Come realizzare una parrucca di lana

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Carnevale è senza dubbio la festa preferita da ogni bambino. Infatti, grazie a questa ricorrenza, i più piccoli possono travestirsi come più preferiscono. Tuttavia, nel caso in cui non abbiate un grande budget, ma volete comunque far fare a vostro figlio una bella figura, questa guida vi sarà certamente di grande aiuto. L'unico occorrente che utilizzerete sarà la lana. Gli altri materiali, invece, saranno materiali di recupero facilmente reperibili in casa vostra. Se siete interessati a questo argomento, nei passi di questa guida, vi illustrerò come realizzare una meravigliosa parrucca di lana.

26

Occorrente

  • retina
  • lana
  • uncinetto
  • elastico
  • pallone
36

Posizionare la retina sopra un pallone

Come prima cosa, posizionate la retina sopra un pallone e stendetela in maniera perfetta. Vi occorrerà ricavarne una calotta che, in seguito, andrete a ritagliare in base alla misura della vostra testa o quella del vostro bambino. Adesso, prendete un filo elastico e misuratelo avvolgendolo intorno alla testa, dalla fronte alla nuca. Esso, dovrà essere più corto di circa un centimetro. Procedete, quindi, con il cucire l'elastico su tutto il bordo della retina. Per fare ciò, create una sorta di passaggio sul bordo, oppure inseritelo attraverso i vari fori del tessuto stesso.

46

Creare dei fili di lana

Successivamente, prendete la quantità di lana che avete a disposizione e ricavate tantissimi fili della stessa misura considerando che, in base alla lunghezza dei "capelli" che volete far risultare, dovrete calcolare il doppio per ogni filo singolo. Armatevi quindi di pazienza e create centinaia di fili. Se desiderate applicare anche una frangetta più corta, potrete adottare la stessa regola. Prendete dunque un uncinetto per cominciare con l'assemblaggio dei fili di lana. Recuperate il pallone con la retina sopra e posizionatelo sopra un supporto, in maniera tale da mantenerlo più fermo possibile, dopodiché stendete nuovamente il tessuto sul vostro pallone.

Continua la lettura
56

Comporre la parrucca

Adesso, prendete il primo nastro di lana e piegatelo in due metà uguali, quindi afferrate il capo in cui vi è la piegatura ed agganciatela alla punta dell'uncinetto. Afferrate il filo e tiratelo attraverso i due buchi facendolo scorrere con l'aiuto dell'uncinetto. Non appena avrete raggiunto la metà della lunghezza, prendete i due capi sciolti ed inseriteli nell'asola che si è venuta a creare. Infine, tirate accuratamente attraverso e vedrete che si aggancerà perfettamente. Fate la stessa identica operazione su tutta la superficie ed ecco pronta la vostra parrucca. Arrivati a questo punto, non mi resta che augurarvi buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare una parrucca fai da te per Carnevale

Con l'arrivo del carnevale, si incomincia a pensare a quale vestito indossare durante le feste in maschera e generalmente questo si preferisce acquistarlo già pronto, presso degli appositi negozi, spendendo però in alcuni casi cifre elevate. In alternativa,...
Bricolage

Come confezionare una parrucca da Cleopatra di lana

Come ogni anno sono molti coloro che si preparano a festeggiare il Carnevale con divertenti abiti e simpatiche maschere: ogni costume, dal più semplice al più elaborato, intende comunicare il desiderio di esprimere qualche momento di spensieratezza...
Bricolage

Come Fare Una Parrucca Per La Bambola

Se vogliamo modificare una bambola in nostro possesso, per renderla più adeguata in base ai nostri gusti, oppure per riparla, potremo provare a cercare su internet delle guide che ci mostrino le varie operazioni necessarie per poter ottenere un risultato...
Altri Hobby

Come trattare le parrucche

I motivi per indossare una parrucca sono moltissimi, e vanno da specifiche esigenze al semplice gusto di cambiare velocemente e più volte il taglio e il colore dei capelli. Oggi in commercio esistono molti tipi diversi di parrucche, da quelle classiche...
Cucito

Come cucire un vestito da drag queen

Troppo divertente! Se siete stufi dei soliti travestimenti triti e ritriti, e avete in mente di optare per qualcosa di colorato, assolutamente anticonformista e fuori dagli schemi, quello da Drag Queen è senz'altro ciò che fa per voi. Una miriade di...
Cucito

Come Vestirsi Da Egiziana

Se siete alla ricerca di un abito originale per colpire gli ospiti ad un party a tema dell'antico Egitto, il dubbio su come vestirsi senza scadere nell'ovvio e nel banale vi potrà far optare per un abito su misura, fatto interamente con le vostre mani....
Cucito

Come realizzare un costume da Hippie

Se abbiamo intenzione di partecipare ad una divertentissima festa in maschera, una delle prime cosa a cui dovremo pensare è sicuramente il costume che andremo ad indossare. In questi casi, però, tendiamo ad acquistarne una già pronto per essere indossato,...
Altri Hobby

Halloween: idee creative per la realizzazione di costumi

La festa di Halloween è entrata a far parte delle usanze degli italiani, nonostante sia una festività anglosassone, festeggiata prevalentemente negli Stati Uniti. Nel nostro paese, infatti, sono molte le persone che la considerano un evento da festeggiare....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.