Come realizzare una soluzione antimuffa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La muffa è un tipo di fungo pluricellulare che ha origine da piccole spore che fluttuano nell'aria. Queste proliferano sulle superfici dove si depositano se vi trovano le giuste condizioni, quali un alto tasso di umidità ed una temperatura favorevole (4 - 37°C). Gli ambienti di casa più interessati da questo tipo di problema sono dunque i bagni e tutte le stanze che non godono di un'ottima illuminazione naturale. Oltre all'effetto antiestetico, la muffa può arrecare seri problemi all'apparato respiratorio ed importanti reazioni allergiche, sia in soggetti predisposti che in soggetti che non lo sono. In questa guida vedremo come realizzare una soluzione antimuffa naturale, atossica, efficace ed economica.

27

Occorrente

  • Contenitore spray
  • Aceto di vino bianco o rosso
  • Acqua
  • Tea tree oil
37

Individuare la causa della muffa, eliminarla e acquistare un contenitore spray

Prima di dare il via ai lavori, accertatevi di aver individuato la causa della genesi della muffa o la vedrete ricomparire velocemente. Aggiustate quindi perdite o altri guasti responsabili del problema e procuratevi un contenitore spray vuoto. Quest'ultimo può essere sia nuovo che riciclato, l'importante è che sia asciutto, pulito e che precedentemente non abbia contenuto candeggina: i prodotti che andremo ad utilizzare più avanti, infatti, pur essendo naturali e sicuri, potrebbero reagire con eventuali tracce di ipoclorito di sodio rimaste all'interno o sui bordi.

47

Creare la miscela sia con che senza aceto

Riempite adesso il contenitore con il 75% di aceto di vino, il 20% di acqua ed il 5% di tea tree oil. All'aceto di vino rosso preferite sempre il bianco: oltre a non correre il rischio di aloni violacei sul muro, con la variante bianca non avrete il fastidio di percepire odori pungenti troppo a lungo. L'efficacia, in ogni caso, è la medesima ed è garantita. Le proprietà antimicotiche dell'olio di tea tree sono talmente efficaci che, nel caso in cui non riusciste proprio a sopportare l'olezzo emanato dall'aceto, potrete preparare la miscela anche senza quest'ultimo, mischiando però 50-70 grammi del suddetto olio in mezzo litro d'acqua.

Continua la lettura
57

Agitare la soluzione

Ricordatevi di agitare la soluzione prima di trattare la superficie. Questo è un passaggio fondamentale in quanto, così facendo, favorirete il mescolamento delle tre componenti, che altrimenti, a causa della loro diversa densità, rimarrebbero fisicamente separate.

67

Vaporizzare sulle superfici

Vaporizzate generosamente la soluzione sulle superfici da trattare e lasciate agire almeno mezz'ora prima di pulire l'area con una spugna umida. Aprite le finestre per favorire un'asciugatura naturale e pulite con accuratezza l'intero ambiente: le spore della muffa, sia prima del trattamento che dopo, potrebbero essersi depositate su piani d'appoggio o tessuti e, se sfuggissero al vostro controllo, riproporrebbero lo stesso problema quanto prima.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ridurre i cattivi odori e contrastare maggiormente la muffa, sulle pareti vaporizzate una soluzione ottenuta mescolando 650 ml di acqua e 50 ml di olio essenziale di limone.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come eliminare umidità e muffa dai muri

L'umidità è un problema che generalmente si presenta sui muri di vecchia costruzione, ma talvolta può presentarsi anche su pareti di nuova costruzione soprattutto se il sistema di isolamento non è stato eseguito in maniera perfetta. L'umidità è...
Giardinaggio

Come applicare il silicone antimuffa per ambienti umidi

Lo sviluppo dell'industria chimica ha fatto sì che i prodotti utili per l'ingegneria domestica, importanti per apportare migliorie alla propria abitazione e intervenire concretamente, siano costantemente in miglioramento. Uno di questi prodotti è senz'altro...
Casa

Come prevenire e impedire alla muffa di aumentare

L'umidità se presente in modo abbondante in un ambiente domestico tende a generare muffa e creare problemi non solo dal punto di vista strutturale alle pareti o ai mobili, ma in molti casi si rivela deleteria per le vie respiratorie soprattutto quelle...
Casa

Come eliminare l'intonaco vecchio

L'intonaco della vostra parete sta iniziando a screpolarsi, macchiarsi di muffa oppure a gonfiarsi fino ad arrivare a distaccarsi dalla base? Se si, è necessario prendere alcuni provvedimenti. Finché si tratta di semplice muffa, e l'intonaco è ben...
Bricolage

Come sverniciare il legno

Capita spesso di voler dare un nuovo aspetto ad un mobile, quando magari non si intona più al nuovo arredamento, si è rovinato con l'usura oppure semplicemente quando siamo stanchi di vederlo così e vogliamo dargli un nuovo colore! La sverniciatura...
Casa

Come smontare il water

Smontare il water non è un operazione tanto difficile, può farlo chiunque, purché sia almeno un po’ pratico di fai da te. Innanzitutto bisogna capire il motivo dell’azione che andrete a fare, perché se dovete smontarlo per cambiare un tubo, oppure...
Casa

Come realizzare un tavolo da giardino con i bancali

Si parla sempre di riciclare quello che abbiamo o che troviamo. Infatti da la possibilità di produrre meno rifiuti e un maggiore utilità di prodotti non più utilizzabili per ciò che erano stati creati, ma ciò non toglie che possono riavere una nuova...
Casa

Come imbiancare casa fai da te: consigli

Svolgere operazioni casalinghe fai da te è una tecnica che sta avendo sempre maggior successo. Forse per colpa della crisi economica, per la voglia di provare a fare esperienze nuove oppure entrambe le cose insieme. Molto spesso questo piccolo accorgimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.