Come realizzare una finitura in gommalacca sui mobili

Tramite: O2O 04/10/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

La gommalacca è la più classica delle finiture per mobili, anche perché è molto semplice da applicare e produce una finitura molto fine e morbida, che accentua la naturale venatura del legno. È particolarmente attraente su noce, mogano e legni pregiati. Ha un effetto lucido e costituisce la base per la tradizionale finitura lucida dei mobili in stile francese. La gommalacca viene applicata in strati molto sottili e si asciuga rapidamente, pertanto può essere riverniciata dopo sole 4 ore. Tuttavia, spesso è facile commettere errori di applicazione poiché sono richiesti molti strati, ma è possibile rimediare abbastanza. Il grande svantaggio della gommalacca è che non è durevole, in quanto si danneggia facilmente e si dissolve con l'acqua, motivo per cui non può essere applicata in condizioni climatiche molto umide. Ma ora vediamo come realizzare una finitura in gommalacca sui mobili.

27

Occorrente

  • Gommalacca
  • Pennello
  • Carta vetrata
37

Scegliere la gommalacca

La gommalacca è disponibile in due colori: bianco e arancione. Quella bianca viene utilizzata per legni chiari e va diluita con alcool denaturato per essere usata come sigillante; la gommalacca arancione, invece, fornisce un colore ambrato al legno, per questo motivo viene applicata su legni scuri come il noce, il mogano e il teak. La gommalacca viene venduta in diversi tagli o concentrazioni. Il taglio più comune è quello da 2 kg, con cui è possibile realizzare una finitura di una superficie di circa 20 metri quadrati.

47

Preparare la superficie

La superficie da rifinire con la gommalacca deve essere adeguatamente preparata. In particolare, è necessario levigare il legno con la carta vetrata per consentire una presa migliore. Immediatamente prima di applicare la gommalacca, bisogna pulire accuratamente l'intera superficie con un panno aderente, in modo tale da eliminare ogni traccia di polvere e detriti. Usare un pennello nuovo, pulito e di buona qualità per ottenere un risultato eccellente.

Continua la lettura
57

Applicare la gommalacca

Per applicare la gommalacca, stenderla liberamente sulla superficie su lunghi tratti seguendo la venatura naturale del legno. Mantenere la superficie costantemente bagnata con la gommalacca e applicare la finitura partendo dai bordi asciutti. Dopo aver ricoperto completamente la superficie, uniformare la gommalacca eliminando eventuali striature; utilizzare un pennello asciutto per eseguire questo passaggio. Tenendo il pennello leggermente inclinato rispetto alla superficie, accarezzare leggermente quest'ultima per rimuovere i segni delle pennellate precedenti. Lasciare asciugare per 4-5 ore prima di applicare lo strato successivo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Riparare Buchi E Sfrisature Sui Mobili Impiallacciati

Molte persone possiedono all'interno delle rispettive case mobili impiallacciati. Poter riparare a qualsiasi inconveniente possibile, come ad esempio i buchi e le crepe, bisogna dare vita a vere e proprie "pezze". Tali riparazione si effettuano in maniera...
Casa

Come realizzare l'effetto di rigatino su mobili in legno

L'effetto rigatino è una finitura che viene applicata ai mobili in legno nel momento in cui vengono dipinti, è molto classica ma sempre di moda, tanto che la ritroviamo anche in una vasta gamma di mobili d'arredamento moderno, nelle versioni rovere,...
Casa

Come fare la manutenzione dei mobili antichi

Se siete degli amanti dell'antiquariato, soprattutto dei mobili antichi, sapete bene che nel tempo questi preziosi e cari oggetti possono andare incontro a usura e danneggiamento, pregiudicandone la bellezza. Tuttavia, con un po' d'attenzione e di pazienza,...
Casa

Come realizzare dei mobili in cartongesso

Il design degli interni moderno è mirato non solo alla creazione di pezzi unici ed originali, ma anche a delle soluzioni pratiche per un utilizzo ottimale dello spazio. Quando si tratta del design delle pareti e dei soffitti, uno dei metodi più efficaci...
Casa

Come eseguire la finitura del vano nella creazione di una nuova porta

A volte si può decidere di eseguire dei lavori di ristrutturazione all'interno di edifici ed appartamenti per modificare la struttura e creare nuovi ambienti. Se si ha la necessità di aprire un varco nella parete per realizzare una nuova porta d'accesso...
Casa

5 consigli per verniciare i mobili

Se avete appena costruito alcuni mobili, è importante sapere che per verniciarli ci sono svariati modi tutti in grado di ottimizzare il risultato, e nel contempo renderli consoni al vostro gusto personale. Si tratta tra l'altro di un lavoro non difficile,...
Casa

Come dare nuova vita ai mobili in legno

Se in casa abbiamo dei mobili in legno che intendiamo rivitalizzare in quanto sporchi oppure scoloriti, possiamo eseguire degli ottimi interventi che ci consentono poi alla fine di dare loro nuova vita. In riferimento a ciò, nei passi successivi parliamo...
Casa

Come pulire i mobili con prodotti naturali

I mobili di qualità, resistenti e robusti, vengono solitamente realizzati in legno. Alla praticità, si associa l'eleganza e la raffinatezza. Laccato, in teak, lucido, come al naturale, il legno va periodicamente curato e protetto da umidità, polvere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.