Come realizzare una pavimentazione per la cantina con materiali di recupero

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La cantina è quel locale interrato di una casa, che viene generalmente adibito a ripostiglio. Al suo interno possono essere conservati i vini, le provviste alimentari oppure degli oggetti inutilizzati. Inoltre, è possibile utilizzarla come un laboratorio personale nel quale svolgere delle operazioni che magari in casa risulterebbero rumorose o provocherebbero un'eccessiva formazione di polvere. Per lo stesso motivo, una cantina si presta benissimo per essere adibita a sala prove per musicisti e cantanti. Gli scopi per i quali viene generalmente utilizzata rendono la cantina un ambiente piuttosto rustico, che non necessita quindi di una particolare cura nei dettagli: è possibile quindi allestirla sfruttando dei materiali e dell'arredamento di recupero. Nei passaggi seguenti, in particolare, ci occuperemo di capire come è possibile realizzare una pavimentazione per la cantina riutilizzando dei materiali di scarto.

27

Occorrente

  • Tavole di legno
  • Carta vetrata
  • Flatting
  • Vernice per legno
  • Sega
  • Malta cementizia
37

Per realizzare una pavimentazione per una cantina è possibile utilizzare diverse tipologie di materiali: quello che si rivela essere il più semplice da assemblare e che, al tempo stesso, risulta funzionale e versatile, è senza dubbio il legno. Sarà quindi necessario procurarsi delle tavole di legno, tenendo conto del fatto che non è necessario che siano uguali per forma, dimensione e tipologia di legno: l'importante è che siano sufficientemente resistenti e prive di buchi o tarlature. Inoltre, vi occorrerà dell'apposita malta cementizia, della carta vetrata, una sega, il flatting e della vernice.

47

Il primo passo consiste nel levigare adeguatamente, utilizzando la carta vetrata, l'intera superficie delle tavole di legno, in maniera tale da rimuovere eventuali schegge e imperfezioni. Inoltre, è importante fare in modo che tutte le assi abbiano lo stesso spessore, così da non creare dei gradini una volta che la pavimentazione verrà messa in opera: per raggiungere questo scopo si dovrà utilizzare la sega. Una volta che tutte le assi saranno ben levigate, sarà indispensabile trattarle col flatting o con un apposito impregnante protettivo per il legno. Infine, potrete pitturarle del colore che preferite utilizzando una specifica vernice per il legno.

Continua la lettura
57

A questo punto è giunto il momento di passare alla posa delle tavole di legno. Cominciate col distendere la malta cementizia sul pavimento partendo da un angolo della cantina, quindi procedete con la posa delle assi: durante questa fase è importante posizionare le tavole per bene adiacenti l'una all'altra e livellarle correttamente, in modo tale da non formare dei gradini. Dopo aver completato la posa, lasciate asciugare per 24/36 ore e finalmente la vostra cantina sarà pronta per essere utilizzata per qualunque scopo!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non avete dimestichezza con questi lavori, fatevi aiutare da un muratore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come costruire un asse da stiro con materiali di recupero

Il tema del riciclo è fondamentale in questa era: sfruttare tutto quello che si possiede in casa, pensando di doverlo buttare, può invece ritornare utile realizzando delle opere utili e ridandogli quindi nuova vita. Con del semplice materiale facilmente...
Casa

Come realizzare una pavimentazione in porfido

Se state progettando di sistemare e rendere più accogliente il vostro cortile o giardino l'ideale sarebbe utilizzare delle piastrelle in porfido! Si tratta di piastrelle realizzate con una pietra grezza che si prestano perfettamente alla pavimentazione...
Casa

Come eseguire la pavimentazione a secco

La pavimentazione a secco è una soluzione innovativa che permette di di risolvere diversi problemi di infiltrazioni e umidità. In questa tecnica infatti non si utilizzano i massetti o la posa a colla, che non permettono il drenaggio dell'acqua. Inoltre...
Casa

Come proteggere una cantina dall'umidità

Purtroppo molte cantine non vengono sfruttate come dovrebbero a causa della presenza di umidità. Questo fastidioso problema, oltre ad un fattore puramente estetico, crea danni anche a livello strutturale minando anche la stabilità dei muri. Se leggerai...
Casa

Come ristrutturare un pavimento con parquet di recupero

Se abbiamo un pavimento in legno, è importante sapere che può essere ristrutturato con un certo stile e con un minimo di spesa, utilizzando del parquet di recupero, e sfruttando anche del legno antico per ottenere un effetto particolare ed elegante....
Casa

Come eliminare l'umido dalla cantina

Senza dubbio l'umidità è uno dei problemi che maggiormente riscontriamo in casa. Certo le cause possono essere tante e diverse: case vecchie o ubicate vicino a fonti di acqua o anche da attribuire a materiali scadenti usati durante un rifacimento. Naturalmente...
Casa

Come trasformare un cantina in una stanza

Questa guida vuole spiegare come trasformare la vostra cantina in una stanza dalle mille potenzialità (dall'angolo bricolage ad uno studio). Ciò permette di ottimizzare e sfruttare al meglio tutti gli spazi che avete in casa e per rendere un ambiente...
Casa

Come asportare l'acqua da una cantina allagata

Riuscire a controllare ogni singolo angolo della propria abitazione è pressoché impossibile. Purtroppo può accadere che qualcosa sfugga dal nostro controllo e che accadano eventi del tutto indesiderati. L'allagamento della cantina fa certamente parte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.