Come realizzare una stufa fai da te

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In un periodo dove il bricolage si sta diffondendo sempre di più sotto svariate forme, si sta rivelando estremamente importante il saper realizzare degli oggetti impiegandone ulteriori nati originariamente per altri obiettivi. Specificatamente, si tratta di un riciclo creativo che da tanta soddisfazione quando il lavoro sarà terminato e consente anche di risparmiare una somma di denaro consistente su oggetti che, a prezzo pieno, avrebbero un costo veramente elevato. Nella seguente pratica e utile guida che vi andrò ad esporre nei passaggi susseguenti, vi spiegherò dettagliatamente come bisogna creare una stufa fai da te: buon efficace riscaldamento!!!

27

Occorrente

  • Bidone di ferro
  • Saldatrice
  • Tubo di ferro
  • Tubo di alluminio
  • Vernice
  • Trapano
  • Pennelli
37

Reperire tutto il necessario

Innanzitutto, per realizzare una stufa fai da te, sono necessarie una buona manualità ed il possesso di qualche attrezzo. Dopo aver preparato completamente il piano di lavoro, si potrebbe cominciare con la modificazione del bidone di ferro occorrente per la creazione del vostro oggetto di riscaldamento, il quale deve pulito molto bene e privato di ciascuna tipologia di elemento estraneo alla propria superficie. Dopo aver lavato ed asciugato perfettamente quest'ultimo oggetto, sarà possibile praticare i fori necessari al funzionamento della futura stufa fai da te.

47

Praticare dei fori

Prima di eseguire i buchi, dovrete capire bene dove si desidera collocare effettivamente lo sportello di apertura della stufa ed il punto in cui introdurre il tubo occorrente per il tiraggio: la porta deve essere ritagliata per tre lati, lasciandone uno intatto per consentire il movimento rotatorio dell'apertura e della chiusura della stessa. Nella parte superiore del bidone di ferro, è necessario realizzare un buco circolare, allo scopo di permettere d'incastrare efficacemente il tubo del tiraggio (che successivamente dev'essere saldato): naturalmente, sarà essenziale fare molta attenzione alle misure dello stesso.

Continua la lettura
57

Testare la stufa

Dopo aver saldato il tubo di ferro, bisogna inserirci all'interno quello flessibile, aiutandosi mediante un trapano: questo consentirà di godere di un tiraggio migliore. Il passaggio finale consiste nel verniciare il bidone di ferro del colore maggiormente adeguato, ma prima vi consiglio assolutamente di provare e testare l'effettivo funzionamento della stufa fai da te: essa potrebbe avere un tiraggio non perfetto oppure far fuoriuscire del tossico fumo, per cui si dovrebbe controllare il tutto prima di procedere con la verniciatura conclusiva.

67

Verniciare il bidone

Se tutto funziona correttamente, sarà possibile procedere con la pittura, che potrebbe essere svolta sia manualmente che tramite l'ausilio di un'apposita pompa capace di alleggerire e velocizzare quest'ultimo step. Terminato completamente il vostro lavoro di bricolage, la stufa realizzata potrà essere collocata nell'ambiente da voi prescelto e si potrà iniziare ad impiegarla come fonte di calore, utilizzando la tipologia di combustibile che avete a disposizione.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come installare una stufa a pellet

La stufa a pellet è un'ottima alternativa alle stufe al gas, camino o altri tipi di riscaldamento. Il costo è molto basso ed il rischio di causare incendi è ridotto. Avere una stufa a pellet dunque garantisce un ottimo riscaldamento per tutta la casa...
Casa

Come Applicare In Sede Una Stufa A Gas

La stufa può essere in acciaio, ceramica o ghisa. Essa viene usata per riscaldare praticamente la casa. Esistono veramente moltissimi tipi di stufe, dove possono essere usati tipi diversi di combustibili in modo da alimentare la fiamma. La stufa solitamente...
Casa

Come pulire i condotti della stufa a pellet

La stufa a pellet è sicuramente molto comoda sia per il calore che emana, sia per l’elevata combustibilità ed il fatto di utilizzare un materiale ecologico. È simile alla stufa a legna, ma il materiale combustibile utilizzato, come dice il nome,...
Casa

Come canalizzare una stufa a pellet

La stufa a pellet è un apparecchio molto utilizzato negli ultimi anni, è molto simile alla stufa a legna ma utilizza il pellet come combustibile. La stufa a pellet, è in grado di riscaldare un ambiente in breve tempo. È importante però, capire quale...
Casa

Come pulire la stufa a GAS

Un elettrodomestico di cui non si può fare a meno è sicuramente la stufa a gas, molto diffusa specialmente nelle abitazioni non raggiunte dalla rete di distribuzione del metano. Quella più comune è la nota stufa a GPL con la bombola, dotata di pannello...
Casa

Come collegare i tubi della stufa a pellet

I vecchi caminetti a legna sono belli e accoglienti ma ormai superati dalle nuove tecnologie che permettono di riscaldare la propria abitazione abbattendo notevolmente i costi. Tra queste c'è la stufa a pellet. I vantaggi che essa presenta rispetto ad...
Casa

Come coprire i tubi della stufa a pellet

In inverno è spesso un problema trovare un modo per ripararsi dal freddo, specialmente in zone di montagna e nelle zone nordiche. Le soluzioni esistono, ma spesso sono abbastanza costose e poco convenienti per il nostro portafogli, quindi si cercano...
Casa

Come Installare Correttamente Una Stufa A Legna

Al giorno d'oggi contenere le spese riguardati la produzione di calore nella propria abitazione è importantissimo. Infatti questo permette non solo di avere delle bollette più leggere, cosa non indifferente visti il periodo non proprio florido dal punto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.