Come realizzare una rosa con una lamina di rame

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il rame viene utilizzato per la creazione di molti lavori artigianali come gioielli, soprammobili e accessori di vario tipo. In vendita si trova sotto forma di rotoli o in fogli quadrati e rettangolari, tagliato in fili sottili o doppi.
Lo spessore delle lamine è variabile, ci sono fogli da 0,1 millimetri fino a 3 millimetri. In relazione al tipo di lavoro e agli attrezzi in dotazione per lavorare il rame, si opterà per delle lamine più spesse o più sottili. La creazione forse più realizzata è quella della rosa, usata per decorare la casa, per arricchire la bigiotteria e ornare i pacchi da regalo. Per realizzare delle rose in rame con pochi strumenti, occorrono dei fogli di rame sottili, che facilitano la lavorazione e ottimizzano i tempi. Vediamo insieme come realizzare una rosa con una lamina in rame.

28

Occorrente

  • Fogli di rame
  • colla a caldo
  • Filo di rame
  • Forbici per le lamine
  • Pinze a becco curvo
  • Pinze a punta conica
38

Prima di iniziare, è bene far luce sui materiali e gli strumenti da utilizzare. Per tagliare il rame si consigliano delle forbici per metallo o delle cesoie sempre destinate al taglio delle lamine. Si devono innanzitutto progettare le dimensioni della rosa e decidere se ottenerla realizzando un petalo per volta oppure creando un' unica struttura, avvalendosi di un pezzo ritagliato con i petali incisi superiormente e, successivamente, arrotolato su sé stesso. Per questa fase può risultare utile gettare su carta le proprie idee, con disegni e appunti.
Le rose possono essere realizzate del colore del rame arancio brillante, o modificate previo passaggio sulla fiamma di un fornello per indurre l'ossidazione del materiale. Per questo procedimento si utilizzeranno delle pinze a becco curvo, necessarie per sostenere i petali o la rosa intera. Per rendere le foglie della rosa o le foglie dei gambi più naturali, occorre procedere alla realizzazione di un' ondulazione che richiede l'uso di pinze a becco tondo, con le quali si può piegare il materiale senza rovinarlo con ammaccature o scheggiature.

48

Se non avete la possibilità di procurarvi pinze ed attrezzi specifici alla lavorazione del rame, è consigliabili scegliere dei fogli da 0,1 o 0,2 cm, o comunque molto sottili, facilmente plasmabili. Se si opta per la rosa in foglie e non si vuole ricorrere a diverse saldature, è bene utilizzare della colla a caldo per unire i petali.
A questo punto bisogna creare petali di varie dimensioni: per farlo occorre ritagliare delle forme a cuore dal rame, i cui lembi superiori, piegati delicatamente, formeranno dei petali dall'aspetto naturale. Lo stelo può essere creato mediante una striscia rettangolare che, arrotolata su un filo di rame più spesso, fornisce il caratteristico gambo frastagliato di questo tipo di fiore. Attaccate i petali più piccoli e, via via, procedete con quelli più grandi, in modo da conferire ordine e simmetria alla rosa.

Continua la lettura
58

Qualora si decida di optare per una rosa intera si deve procedere disegnando sul foglio in rame una struttura a gradazione che inizi con un rettangolo di 1 o 2 cm di altezza, per 3 di lunghezza, il quale, successivamente, formerà il bocciolo centrale. A seguire, alzando di poco il rettangolo, disegnate due lembi a mezzo cerchio, scendete verso il basso, per poi risalire bruscamente disegnando altri due semicerchi (rispettando la forma a cuore). Proseguite fino a creare i 3 ultimi petali di dimensioni maggiori che chiuderanno la rosa. Per una rosa più ricca disegnate molti petali, per una rosa sbocciata ne occorrono di meno. Ora non rimane che arrotolare la struttura, plasmare leggermente i petali ripiegandoli verso l'esterno e la rosa prenderà la sua graziosa forma.

68

La rosa, una volta ultimata, risulta completa e finita, tuttavia è possibile decorarla ulteriormente. Se si desidera un fiore colorato, è possibile applicare della tinta con bombolette spray, vaporizzandola a circa 30 cm di distanza. Un altro metodo sfizioso per impreziosire la creazione in rame è quello di cospargerla con della porporina autoadesiva, oppure di decorarne lo stelo con del filo metallico colorato!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se siete dei neofiti, scegliete dei fogli di rame molto sottili, in modo da modellarli con più facilità
  • Procuratevi la pistola per la colla a caldo anche online
  • Impiegate la maggior parte del tempo per modellare i petali, in modo da renderli realistici
  • Per ridurre il rischio di rovinare il foglio di rame quando si piegano i petali, procurarsi dei rivestimenti in plastica per le punte coniche delle pinze
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un albero di rame

La natura è fonte di ispirazione per tantissimi artisti; molte persone invece hanno poche occasioni per ammirarla e godere della sua influenza. Se non si ha il pollice verde, ma si ama la tecnologia si possono utilizzare dei fili elettrici avanzati da...
Bricolage

Come realizzare uno sbalzo su rame

Lo sbalzo è  una tecnica scultorea molta antica e bella. Si può ottenere lavorando su diversi materiali, lastre di rame, oro, argento, stagno e ottone, oppure cuoio e alti materiali simili. Questi materiali devono essere malleabili, e quindi facili...
Bricolage

Come realizzare una rosa di cera

Se sei una persona creativa ed ami trovare nuove destinazioni d'uso per gli oggetti che hai intorno, questo tutorial ti aiuta ad imparare a riciclare anche un materiale inconsueto come la cera di protezione ai formaggi. Con questo elemento, colorato e...
Bricolage

Come colorare il rame con la fiamma

Colorare degli oggetti in rame che si hanno in casa è molto semplice: basterà utilizzare una fiamma. Questo renderà gli oggetti colorati, diversi dal solito e voi potreste anche divertirvi nel faro. Bisogna fare attenzione perché il colore che assume...
Bricolage

Come saldare il rame

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire meglio ed imparare, come e cosa fare per saldare, nel modo corretto ed efficace, il rame. Cercheremo di eseguire il tutto mediante il classico ed intramontabile, metodo del fai da te,...
Bricolage

Come ristrutturare un vecchio paiolo di rame

Il fascino degli oggetti di un tempo ha un effetto davvero magico su tante persone. Molti adorano recarsi presso i mercatini dell'antiquariato e curiosare alla ricerca di cose oggetti del passato che conservano in sé il ritmo di tradizioni così lontane....
Bricolage

Come decorare una lastra di rame con motivi sbalzati

Il rame è un materiale molto duttile. Si presta a moltissimi lavoretti di bricolage e fai da te. Il natale è ormai alle porte. Quindi perché non pensare di addobbare un po' la casa per il periodo più bello dell'anno?  Esistono tantissime tecniche...
Bricolage

Come effettuare una saldatura a rame

Per saldare oggetti in rame occorrerà disporre di certi particolari utensili. Si dovrà avere ad esempio un cannello a gas se avete degli oggetti grandi, oppure un saldatore a stagno per fare delle saldature piccole. Tutte e due prevedono però delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.