Come realizzare uno stendibiancheria per terrazzo

Tramite: O2O 23/06/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Capita con una certa frequenza di dover stendere delle lenzuola e gli altri capi della biancheria senza avvalersi dell'utilizzo degli stendini disponibili in commercio, in quanto risultano essere eccessivamente piccoli e poco adatti per questo genere di funzione. In questa guida vi spiegheremo come è possibile realizzare, seguendo alcune istruzioni di natura pratica, uno stendibiancheria per il terrazzo, utilizzando dei materiali semplicissimi e facilmente reperibili in commercio come le staffe e le corde, dal momento che hanno la caratteristica di non allentarsi sotto il peso dei panni. Il nostro intento, pertanto, è quello di indicare la procedura per creare uno stendibiancheria perfettamente adatto alle proprie esigenze.

26

Occorrente

  • Coppia di staffe stendibianchera a 3 o 4 fori
  • Corda in nylon della lunghezza necessaria
  • 1 tenditore occhio-gancio per ogni foro della staffa
  • 2 morsetti per ogni foro della staffa
36

Innanzitutto, è necessario andare ad acquistare il materiale occorrente in un negozio di ferramenta oppure in un magazzino ben rifornito. Nello specifico, tutto quello che ci servirà è costituito da una coppia di staffe, da una corda di nylon, da alcuni tenditori occhio-gancio e da dei morsetti. La spesa prevista per effettuare questo genere di lavoro dovrebbe ammontare a circa 20 euro. A questo punto, si può andare a montare la coppia di staffe ai due lati del terrazzo con gli accessori che sono stati forniti in dotazione, avendo la massima cura di stringere accuratamente i perni, affinché sotto il peso della biancheria non si muovano. Procedere, successivamente, ad agganciare su una delle staffe (quella che si preferisce) i tenditori occhio-gancio, avendo cura di lasciarli tutti quanti in posizione "aperta".

46

A questo punto, è necessario tagliare la corda in pezzi di una lunghezza pari a quella presente tra le due staffe, con l'aggiunta di 10 centimetri. Per scongiurare che la corda successivamente si sfilacci all'estremità, è necessario bruciare il taglio tramite un accendino. Passare, pertanto, ad inserire ciascun capo degli spezzoni di corda nei fori della staffa (quella senza i tenditori), andando in questa maniera a costituire un anello che si provvederà, quindi, a bloccare con un morsetto ciascuno. A questo punto, si deve inserire l'altro lato dello spezzone nell'anello del tenditore opposto e, tentando di tirare il più possibile la corda, fissarlo con l'altro morsetto.

Continua la lettura
56

Una volta che sono state effettuate tutte queste manovre, il procedimento successivo sarà quello di avvitare il corpo del tenditore mediante l'ausilio di un cacciavite oppure di una chiave inglese, in maniera tale da far raggiungere una buona tensione alla corda, per evitare in questo modo che si fletta sotto il peso dei panni bagnati. Giunti a questo punto, possiamo affermare che il nostro lavoro risulta essere portato a termine. Non rimane altro da fare che procedere con la collaudazione della propria installazione che, con una spesa davvero contenuta ed una buona dose di impegno, riuscirà sicuramente a soddisfare le necessità personali. Per concludere, esiste un altro aspetto che merita di essere tenuto fortemente in considerazione. È fondamentale, infatti, ricordarsi di prestare sempre una particolare attenzione anche alle regole condominiali, per evitare di arrecare disturbo agli altri condomini con il gocciolamento dei propri panni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare uno stendi biancheria da soffitto

Non tutti hanno a disposizione uno spazio esterno in cui poter stendere la biancheria lavata. Poi in inverno, il più delle volte, si è costretti a farlo in casa per via del maltempo. Chi ha un'abitazione spaziosa non avrà alcun tipo di problema, ma...
Bricolage

Come Realizzare Un Cache-pot Di Muschio

Coltivare una piccola pianta fiorita in casa è sempre bello: una pianta può decorare finemente l'angolo di una stanza o il ripiano di un mobile e colorare con allegria le camere dell'appartamento. Spesso però i vasi più adatti alle piante da coltivare...
Bricolage

Come realizzare un presepe da esterno

Se abbiamo un ampio terrazzo ed intendiamo sfruttarlo in varie occasioni, lo possiamo fare ad esempio anche nel periodo natalizio per allestire un presepe. Si tratta infatti di usufruire di tanto spazio a disposizione, e quindi creare la struttura molto...
Bricolage

Come realizzare un parapetto in plexigas

Se per la ringhiera del vostro soppalco avete la necessità di inserire un parapetto, tra i materiali più appropriati, potrete utilizzare il plexiglass, che vi consentirà di sceglierlo tra diversi spessori, forme e colori. A tal riguardo, nei passi...
Bricolage

Come realizzare una fioriera perfetta

Per chi vuole abbellire la propria casa con dei fiori, ma vive in appartamento senza avere la disponibilità di un giardino di un terrazzo o balcone, una fioriera è la soluzione ideale. Per chi invece dispone di un giardino la stessa potrà essere utilizzata...
Bricolage

Come realizzare le foglie delle palme finte

Le palme ci ricordano sempre paesi tropicali, spiagge e luoghi esotici, e rientrano un po' nel nostro immaginario per le vacanze e il relax. Se non ci è possibile poter raggiungere questi posti meravigliosi, possiamo pur sempre ricreare il nostro angolo...
Bricolage

Come realizzare i tutori per le piante

È possibile realizzare nella propria abitazione, praticamente a costo zero, degli utilissimi tutori intrecciati per l'edera e per altre piante rampicanti con forme differenti, le quali andranno ad arredare ed abbellire il proprio giardino oppure il terrazzo....
Bricolage

Dieci idee per arredare coi bancali

I bancali o pallets ovvero dei supporti in legno disponibili di svariate forme e dimensioni e specifici per la movimentazione di merci pesanti, si possono riciclare in modo creativo e realizzare quindi mobili e suppellettili per la casa, il terrazzo e...