande dimestichezza con queste attività, e possedendo delle minime capacità di carpenteria....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.